mercoledì 16 marzo 2016Ultimo Aggiornamento:

Tasse acquisto prima casa da privato, costruttore: costi imposte

 |   | 
Come abbiamo già indicato per la tassazione seconda casa, anche chi effettua un acquisto prima casa 2016 da privato o costruttore, deve obbligatoriamente pagare dei costi aggiuntivi per tasse ed imposte. Logicamente tutti questi costi extra dovranno alla fine dei conti sommarsi al valore totale di compravendita della casa. Qui in Italia rispetto ad altri paesi, dove le tasse sono decisamente più basse, chi acquista un immobile deve sostenere diversi costi oltre al prezzo finale. In questo caso se dovessimo fare un esempio, nell'elenco troviamo: il costo del notaio, l’imposta di registro, il valore catastale e il costo Iva (maggiorata di anno in anno) che variano in base al tipo di immobile acquistato (tipologia: classica, di lusso, seconda o terza casa) e alle richieste del venditore.

In questa piccola guida riassuntiva, volevo oggi elencarvi nuovamente i dati che raffigurano ciò che ogni acquirente italiano o estero deve pagare per comprare una 1° casa in Italia. Ecco la lista delle imposte da pagare per la prima casa e abitazione principale. Come potete vedere nell'elenco sono raffigurati alcuni esempi per: acquisto prima casa da privato; acquisto prima casa da costruttore e acquisto prima casa senza IVA.


Tasse acquisto prima casa da costruttore 2016


Tasse acquisto prima casa da privato costruttore costi imposte

Chi decide di acquistare un immobile, appartamento, villa o struttura in generale direttamente dal costruttore, avrà la possibilità di risparmiare sui costi d’agenzia (prezzo da pagare all'intermediario immobiliare che vi vende la casa tramite agenzia). In compenso però si dovrà pagare l’Iva pari al 4%, un costo di imposta ipotecaria pari a 200 euro; una spesa di imposta di registro del valore di 200 euro e anche un costo catastale fisso (come per gli altri 2) di altri 200 euro. Il tutto per un totale di 600 euro + il 4 per cento di iva sul prezzo della casa.

Tasse acquisto prima casa da privato 2016

Invece se si compra casa da un privato il costo dell’imposta di registro è pari al 2% sul costo finale. Mentre l’imposta catastale ha un costo fisso di 50 euro; infine tale prezzo, cioè 50 euro è da considerarsi anche per l’imposta ipotecaria.

Tasse acquisto prima casa da impresa 2016: valori senza IVA


L’acquisto della prima casa da impresa senza pagare Iva è quello meno caro, visto che comporta una spesa totale decisamente minore di precedenti esempi. Infatti l’imposta di registro e solo del 2%; il costo dell’imposta ipotecaria è sempre fisso è comporta una spesa di 50 euro uguale a quella catastale, che è anch'essa di 50 euro.

Informazioni finali sulle vendite e atti

Ricordo a tutti, che gli immobili venduti direttamente da imprese italiane costruttrici o per chi desidera mettere in atto un ripristino totale, dovrà indicare il tutto tra i documenti di vendita. Se questo non sarà eseguito non si potrà ritenere valido il contratto; inoltre il tutto dovrà essere fatto entro 5 anni dalla fine dei lavori di costruzione. Nel caso invece il costruttore dovesse decidere di eseguire la cessione dell'Iva potrà presentarlo dopo il quinto anno. Nell'atto di vendita si dovranno anche elencare i fabbricati adibiti ad alloggi abitativi sociali, sempre se si sceglie di presentare la cessione a IVA.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).