martedì 26 aprile 2016Ultimo Aggiornamento:

Come fare lo scrutatore di seggio: domanda, requisiti e guadagno

 |   | 
Fare lo scrutatore di seggio elettorale durante le elezioni, può essere un ottimo lavoro provvisorio da alternare al proprio lavoro quotidiano. Il guadagno non è elevatissimo, ma decisamente adeguato al tipo di lavoro svolto, visto che non si dovrà fare altro che accogliere i cittadini, prenderne i dati e successivamente segnare il tutto sui documenti di legge. Logicamente per partecipare al seggio e fare la domanda per diventare scrutatore è necessario essere in possesso dei giusti requisiti richiesti; che in questo caso sono: aver compiuto la maggiore età (18 anni); avere la cittadinanza italiana; essere iscritti alle liste elettorali del proprio Comune; aver frequentato e finito la scuola dell’obbligo; lo svolgere un lavoro che non interferisca con la funzione dello scrutatore e anche svolgere una mansione che non richieda gli stessi orari lavorativi dello scrutatore di seggio.

Oltre ai seguenti requisiti per essere certi che la vostra domanda venga accettata e di conseguenza ricevere l’incarico di scrutatore di seggio è obbligatorio fare domanda direttamente al proprio Comune di residenza ed eseguire così l’iscrizione all'Albo degli scrutatori di seggio elettorale. Ricordatevi che bisognerà essere un cittadino italiano (elettore); aver svolto tutti gli anni di scuola obbligatori e presentare la domanda entro il 1 ottobre e non oltre il 30 novembre dell’anno in corso. Una volta superata tale soglia di tempo si dovrà attendere il prossimo anno per inoltrare nuovamente la domanda di richiesta al Comune.

Ti potrebbe anche interessare =>    Quanto guadagno un commesso della Camera dei Deputati?

Come fare lo scrutatore di seggio elettorale


Quindi se ti trovi tra i mesi dell’anno indicati (più o meno verso la primavera), necessiti di un lavoro e ti senti idoneo a fare lo scrutatore di seggio elettorale (per elezioni e referendum) allora non devi fare altro che recarti all'ufficio Elettorale e fare la richiesta per l’iscrizione all'Albo degli scrutatori. Una volta ricevuta sarai sempre accettato, per questo motivo non è necessario eseguire ogni anno lo stesso procedimento di registrazione all'Albo, ma basterà solamente fare domanda al seggio per il lavoro o attendere direttamente la chiamata del consiglio.

Come fare lo scrutatore di seggio

Ottenuto il modulo, sarà necessario compilarlo in ogni sua parte, senza dimenticanze alcune e per questo fai molta attenzione al: nome, cognome, data di nascita, luogo di nascita, residenza attuale, titolo di studio e cittadinanza. Oltre a questo come ho già indicato è obbligatorio segnalare che siete degli elettori attivi al 100%, altrimenti sarete immediatamente rifiutati. Comunque sia, fatto ciò, basterà porre la firma finale sul documento, aggiungere la data del giorno di registrazione e consegnare il modulo in segreteria. Tutto questo avendo prima fatto una bella e lunga coda di attesa… se questo ti turba è vuoi saltare la coda, esiste un metodo semplice e veloce per farlo. Sto parlando dell’invio della domanda tramite posta raccomandata A/R, da spedire sempre e comunque all'Ufficio Elettorale.

In questo caso la compilazione del modulo non cambia, si dovrà sempre compilare il documento in tutte le sue parti; ma a differenza dell’altro metodo, durante l’invio della posta raccomandata, si dovrà richiedere un avviso speciale di ricevimento. Dopo tale operazione passeranno all'incirca 7 o 15 giorni di tempo per la risposta e nel caso quest’ultima risulti positiva (nomina d’accettazione inviata dal sindaco a casa) si potrà partecipare ai nuovi seggi come scrutatore, già dal prossimo anno. Le registrazione all'Albo solitamente vengono archiviate dal 15 di gennaio dell’anno successivo alla domanda, con una risposta di presentazione al seggio sempre 15 giorni prima delle elezioni o referendum. In alternativa per essere certi di essere stati accettati, ci si potrà anche recare direttamente presso l’Ufficio Elettorale e controllare di persona se il proprio nome risulta presente tra l’elenco dei candidati. Ricordati che in caso dovessi avere problemi a recarsi al seggio, hai sempre 2 giorni di tempo per avvisare il consiglio elettorale, in modo da farti sostituire.

Pagamento e compenso: quanto guadagna uno scrutatore?


I presidenti hanno un guadagno di 130 euro se si tratta di referendum; 120 euro se si tratta di elezioni di parlamento Europeo e 150 euro se si tratta di tutte le altre elezioni. Mentre gli scrutatori hanno un guadagno pari a 104 euro in caso di referendum; 96 euro in caso di elezioni del parlamento Europeo e 120 euro in caso si dovesse votare per tutte le altre elezioni. Oltre a questi guadagni è possibile ricevere un pagamento extra quando ci sono più elezioni contemporaneamente, per un importo extra pari a 37 euro (presidenti) e 25 euro (scrutatori) per un totale massimo di quattro maggiorazioni consecutive. Per i referendum invece i guadagni solo leggermente più bassi, infatti si aggirano intorno ai 33 per i presidenti e 22 euro per gli scrutatori; il tutto sempre però per un massimo di 4 maggiorazioni in totale.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).