venerdì 22 aprile 2016Ultimo Aggiornamento:

Guidare con foglio rosa scaduto senza patente: cosa accade?

 |   | 
La prima cosa che bisogna sapere quando si parla di foglio rosa, riguarda la sua validità che ha un tempo stimato di 6 mesi (utile per farci superare l’esame di guida finale). In questi sei mesi il foglio rosa serve al futuro guidatore, tra poco neopatentato, per esercitarsi a guidare direttamente su strada. Ma cosa succede se ci si dimentica o si fa finta di niente e si continua a guida con foglio rosa scaduto senza patente? Oggi in questa guida andremo proprio a capire le limitazioni attive in Italia e le sanzioni per chi non segue le regole del codice della strada.

Prima di ricevere il foglio rosa è necessario fare richiesta in autoscuola della patente di guida B o altre categorie. Una volta fatto ciò, si dovranno compilare tutte le documentazioni offerte e consegnarle nuovamente al proprio istruttore in scuolaguida. Successivamente si dovrà almeno superare il primo esame proposto nell'arco di 6 mesi dalla presentazione della domanda. Ricordiamo che come esame si intende solo quello teorico scritto. Ad operazione eseguita sarà possibile mettersi alla guida con l’istruttore ed esercitarsi al fine di ottenere facilmente la patente B.

Guida con foglio rosa: regole da seguire


foglio rosa scaduto senza patente

Durante la guida con foglio rosa è obbligatorio seguire delle determinate regole, che se non sostenute comporteranno elevate sanzioni. Comunque le regole indicate riguardano sia le auto che le moto:

  • Impossibilità di utilizzare i messi durante le ore di elevato traffico;
  • Guidare i motoveicoli durante le ore non di punta e in luoghi non trafficati;
  • Esercitarsi sempre con un istruttore di guida specializzato avente da almeno 10 anni la stessa patente di guida;
  • L’istruttore di guida deve avere meno di 60 anni se si tratta di un’automobile avente singoli comandi;
  • L’istruttore di guida può avere anche fino a 65 anni se si tratta di un’automobile con doppi comandi;
  • Durante le varie esercitazioni di guida (normativa in .pdf del Governo sul codice della strada per chi usa il foglio rosa) dev'essere sempre applicato il simbolo “P” o “AUTOSCUOLA” sull'automobile;
  • Bisogna sempre rispettare i limiti di velocità previsti dalla legge secondo la legge vigente della strada;
  • I limiti di velocità di chi ha il foglio rosa e non la patente, sono uguali ai neopatentati (100 km/h autostrada e 90 km/h extraurbane).

Le limitazioni dei neopatentati



Come ottenere il foglio rosa a 17 anni

Per fare la patente prima dei 18 anni e quindi ottenere il foglio rosa già a 17 anni è necessario eseguire delle guide in autoscuola. Il minimo di guida che si deve fare in questo caso è pari a 10 ore, suddivise in questo modo: 4 ore di guida in autostrada; 4 ore di guida su strade extraurbane e 2 ore di guida di notte. Per fare tutto questo però è necessario inviare una richiesta direttamente al dipartimento dei trasporti e richiedere la giusta autorizzazione. Una volta letti i sistemi informazioni sul codice della strada per neopatentati, ed ottenuto l’autorizzazione, sarà possibile ricevere il foglio rosa già a 17 anni.

Guida con foglio rosa scaduto: sanzioni


Per chi si mette alla guida senza patente o con il foglio rosa che ha superato la sua validità di 6 mesi e quindi scaduto, incorre in pesanti sanzioni che possono arrivare fino a 1.700 euro. La stessa cosa accade quando si guida senza foglio rosa, ma avente come passeggere l’insegnante; in questo caso la multa sarà doppia (per ambedue le parti) e potrà partire da un minimo di 420 euro fino ad un massimo di 1.600 euro. Per chi guida invece senza istruttore, ma con il foglio rosa valido subirà le stesse penali, ma con in più un fermo amministrativo del mezzo per tre mesi e possibile revoca della patente per l'accompagnatore.

Per chi guida con il foglio di guida ancora valido e un soggetto ad esso affianco in possesso dei giusti requisiti di accompagno alla guida; ma senza aver correttamente installato sull'auto il simbolo “P” di principiante, riceverà una multa tra gli 84 euro ai 335 euro. La stessa cosa accede quando si guida un mezzo appartenente all'autoscuola, senza il contrassegno: “AUTOSCUOLA”. Mentre per quanto riguarda la guida di una moto o mezzo durate l’ora di punta o in un luogo avente sempre molto traffico, comporterà una multa di pari valore, che varia dagli 80 ai 300 euro.

Per quanto riguarda questi ultimi due casi per essere certi di essere sempre a norma è obbligatorio esporre sempre il contrassegno “P” quando si utilizza un mezzo proprio o privato per esercitarsi con le guide; mentre ci dev'essere la scritta: “AUTOSCUOLA” sulla fiancata della macchina, quando si utilizza un’auto di prova appartenente alle autoscuole di guida. Le misure della lettera “P” per essere in regola dovranno essere di 12x15 sulla parte anteriore della macchina e di 30x30 sulla parte posteriore della stessa.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).