mercoledì 22 febbraio 2017Ultimo Aggiornamento:

Calcolo busta paga + simulatore. Guida se non sai come fare

 |   | 
Fare il calcolo busta paga non è mai semplice, se non si hanno a disposizione i giusti programmi, strumenti e simulatori. Ecco perché oggi in questa guida, se non sai come fare, ti aiuterò a capire come effettuare il calcolo della busta paga online in modo semplice e veloce.

Solitamente chi non dispone di un programma o un simulatore, cerca di far svolgere il lavoro ad un commercialista. Mentre, chi non vuole spendere soldi perché pensa di svolgere i calcoli da solo, allora si avvale della giusta strumentazione.

Nella guida andremo ad analizzare: la retribuzione netta dello stipendio, il CCNL, il calcolo busta paga per le prestazioni lavorative, il tempo, le aliquote e cosi via dicendo…





Cos’è la busta paga e come è suddivisa?


calcolo-busta-paga


La busta paga è un documento offerto dal datore di lavoro al dipendente, che gli consente di capire a quanto ammonto il suo stipendio mensile. Essa viene anche chiamata cedolino e all’interno tutti i dati, vengono suddivisi in questo modo:


  • Nella prima parte è possibile trovate i dati del datore di lavoro che vi ha assunto;

  • Successivamente è possibile trovare i dati societari, che indicano la società in cui si sta lavorando;

  • poco più sotto è invece possibile trovare i dati del lavoratore dipendente che è stato assunto;


  • Alla fine della prima parte ci sono poi indicate le qualifiche CCNL (Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro) risultanti attive. Questa parte del documento è molto importante, visto che consente al lavoratore di capire la somma di guadagno dello stipendio base che percepisce. Il tutto come si può vedere dal documento è calcolato con le ore, se si è degli operai e con i giorni se si è invece impiegati. All’interno sono presenti e solitamente già inclusi: i giorni di ferie, i giorni di malattia, gli extra guadagnati (straordinari), la maternità (se usufruita) e anche gli infortuni sul lavoro;

  • All’inizio della seconda parte della busta paga si possono trovare gli scatti di anzianità (che non sono altro che contratti di lavoro collettivi che premiano la fedeltà del lavoratore nel lavoro svolto negli anni di servizio);

  • Poco più in basso si possono trovare i dettagli riguardanti i superminimi (indicata come voce di retribuzione, pattuita dal lavoratore e datore durante l’assunzione o integrazione dopo la firma del contratto);

  • Sempre nella seconda parte sono indicate anche le ritenute previdenziali, le trattenute fiscali sulla retribuzione della busta paga e le detrazioni fiscali alle quali ha diritto il dipendente assunto;



Calcolo busta paga netta: Esempi ed operazioni da svolgere



Ad esempio, sulla somma della retribuzione lorda per il calcolo dell’imponibile INPS la si deve sempre arrotondare per difetto o per eccesso (si devono tenere 50 cent di scarto o aggiunta). Tale operazione indica l’imponibile contributivo, sulla quale poi ci si dovrà applicare l’aliquota.

aliquota-busta-paga


Come si può vedere dall’immagine proposta, l’aliquota per compagnie aventi massimo 15 lavoratori dev’essere pari al 9,19%; mentre per le imprese che hanno dipendenti 15 o più dipendenti, l’aliquota sarà del 9,49%. Effettuando questo calcolo troverete la somma dei contributi che sono carico del lavoratore.

Fatto questo e togliendo gli ultimi dati trovati dall'imponibile contributivo, si riesce ad ottenere la quota imponibile fiscale. Detto in parole povere il calcolo è il seguente:

L'imponibile fiscale = Imponibile previdenziale – contributi c/dipendente (Quindi basta sottrare i dati dell’imponibile previdenziale ai contributi c/dipendente per trovare ciò che ci interessa).

Ora su questo importo si dovranno calcolare l’imposta di reddito (gestita in base al proprio scaglione), le quote sindacali e le addizionali IRPEF. Quindi effettuando un’operazione di sottrazione delle tasse imponibili fiscali e aggiungendo gli eventuali arrotondamenti dello stipendio, gli assegni familiari, ecc… si potrà arrivare facilmente al risultato finale della retribuzione netta della busta paga.

Detto in modo semplice, i calcoli da fare per arrivare al calcolo corretto della retribuzione netta della busta paga dov'essere:

Retribuzione mensile lorda – contributi INPS – IRPEF netta – addizionali – arrotondamento passivo + arrotondamento attivo = busta paga netta o cedolino netto.

Logicamente questo procedimento di calcolo svolto è solo un esempio di ciò che potrebbe essere la busta paga. Come ho già detto in precedenza è possibile trovare situazioni differenti, con ad esempio: figli a carico, esenzioni sui contributi INPS, imposte differenti e operazioni vincolate.

Per questo motivo e soprattutto per avere un quadro della situazione perfettamente chiaro, consiglio a tutti di scaricare e leggere questo “documento online” in pdf, che indica esattamente come fare il calcolo busta paga dalla retribuzione lorda a quella netta.

E anche questo: "File" offerto da Maria Elisa Caldera, che invece spiega come leggere la busta paga.


Simulatori calcolo busta paga



Tra i 3 simulatori che ho deciso di presentarvi oggi, possiamo trovare quello offerto dal sito di Globallab, che rappresenta in ordine di importanza quello più completo tra i tre proposti. Il sito in questione dove fare il calcolo, potete trovarlo: “QUI”.

Il programma come potete vedere, consente al consumatore di accedere ad un pannello molto ampio, che gli consente di effettuare dei calcoli precisi per essere un simulatore. La cosa che però non è delle migliori, riguarda appunto la sua grandezza.

Chi non è molto esperto nella compilazione di documenti online e non se ne intende di contabilità, potrebbe avere difficoltà ad utilizzarlo. Infatti, lo consigliamo per lo più delle volte a gente pratica in materia.


Proprio per questo ho decido di aggiungere questo secondo simulatore, offerto dal sito di Repubblica. Questo simulatore a differenza dell’altro è molto più piccolo ed intuitivo, esso consente di fare un controllo della busta paga gratis al netto delle imposte, senza aggiungere troppi dati.

Una volta effettuato l’accesso al sito, basterà aggiungere i dati riguardanti lo stipendio lordo, la regione di appartenenza, i figli a carico, il coniuge a carico o altri famigliari a carico e successivamente cliccare sulla voce: “Calcola” segnata in rosso a fine post. Fatto ciò vi apparirà una tabella sotto calcola, contenente questi dati:


Calcolo busta paga
 Risultati
Imposta netta 
 0,00
Stipendio netto annuale
 0,00
Mensilità netta (su 13 mesi)
 0,00
Mensilità netta (su 14 mesi)
 0,00


Infine per capire se il vostro stipendio netto è pari a quanto realmente dove guadagnare, provate a fare un controllo sul sito di calcolostipendionetto. Questo sito vi offre la possibilità fare un calcolo dello stipendio netto partendo dal risultato lordo.

Diciamo che è un modo semplice, ma anche intuitivo per sapere se il vostro stile di vita è adeguato a quanto percepite, o meglio se i soldi che guadagnate ogni mese vi permettono di essere felici e fare una vita adeguata.

Ricordo che ognuno dei siti indicati non è perfetto al 100%! Il motivo? Semplice, ogni mese e anno cambiano le leggi sul guadagno, le aliquote e le tasse. Per questo se uno dei seguenti, siti, simulatori o programmi non fosse sempre aggiornato, i risultati ottenuti non saranno corretti.

Quindi, effettuate un controllo approssimativo di ciò che potrebbe essere il vostro calcolo busta paga, ma dopo di questo cercate ugualmente di affidarvi ad un esperto commercialista per la verifica reale della busta paga.


Programma gratis per calcolare la busta paga



Se volete simulare lo stipendio della vostra busta paga online, dovete per forza utilizzare uno dei simulatori sopraindicati in quanto utilizzano dei software via web. Mentre se volete qualcosa di fisico da installare sul vostro Computer, allora dovete scaricare uno di questi programmi, "QUI" proposti.

Una volta entrati nella pagina web è possibile trovare svariati programmi gratis per fare i calcoli della busta paga su PC, non si deve fare altro che cliccare su quello che più interessa ed effettuare il download. Una volta scaricato e installato sul PC, seguite le istruzioni di configurazione e successivamente cliccare sul pulsante di calcolo, per calcolare il tutto.

Se tutto ciò è stato utile per aiutarti a calcolare la tua busta paga e trovare la somma dello stipendio netto mensile, condividi questo post con i tuoi amici e permetti anche a loro di effettuare un controllo della busta paga, tanto è tutto gratis! Se vuoi puoi anche iscriverti alla nostra newsletter di salvadanaio e scoprire ogni giorno nuove informazioni sul lavoro, guide sul guadagno e metodi per risparmiare!

Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).

Articoli e guide più lette dagli utenti: