lunedì 6 marzo 2017Ultimo Aggiornamento:

Mutui per cittadini stranieri, chi li concede? Elenco banche

 |   | 
Mutui per cittadini stranieri, come si richiedono? chi offre e quali banche concedono i mutui per extracomunitari, immigrati e stranieri in Italia? Guida.
Negli ultimi anni la sottoscrizione dei mutui per cittadini stranieri è aumentata moltissimo in Italia. Infatti secondo gli ultimi dati a richiedere mutui casa e a sottoscriverli, sono per lo più cittadini stranieri.

La maggior parte delle richieste avviene nel Nord Italia, ad indicarlo è stata Tecnocasa, in un comunicato stampa. Essa infatti indica che la crescita delle richieste è aumentata dell’83%, dove appunto il 13% riguarda solamente i cittadini stranieri di altri paesi Europei, più un 4% dedicato a stranieri immigrati in Italia.

Oggi in questa guida cercherò di indicare quali sono le banche che concedono maggiormente questi mutui, che tipo di offerte sono presenti, chi sono gli stranieri maggiormente interessati a procedere ad una richiesta di mutuo e quali sono i requisiti minimi per far si che la domanda venga accettata.




Tipologie di mutui per cittadini stranieri e offerte in corso



Sono sempre di più le banche, gli istituti e le finanziarie pronte ad offrire un mutuo ai cittadini stranieri. Negli anni è aumentata tantissimo la domanda ed al contempo anche la risposta con offerte e agevolazioni da parte delle banche è salita molto.

Le tipologie di mutui che si possono richiedere sono solo due, suddivise in base al proprio andamento in Italia. Ecco le offerte:

  • Mutuo per immigrati – prodotto offerto solamente ai cittadini immigrati in Italia e residenti da almeno due anni nel nostro paese. Oltre a questo gli extracomunitari in questione devono anche dimostrare di avere un lavoro fisso da almeno 6 mesi, presso la stessa azienda.
  • Mutuo per stranieri – prodotto offerto a cittadini di nazionalità non italiana, che non sono stabilmente residenti nel nostro paese.

Questi due prodotti, hanno anche caratteristiche identiche ai mutui che le banche concedono ai cittadini italiani e per tale motivo possono essere utilizzati per l’acquisto di case, costruzione di immobili e ristrutturazioni in appartamenti.

L’unica differenza che gli contraddistingue dai classici mutui italiani, sono i requisiti. Infatti per poter attivarli ed ottenerli è necessario avere tutti i documenti corretti in regola, aver pagato la tassa per il permesso di soggiorno (attivo) e un conto corrente bancario attivo.

Oltre a questo alcuni istituti bancari richiedono anche la dimostrazione di residenza nel paese da almeno due anni o una documentazione di ricongiungimento familiare nel caso fosse necessario.


Mutui per cittadini stranieri a quali banche rivolgersi? Chi li concede?



mutui-per-cittadini-stranieri


I mutui per stranieri vengono concessi da molte banche italiane, ma quelle con il maggior numero di agevolazioni ed offerte per i cittadini non italiani, sono le seguenti qui indicate:


Leggi anche =>    Guida completa sul mutuo    -    Il rimborso del mutuo come si ottiene? (Guida)

Quali documenti vengono richiesti per i mutui a stranieri?



I documenti richiesti sono di tipo personale, reddituale e tecnico. In questo caso quelli obbligatori, sono i seguenti qui indicati: 

1)    Documenti personali

  • Un valido certificato di residenza per l’Italia (attivo da almeno 2 anni).
  • Una copia della carta di identità o documento di pari valore (passaporto).
  • Una copia del codice fiscale o dati riguardanti la tessera sanitaria.
  • Una copia dello stato di famiglia del richiedente (tutta la documentazione).
  • Una copia leggibile del certificato di nascita + dati allegati.
  • Una copia del permesso di soggiorno (richiesta ai cittadini extra-comunitari).
  • Una documentazione che attesti l’apertura di un conto corrente bancario.
  • Una copia del certificato di matrimonio o del proprio status.
  • Una copia del certificato di separazione o divorzio, nel caso fosse avvenuto.
  • Una copia del contratto di lavoro che attesti l’attività da almeno 6 anni.

2)    Documenti reddituali

  • I cittadini dipendenti, dovranno dimostrare una documentazione offerta dal datore di lavoro sullo stato d’anzianità del richiedente. Oltre a questo all’interno della documentazione dev’essere indicato il servizio da dipendente svolto, una copia dello stipendio mensile ricevuto è una stampa del modello CUD, 730 o Unico compilato.
  • I cittadini autonomi, devono invece dimostrare una copia del modello 740 (Nuovo Unico) che indicano tutte le ricevute di pagamento (imposte) avvenute. Oltre a questo dev’essere anche presentata una copia del bilancio annuo.
  • I cittadini professionisti, devono invece presentare, oltre a quanto indicato, anche l’attestato di iscrizione per l’Albo di appartenenza, più l’eventuale fotocopia degli estratti conto relativi agli ultimi mesi, prima della richiesta.

3)    Documenti tecnici

  • Una copia del certificato di abitabilità della casa.
  • Una copia dell’atto dell’immobile.
  • Una copia della visura catastale.


Quali cittadini stranieri richiedono i mutui in Italia e perché? Elenco delle richieste di mutuo dai cittadini stranieri, suddivise per percentuale:


  • Cittadini rumeni, richieste di mutuo aumentate e concesse del 30%.
  • Cittadini albanesi, richieste di mutuo aumentate e concesse del 16%.
  • Cittadini moldavi, richieste di mutuo aumentate e concesse del 10%.
  • Cittadini peruviani, richieste di mutuo aumentate e concesse del 4%.
  • Cittadini marocchini, richieste di mutuo aumentate e concesse del 3%
  • Cittadini indiani, richieste di mutuo aumentate e concesse del 2%.

Tra questi cittadini, la quasi la metà predilige un mutuo a tasso fisso (40%), mentre il restante opta per un mutuo a tasso variabile (60%). Gli importi richiesti sono all’incirca di 100.000 euro utilizzati per l’acquisto di una casa, un piccolo appartamento o l’avvio di una nuova attività.

Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).

Articoli e guide più lette dagli utenti: