giovedì 31 marzo 2016Ultimo Aggiornamento:

trucchi per risparmiare e conservare soldi nel salvadanaio

 |   | 
Può sembrare difficile al giorno d’oggi, ma risparmiare adesso è possibile: grazie a Kakebo che ti aiuta a capire come fare! Questa agenda è molto utile, in quanto insegna alla gente a capire come risparmiare soldi per sempre e metterli da parte. Ecco perché oggi con questa guida cercherò di svelarvi alcuni degli splendidi trucchi per risparmiare e conservare soldi nel salvadanaio, offerti da Kakebo.

Adesso vedremo nel dettaglio ogni parte del suo funzionamento, comunque sia in linea generale l’agenda ci consente di segnare tutte le entrare che avvengono durante il mese (stipendio, pensione, ecc…) e le varie uscite fisse (locazione, mutuo, prestiti, abbonamento del autobus e rata del cellulare) o quelle che invece si dovranno pagare in modo variabile (luce, acqua, benzina, gas, bolletta e così via dicendo) seguite logicamente da un adeguato piano di risparmio. Il tutto poi lo si potrà calcolare il modo semplice e veloce, così facendo si potrà anche sapere esattamente quanti soldi siamo riusciti a conservare nel salvadanaio alla fine del trentesimo giorno del mese.


Trucchi per risparmiare soldi con Kakebo


Ora che abbiamo capito in linea generale come funziona, cercheremo di entrare nel dettaglio. Teniamo in considerazione che tutta l’agenda di Kakebo (sito web) è organizzata secondo un piano mensile e settimanale.

Kakebo trucchi per risparmiare e conservare soldi nel salvadanaio

Piano mensile =>    Ad esempio per ogni mese si ha a disposizione una pagina contenente 2 paragrafi (uno per le entrate e l’altro per le uscite) che a loro volta si suddividono in altre 3 schede, dove all'interno contengono delle colonne. In esse si dovranno scrivere: il giorno e la data; la descrizione di ciò che ha comportato la spesa o il guadagno (es: pensione) ed infine nell'ultima, il prezzo. Quindi dal mese successivo e una volta che si sa più o meno come funziona il tutto, sarà possibile segnare i ricavi e i costi da pagare. Fatto ciò, basterà calcolare i due totale e mettere a paragone quello dei costi e quello dei guadagni ricevuti. Ad operazioni eseguite vi ritroverete tra le mani, o meglio segnati sull'agenda tutti i dati e le cifre che potrete spendere durante il mese (senza sprechi) per i vostri acquisti.

Piano settimanale =>    Per la settimana invece ci sarà un’altra pagina, nella quale è presente una tabella (divisa da sette righe) contenenti ognuna un giorno della settimana, più una colonna per il totale dei costi. Le colonne sono divise in questo modo: “spese inevitabili”, “spese opzionali”, “spese impreviste” e “spese per il tempo libero”; seguite da un’ultima colonna per il totale. Logicamente in questa sezione dovremmo inserire solamente i costi avvenuti nell'arco dei 7 giorni settimanali e quindi non ancora aggiunti nel piano mensile.

Conservare soldi nel salvadanaio: trucchi di Kakebo


Avere un salvadanaio, non significa possedere fisicamente un porcellino di porcellana come salvadanaio; ma significa anche sapere conservare i soldi da parte senza spenderli. Con questo esempio, Kakebo ci aiuta a capire come dividere lo stipendio in modo da non doverlo spendere tutto d’un fiato. Per prima cosa prendiamo lo stipendio e dividiamolo in buste distinte. Sistemiamo nelle varie busta una giusta quantità di denaro in modo da poter pagare le bollette (o altre spese) senza utilizzare il resto dei risparmi messi nel salvadanaio. Questo è un ottimo metodo per capire se siamo in grado di non utilizzare i soldi lasciati fuori dalle buste.

Ora proviamo a posticipare gli altri acquisti che abbiamo di almeno un mese, indicando tutto (data, giorno e costo) sulla propria agenda. Trascorsi altri 30 giorni di tempo proviamo a ricontrollare l’agenda e vediamo se realmente ci interessava acquistare quel prodotto; oppure possiamo tranquillamente evitare di spendere soldi.

trucchi per risparmiare soldi con Kakebo ogni mese
Libro passo passo che spiega come risparmiare denaro.    Fonte immagine: Kakebo.t

Un altro trucco importante per riempire il salvadanaio di monete e quello di mettere sempre dentro sempre i soldi che ci avanzano. Quando andiamo a fare la spesa e paghiamo il conto finale, ci rimangono sempre dei centesimi in tasca; ad esempio, mettiamo caso di spendere 18 euro di spesa e paghiamo la cassiera con una banconota da 20 euro. Essa ci dovrà restituire il resto di 2 euro, ecco questi soldi prendiamoli e una volta a casa mettiamoli subito nel nostro salvadanaio. Così facendo i due euro non andranno spesi e di conseguenza saranno risparmiati e tenuti da parte.

Come ultimo trucchetto, proviamo a controllare le tasche dei pantaloni prima di metterli in lavatrice, i portafogli vecchi, le borse chiuse nell'armadio e sotto i divani (o dentro) durante le pulizie di primavera. Sicuramente come spesso accade ci sarà sempre qualche moneta pronta ad entrare nel nostro salvadanaio.


Riepilogo dei costi e controllo dei risparmi maturati

  e
Questi sono i libri Kakebo attualmente in vendita su Amazon.

Fonte immagine:  reperita da kakebo.it
Facendo un passo indietro, come abbiamo potuto vedere, all'interno del programma è presente anche una pagina contenente un riepilogo dettagliato delle spese mensili, gestito mediante una tabella che suddivide il tutto in colonne settimanali (riga per riga) dove noi stessi dovremmo scrivere i costi totali emessi ogni giorno per tutta la settimana. Essi poi a fine calcolo potranno essere aggiunti all'elenco mensile; dove da qui sommeremo il tutto per ottenere poi il totale complessivo delle 4 settimane e trovare di conseguenza la spesa mensile. Quindi per capire quanto spendiamo e quant'è il nostro risparmio, dobbiamo: trovare la cifra del piano mensile e sottrarre il totale del riepilogo delle spese mensili. Ecco fatto il nostro calcolo o meglio ecco che abbiamo capito quanto abbiamo risparmiato in questo mese!

Alla fine dei conti monitorare i propri risparmi non è affatto difficile, basta capire esattamente cosa acquistiamo ogni giorno, quali sono le nostre spese mensile e capire cosa possiamo evitare e cosa invece no. Una volta capiti questi passaggi, controllare i nostri risparmi ed evitare di utilizzare quelli conservati (evitare di aprire il salvadanaio) sarà un gioco da ragazzi! Per fare ciò possiamo provare ad utilizzare proprio l’ultima funzione della nostra agenda Kakebo: “Monitoraggio dei risparmi” che ci consente di correggere le spese, capire cosa scartare, gestire i risparmi e vedere se durante l’ultimo mese abbiamo sgarrato e speso più del dovuto.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).