giovedì 2 aprile 2015Ultimo Aggiornamento:

Cancellata nuda proprietà, ora si passa al prestito vitalizio ipotecario!

 |   | 
Necessiti di liquidità, ma non sai come fare? Prova a richiedere un prestito vitalizio ipotecario. Con le nuove leggi questo prestito è stato modificato per favorire gli over 60 la richiesta di un prodotto bancario, senza rinunciare alla comodità di vivere in casa propria. Il prestito vitalizio ipotecario, ha le stesse caratteristiche della nuda proprietà, ma con qualche miglioria in più. Ad esempio è possibile richiedere il prestito e attivare un ipoteca sulla casa come garanzia bancaria, che si dovrà pagare solamente in caso di morte del richiedente.

Oltre a questo, è vero che la casa viene ribassata leggermente, rispetto al prezzo di mercato, ma è anche vero che ci si potrà vivere dentro e possederla a tutti gli effetti come casa propria fino all'ultimo giorno di vita. Queste nuove opzioni sono state pensate per tutti gli anziani, che magari godono di una casa di proprietà, molto costosa, ma al contempo ricevono una pensione dallo Stato davvero misera, in grado di non comprare neanche le minime spese. Quindi, hai un patrimonio elevato, ma un reddito molto basso? Richiedi un prestito vitalizio ipotecario ed ottieni anche tu subito i soldi necessari per le tue spese.

Leggi anche => Cos'è e come attivare ipoteca di 1°grado   -   Cos'è e come attivare ipoteca di 2°grado

Cancellata nuda proprietà - arriva il prestito vitalizio ipotecario! Leggi e reddito


Il nuovo progetto di aggiornare le regole su questo finanziamenti è stato deciso dal Senato, in modo da mettersi al passo con gli altri paesi Europei. Infatti facendo un confronto diretto, in Inghilterra sono già stati stipulati ben 21.000 contratti di questo genere; mentre in Italia siamo arrivati a malapena a 1.000 contratti sottoscritti. Ora con le nuovi leggi, sembra che ci siano maggiori possibilità di aiutare gli anziani a contrarre un prestito senza difficoltà e ricevere subito la somma in denaro da loro desiderata.

Con la nuova legge, il limite massimo di età, non è più 65 anni, ma 60 anni; questo è stato possibile grazie ad un intervento Abi in collaborazione con i consumatori italiani (per mezzo di continue sollecitazioni), al fine di poterne usufruire un pubblico più ambio, rispetto alla precedente normativa. A confermare il tutto è stato il presidente della commissione del Senato, Mauro Maria Marino. Indicando: “di pensionati in Italia che hanno dei beni immobili di grande valore ce ne sono tanti, ma al contempo essi, non hanno pensioni elevate”.

Cosa si può fare con questo prestito? e che ruolo hanno gli eredi del proprietario?


cancellata-nuda-proprieta-prestito-vitalizio-ipotecario
Addio nuda proprietà - arriva il prestito vitalizio ipotecario!
Il prestito vitalizio ipotecario, permette al cliente di prendere un prestito, mettendo nelle mani della banca la propria casa a prezzo di mercato; che tutto sommato in alcuni casi, potrebbe essere anche un vantaggio, visto che magari essendo in una buona zona, l’immobile si alza di valore, consentendo al pensionato richiedente di avere su carta un immobile che vale di più.

Questo aspetto è molto importante, visto che la gestione, passaggio agli eredi o una possibile vendita, potrà avvenire solo dopo la mancanza del proprietario della casa; quindi non perdendo la proprietà e continuandoci a vivere dentro, si potrà anche avere un immobile di valore che fornisce liquidità a chi possiede un basso reddito.

Tutto il da farsi quindi, verrà decido solo dopo la mancanza del proprietario, il quale in questo modo, consente agli eredi di decidere cosa fare e se:

  • Tenere l’immobile e recuperarlo, pagando alla banca il prestito concesso in passato
  • Estinguere ipoteca (è probabile che la banca richieda un unico pagamento) e tenere la casa
  • Oppure decidere di venderla da soli o dare l’incombenza alla banca (rinuncia dell’immobile)

Ricordo che nel caso si scelga l’ultima opzione, sarà necessario vendere, sì la casa, ma una volta fatto, si dovrà comunque pagare il debito in corso. In questo caso con i soldi della vendita si paga la rimanenza del prestito vitalizio ipotecario alla banca e il resto potrà essere tenuto e depositato in banca dagli eredi. Per maggiori informazioni a riguardo, consiglio di leggere il seguente documento ufficiale: "Documento bancario per richiesta prestiti vitalizi ipotecari". In ogni caso si potrà richiedere un aiuto sulla modalità di rimborso, stabilendo in modo graduale come pagare le spese e le rate. Oltre a questo gli eredi non dovranno pagare la capitalizzazione annuale degli interessi.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).