martedì 14 ottobre 2014Ultimo Aggiornamento:

Ipoteca secondo grado

 |   | 
Il significato di ipoteca secondo grado, serve ad indicare il grado di iscrizione dell’ipoteca con cui è stato registrato un immobile; che in questo caso riguarda appunto l’ipoteca di 2° grado.

Molti pensano che se hanno un ipoteca attiva di 1° grado, non possono richiederne un'altra ipoteca di secondo grado; tutto questo non è assolutamente vero… la seconda ipoteca la si può richiedere tranquillamente ed utilizzare su un altro debito. Questa si chiama: “Nuova iscrizione ipotecaria” e serve a proteggere chi possiede un diritto di credito.

Quanti gradi di ipoteca esistono?

Nel caso di un mutuo casa è possibile prendere in considerazione il mutuo prima casa ipotecario di 1° grado che in questo caso serve ad indicare l’importanza dell’ipoteca. In questo caso un ipoteca di primo grado su un mutuo ci fa capire che stiamo parlando della nostra erogazione principale che abbiamo attivato sulla casa.

Mentre se parliamo di iscrizione ipoteca secondo grado, già la parola stessa 2° grado ci fa capire che ha un importanza minore e di conseguenza un ipoteca di livello maggiore non potrà mai avere una priorità maggiore su chi attiva un ipoteca primo grado.


Quando avviene l’espropriazione dei beni in modo forzato?

ipoteca-secondo-grado-salvadanaio.info
Si arriva a tanto quando il debitore non finisce di pagare le rate per la somma richiesta e non riuscendo ad effettuare il rimborso il creditore ha diritto di espropriazione o pignoramento. Tutto questo ci fa capire che il creditore potrà prendersi tutti i nostri beni (che siano mobili o immobili) in qualsiasi momento se non rimborsiamo nei tempi giusti la somma richiesta.

Quante ipoteche si possono iscrivere su un’immobile?

Per lo stesso bene, si possono registrare più ipoteche, l’importante che siano indicate per numero ed in ordine temporale. Per una casa le ipoteche che si possono iscrivere sono quelle di primo grado, secondo grado e terzo grado e così via. Ogni numero, indica quanto è pesante l’ipoteca sullo stesso bene.

Quindi nel caso un immobile venga venduto, stiamo appunto parlando di un bene ipotecato; il guadagno che si ricava verrà suddiviso in base al numero di ipoteca e quindi la percentuale più elevata spetta al creditore di 1° grado, e gli avanzi della somma ricevuta a quello di 2° grado, 3° grado e cosi via dicendo…

Leggi anche => Come richiedere una revoca RID al creditore  -  Pericoli d'usura e Creditori italiani

Esiste anche l’opzione di surroga di ipoteca mediante pagamento è una cosa rara, ma c’è chi ancora la utilizza; questa operazione consiste nell'estinguere, grazie ad un pagamento tutto il credito rimanente di chi ha un ipoteca di 2° grado, facendosi aiutare dal creditore avente un ipoteca di 1° grado.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).