mercoledì 6 gennaio 2016Ultimo Aggiornamento:

Modello 730 2016 scadenze e istruzioni

 |   | 
Per scaricare il modello 730 riguardante la dichiarazione dei redditi precompilato 2016, si dovrà accedere al sito di Fisconline, facente parte dell’Agenzia delle Entrate e successivamente richiedere il codice Pin per accedere ai servizi telematici e provvedere alla registrazione.

Per accedere al sito si dovrà: possedere il pin di autenticazione; il quale sarà possibile riceverlo in tre diversi modi: il primo, consultando il sito, il secondo chiamando il numero verde dell’Agenzia delle Entrare848.800.444” è il terzo andando direttamente presso gli uffici delle Agenzie presenti sul territorio, con tanto di carta di identità in mano. In questo modo si potrà procedere a scaricare il Modello 730 2016 con le relative scadenze e istruzioni + il Pin ad esso allegato.

Il processo è praticamente identico a quello dell’Inps, come descritto anche qui => Scaricare Pin e password Inps; infatti scegliendo uno dei 3 passaggi iniziali, si potranno ricevere solamente quattro cifre del pin. Le restanti cifre, vi verranno poi inviare direttamente a casa per posta; il tutto allegato anche alla password di sicurezza per eseguire un nuovo accesso su Fisconline.


Modello 730 2016 scadenze e istruzioni online per il precompilato (pin + password)


Ricordo a tutti che non si riceverà nessun tipo di avviso o comunicazione a casa sulla compilazione del modello 730; proprio per questo è giusto sbrigarsi e operare al meglio in modo da non avere poi conseguenza spiacevoli con il fisco. Per quanto riguarda la dichiarazione dei redditi, le modalità classiche rimangono e quindi il 730 ordinario e il modello unico sono ancora disponibili.

Un altro aspetto importante riguarda il modello 730 congiunto; il quale dovrà essere scaricato dal sito in modalità distinta e quindi alla fine si dovranno compilare due dichiarazioni dei redditi precompilate; una per ogni coniuge. In caso di problemi si potrà richiedere aiuto ad un esperto del settore, un commercialista o un addetto Caf. Comunque sia la modalità da voi scelta ricordatevi che la scadenza rimane prefissata al 7 luglio 2016.

[AGGIORNAMENTO] Modello 730 2016 scadenza dichiarazione dei redditi 2016

La dichiarazione dei redditi 2016 dev'essere presentata dai contribuenti nelle date indicate dalla reale Amministrazione Finanziaria. Le operazioni che si andranno a svolgere serviranno a consegnare il modello 730 2016 e certificazione Unica, indicate per il precedente anno 2015.

Da qui puoi scaricare la copia di BOZZA 2016 del nuovo modello: "Scarica il modello 730 in pdf"

Con la nuova legge di stabilità 2016 e con le nuove scadenze in vigore per il nuovo anno è stato deciso di cambiare la data di invio della dichiarazione dei redditi 2016 per l’anno 2015. Il motivo è molto semplice, l'Agenzia delle Entrate in questo modo potrà fare un controllo più accurato e di conseguenza incrociare i dati tributari dei contribuenti in modo più semplice e veloce, cosi da capire che fa il furbo e chi invece dichiara tutto correttamente. Quindi analizzando nel dettaglio le date di scadenza del 2016, possiamo prendere nota che:

  • Il 28 febbraio 2016 saranno consegnati i dati riguardanti le spese detraibili e deducibili dal 730.
  • Il 7 marzo 2016 i sostituti d’imposta manderanno all'Agenzia, i dati del modello CUD 2016 (attualmente cambiato e modificato rispetto all’ex CUD per pensionati e dipendenti). Il nuovo modello adesso potrà essere utilizzato per la certificazione unica per autonomi.
  • Il 7 luglio la scadenza è indicata per chi spedisce il 730 precompilato per proprio conto; per chi contatta il Caf, per chi opera mediante intermediari autorizzati; per chi si affida al proprio commercialista e anche per i sostituti di imposta che offrono la propria assistenza fiscale in modo diretto.
Modello-730-istruzioni-2015

Importanti novità sulla compilazione del modello 730 2016


Una volta scaricato il modello 730 sul proprio PC, si potranno modificare i dati o aggiungere quelli che nella dichiarazione mancano; come ad esempio: le spese mediche, le spese sportive, le spese universitarie, le spese sulle detrazioni riguardanti i lavori edili (agevolazioni fiscali e risparmio energetico), le spese sul risparmio energetico e così via. Nel modello 730 bisognerà poi indicare i dati del sostituto di imposta, come ad esempio: l’ente pensionistico di riferimento. Esso ricordo, che effettuerà il pagamento (conguaglio) tra il mese di luglio e agosto 2016. Per chi avrà operato in questo modo riceverà, sempre per via telematica una 2° versione del 730 precompilato, con nuove istruzioni riguardanti le integrazioni e modifica fatte.


Nessun vantaggio e controlli da parte del Fisco

Operando in questo modo, non si potrà più usufruire dei vantaggi promessi e la responsabilità di tutti i dati indicati nella dichiarazione dei redditi, sarà a carico dei contribuenti stessi. Così facendo ci saranno dei controlli a nome del contribuente; mentre nel caso si richiedesse l’intervento di uno specialista, sarà lui a ricevere i controlli. Ricordo che in caso di errori, dati mancanti o indicazioni errati, la multa verrà destinata al contribuente, nel caso esso abbia fatto tutto in modalità fai da te. Invece nel caso si fosse compilato il modello 730 passando da un altro intermediario, le somme da pagare sanno tutte destinate a lui, senza obbligo di richiamo.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).