venerdì 29 agosto 2014Ultimo Aggiornamento:

Mutuo a tasso variabile e fisso con opzione rinegoziabile offerto dalla Banca Popolare di Milano

 |   | 
E’ disponibile il nuovo mutuo a tasso variabile e fisso, ma rinegoziabile offerto dalla Banca Popolare di Milano (BPM).

Questo finanziamento, permette a tutti coloro che lo richiedono di utilizzarlo per ristrutturare la propria abitazione, per acquistare un nuovo immobile e anche per la costruzione finale della propria casa; inoltre grazie all'opzione dual, permette di avere un mutuo a tasso di interesse variabile per il periodo dei primi 5 anni, per poi trasformarsi in tasso di interesse fisso, "o viceversa" (solo se il cliente accetta, altrimenti il tasso rimarrà variabile per tutto il resto del contratto). La stessa cosa vale se all'inizio si sceglie il tasso di interesse fisso, se il cliente accetterà di cambiare tasso, potrà scegliere di passare al variabile altrimenti dovrà continuare a pagare il mutuo con l'opzione di tasso fisso.

Perché scegliere o decidere di cambiare tasso?


Il metodo più semplice per decidere se cambiare tasso di interesse, o no è quello di confrontare le varie offerte che il mercato finanziario offre in quel momento e in base a quei dai, calcolare anche se conviene per via dei propri problemi finanziari; Un altro aspetto importante da ricordare è sicuramente il capitale, per questo motivo è consigliabile, prima di accettare, vedere se conviene cambiare tasso in base al denaro che ancora bisogna rimborsare alla banca.

Lo stesso esempio riguarda anche altri finanziamenti, di altre banche, che sono :

  • Mutuo Opzione Sicura della Banca Unicredit;
  • Mutuo Domus con doppio Mix di Banca Intesa San Paolo;
  • Gran Mutuo Cambio Scelta della Banca Cariparma.

Informazioni importanti, riguardanti il mutuo con opzione BPM:



Tornando al mutuo rinegoziabile della BPM, possiamo dire che ha delle caratteristiche decisamente interessanti, infatti consente di finanziare l'80% del valore del proprio immobile; la durata del finanziamento, può essere impostata fino ad un massimo di 30 anni; la rata viene gestita mensilmente; Ogni 5 anni il cliente ha la possibilità di cambiare il proprio tasso variabile a fisso e viceversa (bisogna avvisare in anticipo la banca); per i primi cinque anni di vita, il mutuo avrà un tasso variabile con uno spread bancario dell’ 1,3%, gestito tramite l'Euribor 3; se si volesse cambiare banca, mutuo o estinguere il finanziamento anticipatamente, il cliente non dovrà pagare nessuna penale; Infine per quanto riguarda i costi dell’ istruttoria e la perizia, c’è da pagare una percentuale dello 0,4% sull'importo, in più ogni anno ci saranno 24 euro adibiti alle rate mensili.

A questo mutuo è legata anche una polizza?


Non esiste proprio una polizza allegata a questo mutuo (senza contare l'assicurazione furto e incendio, la quale è ormai, obbligatoria per legge). Comunque sia, se il mutuatario, volesse aprire una polizza "facoltativa" per proteggersi da eventuali problemi futuri, Si! La banca potrebbe allegare al mutuo un'assicurazione a protezione del mutuatario, dei figli, della famiglia, dei soldi investiti e anche della propria casa. Praticamente, potrete adattare tutto ciò che volete alle vostre esigenze economiche e alla fine scegliere ciò che è meglio per voi e per il vostro futuro. Per saperne di più, consultate il sito della banca popolare di Milano: Mutui BPM