domenica 17 agosto 2014Ultimo Aggiornamento:

Prestiti di 1000 euro offerti dalle poste italiane

 |   | 
In molti richiedono prestiti di piccola taglia, sicuramente per affrontare le spese di tutti i giorni; ecco perché oggi vogliamo affrontare l’argomento sui prestiti di 1000 euro. Per richiedere un prestito così piccolo solitamente non ci sono problemi da parte di finanziarie o banche in Italia, ma secondo noi la scelta migliore ricade sulle poste italiane.

Consultando il sito delle poste si potrà notare che un prestito di 1000 euro può essere offerto anche in giornata, nel giro di qualche ora e la maggior parte delle volte anche senza possedere una busta paga fissa.

Prestiti di 1000 euro

La carta importante da giocare e sicuramente la taglia di denaro richiesto; infatti più piccolo sarà il prestito richiesto, più facile sarà riceverlo. Con le poste italiane tutto diventa più semplice. Inoltre, visto che fanno parte di un consiglio molto sicuro e proprio per questo motivo che molti cittadini di recente hanno deciso di chiudere il proprio conto in banca (tra bolli e tasse, ci sono più spese dei soldi che entrano) per poi aprirlo in posta.

Con le poste italiane aprendo un conto e depositando soldi, si possono anche ricevere ottimi interessi, che in banca non esistono; inoltre grazie alla loro trasparenza qualsiasi operazione diventa facile e sicura per tutti.

Quanto si può richiedere e quanto dura?


Con le poste il minimo consentito è di 1000 euro, mentre il massimo può anche arrivare a 30.000 euro. La durata per il rimborso invece va da un minimo di 1 anno fino ad un massimo di 7 anni.

Come per tutti i finanziamenti è necessario presentare i documenti personali validi e reali, per poter ricevere i soldi. I documenti richiesti sono:

  • Carta d’identità
  • Conto in banca (se disponibile)
  • Precedenti legali
  • Lavoro attuale
  • Ultimo mese di lavoro (se disoccupati)
  • Ultima busta paga (se richiesta)
  • Membri in famiglia
  • Situazione economica in famiglia (dipende dal prestito)

Una volta consegnati tutti i documenti, effettuata la richiesta, indicato a quanto ammonta la cifra da erogare e firmato tutte le carte da loro consegnate, si potrà ricevere il prestito (più la vostra situazione è complicata, più i tempi si allungano) direttamente sul proprio conto o carta di credito postale.

Avere un conto corrente con le poste semplifica le cose:


Ultimamente per alcune tipologie di prestiti non è più necessario, aprire obbligatoriamente un conto, basta una semplice Poste-Pay o buono fruttifero registrato a vostro nome; comunque, per andare sul sicuro ed diminuire ancora di più i tempi d’attesa per la ricezione del prestito è consigliato aprire un conto corrente postale (comodo anche per pagare automaticamente le rate, senza dover ricordarvi ogni mese delle spese).

Istruttoria e assicurazione sul prestito altre spese da pagare?


No! Almeno in parte… l’istruttoria è gratuita al 100% non sono previsti costi di gestione da parte delle poste per questo trattamento e questo vale anche per tutte le email o lettere inviate a casa (zero costi = zero spese). L’unica cosa è l’assicurazione, logicamente questa è a pagamento visto che si tratta di una polizza assicurativa richiesta da voi, ha un costo a parte che attualmente si aggira intorno al 3,35% da calcolare sull’intero importo erogato dalla compagnia. Quindi, se non veramente necessario è consigliato evitare di richiederla.

Per maggiori informazioni, potete consultare il sito delle poste da questo link: prestiti poste italiane


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).