lunedì 3 novembre 2014Ultimo Aggiornamento:

Fondo crediti e bonus per comprare la prima casa

 |   | 
Il fondo di credito o bonus casa è un aiuto che lo Stato offre ai cittadini per accendere un mutuo prima casa, garantendo una quota capitale pari alla metà del mutuo che viene richiesto e concesso dalla banca.

Il seguente progetto è già stato erogato in passato e adesso il governo ha deciso di rifinanziare il tutto per il 2015 e il 2016, offrendo un fondo crediti di circa 30 milioni di euro.

Logicamente per poter richiedere il fondo, bisogna rispettare dei requisiti importanti, che riguardano principalmente l’età; infatti non bisogna aver superato i 35 anni di età, essere giovani lavoratori con un contratto di lavoro attivo a tempo determinato o indeterminato, essere dei nuclei famigliari con figli minori a carico, essere una coppia sposata anche senza figli, non avere altre case o appartamenti ad uso abitativo e avere una fascia di reddito annua che non superi i 40.000 euro.


Bonus casa, solo per determinati immobili – Scopriamo quali:


  • Primo punto - Visto che stiamo parlando di mutui prima casa e fondi per abitazioni principali è scontato che l’immobile nel quale vogliamo andare a vivere dev’essere adibito a prima casa; in poche parole sul contratto dobbiamo sottoscrivere l’immobile come abitazione unica principale.
  • Secondo punto – Avendo effettuato una richiesta di fondo crediti è normale per il Governo che siamo alla ricerca di un aiuto, per questo motivo sono aboliti dalla categoria gli immobili di lusso (ville patronali, regge o castelli)
  • Terzo punto – Questo punto si sposa perfettamente con il secondo; infatti bisogne evitare di acquistare case signorili A1, ville patronali A8 o castelli A9, se si vuole richiedere il bonus casa.
  • Quarto punto – L’ultimo punto riguarda la planimetria dell’appartamento; la casa deve avere una superficie di pari o più bassa di 95mq, in caso contrario non verrà elargito nessun credito a favore del richiedente.

Per attivare il muto prima casa, bisogna svolgere pratiche particolari?


Ci sono piccoli aspetti da rispettare per poter richiedere ed attivare un mutuo ipotecario prima casa senza problemi e scocciature; in particolar modo l’ammontare non deve superare i 200mila euro e una volta ricevuti i permessi è di dovere, compilare la domanda di richiesta e recarsi presso le banche o gli esercizi pubblici finanziatori che hanno deciso di aderire all’iniziativa dei fondi prima casa. Ad esempio è possibile consultare il sito di - Diamoli Credito – creato appositamente per giovani ragazzi/e o coppie che hanno deciso di acquistare la loro prima casa. (<= iniziativa anche in Friuli)

Dettagli del mutuo offerto:


I tassi di interesse applicati e le varie condizioni che il mutuo offrirà al richiedente, verranno gestite dalle banche aderenti; il tutto seguendo gli andamenti di mercato in corso… oltre a questo un aspetto molto importante sono sicuramente le garanzie (alcune banche ne chiedono talmente tante, che alla fine bisogna rinunciare al mutuo) offerte, praticamente pari a zero. L’unica richiesta è ipoteca sulla casa, visto che si sta richiedendo un mutuo ipotecario.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).