mercoledì 17 febbraio 2016Ultimo Aggiornamento:

Credem casa 2016: Mutuo tasso variabile protetto

 |   | 
Novità Credem 2016 – Presso la banca Credem è disponibile un mutuo casa a tasso variabile protetto, che offre al cliente mutuatario la possibilità di ottenere un prodotto finanziario innovativo sempre in linea con il mercato immobiliare e bancario. Oltre a questo e soprattutto perché il Mutuo tasso variabile protetto lo permette, è possibile non avere più problemi e restare tranquilli per quanto riguarda il tasso di interesse. Il motivo? Semplice il limite massimo percentuale non può mai salire oltre il tasso prestabilito al momento della firma sul contratto!

Questo aspetto è molto interessante per chi ha sempre paura di trovare un prodotto poco conveniente; inoltre grazie al nuovo mutuo tasso variabile protetto con Cap 2016 è possibile acquistare case in modo semplice; oltre al fatto di richiedere il finanziamento solo per ristrutturare il proprio immobile. Ricordo a tutti che se si dovesse scegliere la seconda opzione sarà possibile anche avvalersi delle nuove detrazioni fiscali 2016 riguardanti la riqualificazione energetica.


Mutuo tasso variabile Credem 2016


mutuo-tasso-variabile-protetto

Questo mutuo casa, come ho già indicato permette a tutti i clienti di avere un tetto massimo di interessi, utilizzando i bassi tassi di mercato attuali (quindi tra l’altro anche molto convenienti). Inoltre garantisce il limite di grandezza della rata, cioè un limite massimo di crescita dei tassi di interessi. In poche parole questa tipologia di finanziamento è stata ideata soprattutto per i mutuatari che non vogliono sorprese a fine mese durante il pagamento della rata; ecco perché per tutto il periodo di ammortamento la rata è protetta da un tetto massimo (definito: Cap) oltre il quale il costo della rata non può salire. Entrando profondamente nei particolari, questo aspetto ci fa capire che il mutuo viene calcolato mediante i valori Euribor (indice di mercato calcolato ogni giorno e che riguarda il parametro “EURo Inter Bank Offered Rate”) così da determinare perfettamente il tasso interbancario di riferimento, maggiorato di 1 spread di 4,00 punti. Ecco perché il valore di mercato può sempre cambiare, ma mai aumentare oltre la soglia massima promessa dalla banca Credem.

Piano ammortamento Credem - mutuo tasso variabile protetto

Quindi come avete potuto intuire, la caratteristica principale di questo mutuo casa protetto 2016 è sicuramente il suo tasso di interesse variabile “Euribor 365 a 3 mesi”. Oltre a questo dato è da prendere in considerazione anche lo spread bancario annuo con una percentuale massima del 3,85%, la durata di rimborso del finanziamento fino a 30 anni (sia per quanto riguarda la ristrutturazione e l’acquisto della casa; il tutto valido solo fino a 20 anni per i mutui richiesti per altri scopi) e il suo tetto massimo di interessi, che può arrivare al 7,00% compreso lo spread bancario. Il piano di ammortamento proposto è alla francese e viene calcolato tramite il tasso di interesse definito sul contratto iniziale. La banca Credem ha deciso di scegliere l’ammortamento alla francese in quanto è quello più conosciuto in Italia dai clienti e mutuatari. Infatti per chi non se lo ricordasse un ammortamento di questo tipo consente di avere una quota capitale crescente e una quota di interessi bancari decrescente; con il quale ad inizio contratto si pagano per la maggior parte interessi e successivamente… poco a poco che il capitale viene restituito all'istituto, gli interessi scendono e la quota aumenta.


Costi banca Credem per mutuo casa protetto

Le spese di istruttoria hanno un costo di soli 39 euro all'anno; ma possono essere ulteriormente ridotte se si richiede una polizza di assicurazione Credem. Con questo metodo si potranno ricevere nuove agevolazioni e promozioni molto convenienti. Le spese di Istruttoria sono pari allo 0,50% dell’importo che è stato erogato con la banca (il minimo è di 1200 euro). L’incasso della rata invece ha un costo di 1,75 euro per singola rata, se si decide di optare per l’addebito automatico tramite conto corrente bancario; mentre il prezzo sale a 3,00 euro (sempre per singola rata) se si decide di eseguire il pagamento in cassa. Inoltre ricordo che il costo della perizia per le strutture abitative civili è di circa 280 euro.


Cosa si può fare col mutuo Credem a tasso variabile protetto?

In poche parole è possibile finanziare l’acquisto di una casa nuova; come ad esempio la prima casa o l’abitazione principale. Il tutto con un valore percentuale dell’80% (valutato dalla perizia e con in garanzia l’ipoteca), con il quale si possono pagare le rate mensili comodamente e senza difficoltà. Le opzioni di versamento sono: con addebito direttamente su C/c, oppure recandosi allo sportello bancario. Comunque sia per avere maggiori informazioni, vi consiglio di accedere al sito ufficiale Credem da “QUI” e consultare la proposta da loro offerta sul nuovo mutuo con Cap a tasso variabile 2016. Solo in questo modo avrete la possibilità di capire esattamente se questo mutuo casa è ciò che realmente state cercando.


1 commento:

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).