mercoledì 23 dicembre 2015Ultimo Aggiornamento:

Se una banca fallisce che succede al mutuo - perdo i soldi?

 |   | 
Ciò che in molti adesso ci chiedono è: se una banca fallisce che succede al mutuo che sto pagando? Devo continuare a pagare il mutuo se la banca dichiara fallimento? Si! Purtroppo è inutile farsi false illusioni, nel caso una banca dovesse fallire, il mutuo da pagare rimarrà sempre lo stesso, ipotecario, mutuo 100% o classico che sia. Ricordo che anche le condizioni delle rate mensili da versare e il rimborso del mutuo saranno identici; l’unica cosa che cambierà sarà solamente il creditore al quale restituire i soldi prestati.

Sicuramente le richieste e le domande che sto ricevendo in questi giorni sono correlate a ciò che è successo in questi giorni, in base alla vicenda accaduta per il fallimento delle banche: Etruria, Marche, CariChieti e CariFe. Il risanamento e salvataggio delle stesse, grazie al decreto Salva Banche, però non ha interessato più di molto i consumatori, che traumatizzati da quanto avvenuto, hanno cominciato a farsi domande “lecite” a destra e manca. Ecco perché noi di: "Salvadanaio del risparmio" abbiamo deciso di rispondere a tutti i cittadini, in merito alla domanda: cosa succede al mutuo casa se la banca fallisce?


Mettere al sicuro i propri risparmi e senza ombra di dubbio una priorità che bisogna mettere in cima alla lista delle cose da fare; infatti se negli anni precedenti il fallimento di una banca, non veniva preso neanche in considerazione, visto che si trattava di un evento raro, oggi la fiducia che i cittadini dimostrano al sistema bancario italiano è calata sotto lo zero. Portando i livelli di sicurezza al minimo storico. Quindi cosa bisogna fare per tutelare i propri interessi? cosa bisogna fare per mettere i soldi al sicuro in caso di fallimento della banca? e se si possiede un mutuo casa attivo è obbligatorio continuarlo a pagare anche se la banca che l’ha concesso è fallita?

Cosa fare con il mutuo durante il fallimento della banca


banca-fallisce-che-succede-al-mutuo
Problemi con la banca? è fallita? richiedi la surroga!
Come vi ho accettato precedentemente, non succede proprio nulla. Tutto ciò che si stava pagando prima del fallimento, lo si dovrà continuare a pagare anche se non allo stesso istituto bancario. in poche parole tutto funziona in modo semplice: chi prima era debitore verso la banca Etruria; adesso sarà debitore verso la nuova banca Etruria (nata grazie all'intervento preventivo dello Stato a salvataggio di quella precedente). Quindi il contratto, le rate da pagare, la durata del piano di ammortamento e il mutuo casa rimangono completamente invariati! Per questo tutti i mutuatari, qualsiasi sia la banca non avranno alcun problema e di fatti continueranno a pagare come se nulla fosse.

Tutto questo insieme di cambiamenti è considerato un pre-bail-in (che sarà attivo da gennaio 2016) visto che a differenza del passato adesso, il salvataggio di una banca è molto più dinamico e veloce. Anche se forse più problematico per i consumatori; comunque sia, se in passato ad intervenire era la Banca d’Italia o un nuovo istituto bancario, facendo diventare il debitore della banca, un debitore dello Stato adesso non è più così. Tutto rimane invariato, facendo finta che non è successo niente!


Ma io non mi fido più di questa banca, posso cambiarla?


Certo è possibile cambiare banca in qualsiasi momento, richiedendo una surroga! Non essendoci differenze di contratto, si può benissimo richiedere il cambiamento della banca, dando come motivazione proprio la seguente vostra domanda: “Non mi fido più e voglio cambiare istituto. Per questo richiedo una surroga, grazie!”. Logicamente non essendoci più fiducia tra cliente e istituto non ha senso continuare a pagare le rate alla propria banca e per questo in molti stanno decidendo di chiudere il rapporto trasferendo il proprio mutuo presso una nuova banca. Per richiedere una surroga in caso la banca fallisce e si volesse trasferire il mutuo a costo zero; non si dovrà fare altro che scegliere il gruppo bancario migliore (magari analizzando diversi istituti e richiedendo diversi preventivi + informazioni generali) richiedere l’intervento di accettazione, capire se le rate che avete pagato sono state versate con regolarità, controllare tutta la documentazione, confermate il trasferimento del vecchio mutuo presso la nuova banca e iniziare a pagare le rate.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).