martedì 19 agosto 2014Ultimo Aggiornamento:

Cos'è il mutuo? come avviene il rimborso del mutuo e che tipo di tassi d'interesse esistono?

 |   | 
Il mutuo è un contratto di finanziamento a medio o lungo termine che viene assistito da varie garanzie immobiliari e di conseguenza e rimborsabile tramite quote a scadenza, determinate, secondo l'art. 1813 e secondo il codice civile.

Il mutuo e le sue particolari caratteristiche:


Entrando nello specifico un mutuo, non è altro che un contratto, dove una determinata quota di denaro viene consegnata da una parte ad un’ altra; dove quest’ ultima è obbligata a restituire altrettanto.

Per questo motivo lo si può utilizzare per ristrutturare o acquistare la propria abitazione; inoltre ogni volta che si gestisce e si firma una stipula di contratto, l’immobile viene garantito mediante l’iscrizione di ipoteca e mediante l’istituto che ha concesso il mutuo.

E proprio in questo caso nasce il mutuo ipotecario (garantito da ipoteca – cioè, quel diritto che offre al creditore il potere di espropriare un bene vincolato da garanzia del suo credito, per poi garantirgliele il possesso in futuro). 

Come avviene il rimborso del mutuo una volta richiesto?


Il rimborso del mutuo o restituzione avviene, mediante le classiche rate mensili (vari istituti e banche concedono anche le rate trimestrali e semestrali); dove il cliente deve cercare di riconsegnare l'importo richiesto entro la data determinata al momento del contratto.

Dopo la scelta della rata, bisogna pensare anche alla scelta del tipo di tasso di interesse; questo perché le rate comprendono a loro volta la quota percentuale di interessi e la quota percentuale capitale.

Che tipo di tassi d'interesse esistono in Italia e come facciamo a distinguerli?


Esistono diversi tipi di tassi; che possono essere ad esempio:

  • > Il tasso fisso;
  • > Il tasso variabile;
  • > Il tasso misto;
  • > Il tasso costante;
  • > Il tasso con cap;

Il mutuo, quindi è un contratto che comprende diversi fattori, tutti collegati tra di loro. Infatti alle rate da pagare e alla percentuale di interessi, bisogna anche aggiungere e scegliere la durata del rimborso del mutuo (che può variare da un minimo di 5 anni ad un massimo di 40 anni).


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).