lunedì 13 aprile 2015Ultimo Aggiornamento:

Come comprare casa senza il notaio

 |   | 
Importanti novità saranno varate in questi giorni; siamo infatti in attesa dell’approvazione alla Camera della nuova legislazione in materia dell’acquisto di un immobile senza l’ausilio del notaio. Se la legge dovesse passare, siamo di fronte ad una vera e propria rivoluzione. Sì perché attualmente il notaio riveste un ruolo fondamentale nella compravendita di immobili.

Nello specifico, con l’abrogazione di questa legge, il ruolo del notaio passerà quindi in secondo piano. C’è da dire comunque che non sarà possibile agire senza notaio qualora l’immobile superi il valore di acquisto/vendita di 100.000,00 euro. Una cifra comunque abbastanza alta per permettere agli acquirenti di box, piccole case, terreni, garage o cantine di comprare senza il notaio. Questa sarà una vera e propria rivoluzione in quanto metterà la parola fine all'era di “sovranità” incontrastata dei notai in campo immobiliare


Comprare casa senza il notaio, come funziona la compravendita di immobili?


La procedura in sé è abbastanza semplice ed, ovviamente, anche meno costosa! Innanzitutto bisogna recarsi presso il Registro del Catasto della propria zona per far registrare l’atto di compravendita. Il tutto alla presenza di un semplice avvocato che notifichi il tutto. L’avvocato ovviamente dovrà avere le competenze professionali necessarie a regolarizzare tutta la documentazione ed a registrare in questo modo l’atto. Una volta eseguito il tutto, basterà semplicemente pagare le relative spese ed avrete in questo modo venduto o comprato casa senza notaio in maniera semplice e molto più economica.

Come-comprare-casa-senza-il-notaio
Guida - Come comprare una casa senza il notaio
Ovviamente per gli immobili il cui valore superi i 100.000 euro, la legislazione in materia di compravendita rimane immutata; ciò significa che dovrete necessariamente affidarvi ad un notaio durante la registrazione dell’atto. Questa rivoluzione così radicale, è stata avviata per invogliare i cittadini a comprare e vendere case (piccole proprietà immobiliari) presenti sul nostro territorio.

Purtroppo, come tutti ben sanno, anche il settore immobiliare ha subito un brusco arresto da oramai parecchi anni, ed a causa della crisi economica che è ancora presente in Italia, si rischia di non riuscire a far circolare più denaro in questo settore. In questo caso invece la gente, vedendo il risparmio effettivo, sarà probabilmente più disponibile a far circolare denaro attraverso gli atti di compravendita. 

C’è anche da dire che la classe notarile non ha preso bene la nuova notizia, oltre a metter fine al monopolio dei notai in questo settore, subiranno anche delle perdite non da poco. Ecco allora che nello stesso giorno è uscita in concomitanza anche un’altra notizia, questa volta che andrà a favore della classe notarile. Essi potranno infatti esercitare la loro professione non più all'interno della loro sezione di Corte d’Appello, ma in tutta la regione di residenza. In questo modo, quindi, i notai potranno ulteriormente espandersi sul proprio territorio, esercitando maggiormente la loro professione.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).