sabato 16 maggio 2015Ultimo Aggiornamento:

Finanziamenti per una fattoria didattica: come ottenerli

 |   | 
In tempi di crisi ingegnarsi è sempre un’ottima soluzione. In questa guida parleremo in particolar modo come aprire un’attività che sta diventando sempre più redditizia; stiamo parlando della fattoria didattica. Questa struttura innovativa è nata dalla necessità di coniugare un luogo di apprendimento e di ricerca delle metodologie tradizionali con cui non abbiamo più contatto. In questo caso l’agricoltura e l’allevamento.

Queste fattorie didattiche, sono vere e proprie fattorie funzionanti e collaudate che ospitano attività didattiche rivolte, in particolar modo, alle scolaresche in gita scolastica o a gruppi di bambini che hanno voglia di entrare a contatto con una realtà che non è più così comune. Ma non solo, perché esistono fattorie didattiche pensate anche per i più grandi in cui si svolgono attività di educazione alimentare o semplicemente si sperimenta per qualche ora la vera vita di campagna. Un’attività che può essere una simpatica iniziativa per un weekend alternativo.

Leggi anche => Cambia la partita Iva per le nuove attività   -   Come richiedere prestito a fondo perso

Finanziamenti per una fattoria didattica: come ottenerli e caratteristiche


finanziamenti-fattoria-didattica-come
Queste vere e proprie fattorie, hanno oltretutto la possibilità di ottenere dei finanziamenti che però variano da regione a regione. In questo caso, la prima cosa da sapere è che le fattorie didattiche per poter richiedere i finanziamenti devono essere principalmente delle fattorie. Non è possibile richiedere dei finanziamenti se si possiede una casa in campagna o qualche animale. Una fattoria ha bisogno di una documentazione legale che comprovi le attività di allevamento o agricoltura segnalate. In questo caso si dovranno anche possedere dei materiali e macchinari specifici che cambiano in base alla tipologia di fattoria. 

Fattorie-Didattiche-informazioni-aziende-agricole
Bisogna anche comprendere che le attività didattiche si devono inserire armonicamente con le attività quotidiane della fattoria, non le devono precedere. In questo senso, quindi, la futura fattoria didattica per richiedere i finanziamenti dovrà essere pienamente funzionante ed operativa. Ci dovranno essere dei luoghi dove sono garantite le norme igieniche regionali ed il personale dovrà inoltre possedere le specifiche competenze del settore. In questo senso, molte norme regionali, cambiamo molto in base al territorio. Ogni fattoria che voglia quindi richiedere la nomea di fattoria didattica, dovrà principalmente informarsi presso gli uffici della propria regione di residenza. In questo caso, loro sapranno di certo consigliarvi tutta la documentazione da compilare per ottenere i finanziamenti. Il fatto di essere realmente una fattoria in piena regola è solo il requisito fondamentale che accomuna tutte le documentazioni, senza questo requisito evitate quindi di perdere tempo a chiedere il finanziamento, in quanto non verrà di certo riconosciuto.

Altri dettagli e caratteristiche prima di inviare la domanda


Un'altra caratteristica importante da tenere in considerazione prima dell’invio della domanda è la zona in cui risiede la vostra fattoria, molte fattorie infatti si trovano in complessi troppo vicini alla città per essere considerate zone rurali. Ecco che quindi anche in questo caso occorre fare un’opportuna verifica territoriale con un professionista competente che vi saprà dire con certezza in che tipologia di zona è edificata la vostra fattoria.


Quindi, una volta capito come procedere, analizzato il proprio progetto nei minimi dettagli, sarà possibile richiedere il finanziamento per poter aprire la vostra fattoria didattica. Logicamente per aumentare lo sviluppo della vostra azienda agricola, sarà necessario accedere alle migliori risorse della rete; ecco perché ho deciso di indicarvi i 3 migliori siti a cui accedere per poter ottenere i fondi regionali.


Fattorie-Didattiche-Aperte
Grazie a questi 3 siti, si potrà accedere alla loro pagina dei contatti e richiedere informazioni direttamente a persone esperte del settore; le quali cercheranno di aiutarvi a realizzare il vostro progetto. Inoltre se volete un consiglio, cercate sempre di partecipare ad eventi regionali sull'agricoltura, fare amicizia, incontri e anche andare direttamente a visitare le altre fattorie didattiche presenti sul territorio italiano. In questo modo riuscirete a farvi un idea chiara di come si opera e magari prendere anche qualche idea e spunto dalle altre aziende.

Una volta presentata tutta la documentazione e soddisfatto le relative caratteristiche, avrete ottenuto i finanziamenti richiesti. Anche in questo caso, però, esistono particolari limitazioni che variano in base alla regione e che regolamentano i campi in cui è possibile “spendere” questi finanziamenti.

Le agevolazioni sui finanziamenti per le fattorie didattiche


Ricordatevi che le agevolazioni infatti ricoprono solamente la possibilità di impiego in ambito strettamente operativo per la fattoria stessa. In questo caso è possibile l’utilizzo per la ricostruzione o manutenzione, restaurazione e sistemazione di parte di edifici e strutture già esistenti. Si possono utilizzare i finanziamenti anche per l’acquisto di nuovi macchinari, sempre finalizzati all'utilizzo in fattoria. E’ inoltre possibile anche utilizzarli per aumentare l’assistenza degli ospiti o la relativa consulenza. Operazioni che contribuiscono quindi alla crescita ed al rinnovamento della fattoria didattica

I finanziamenti non possono quindi essere impiegati per l’utilizzo di servizi quotidiani come la manutenzione e la cura di macchinari già presenti. E’ bene anche affiancarsi durante tutto questo periodo da professionisti qualificati che ben comprendono le relative norme regionali a cui dover sottostare.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).