mercoledì 18 novembre 2015Ultimo Aggiornamento:

Come fare il passaggio di proprietà digitale

 |   | 
Passaggio di proprietà: questa è un operazione che va sempre eseguita. Ad esempio quando si acquista un auto usata o una moto di seconda proprietà bisogna verificare tutti i documenti con la firma reale del venditore sull'atto di vendita. Fatto ciò si dovrà attendere circa 60 giorni di tempo per analizzare e verificare che la firma sia autentica, per poi procedere successivamente con la registrazione finale del passaggio di proprietà presso il centro ACI.

La novità di ACI adesso riguarda il nuovo passaggio di proprietà digitale, rilasciato dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA) con in allegato il codice CDPD. Questa operazione è molto utile per gli automobilisti, i quali potranno risparmiare moltissimi soldi, evitando notai e motorizzazioni per ulteriori operazioni. Comunque sia rimane sempre da chiedere l’aggiornamento della carta di circolazione, che dovrà essere effettuato presso gli uffici UMC della Motorizzazione Civile.

Vi dico questo perché l’assenza dei dati aggiornati CDPD, durante un controllo stradale, potrebbe causarvi diversi problemi e sanzioni, oltre alla confisca della carta di circolazione (se non aggiornata) ai sensi dell’articolo 94 che fa riferimento al codice della strada. Quindi l’unica cosa da fare, per non incorrere in sanzioni è eseguire subito la registrazione del passaggio di proprietà e l’aggiornamento di tutti i dati, dopo l’avvenuta autenticazione della firma del venditore presente sul nuovo atto di vendita.

Vi dico questo perché eseguendo un aggiornamento preventivo dei documenti, verificando la firma ed eseguendo il passaggio di proprietà digitale, tutto in un unico blocco, si potrà avere la sicurezza e la certezza che tutto sia stato fatto a norma di legge. Inoltre grazie a tutto ciò i dati aggiornati entreranno a far parte dell’archivio PRA, aventi come solo ed unico proprietario voi stesso, cioè il nuovo proprietario del veicolo.

Quindi, come fare un passaggio di proprietà digitale velocemente?


come-fare-passaggio-di-proprieta-digitale
La richiesta del passaggio di proprietà di un veicolo può essere fatta in diversi modi: presentando un certificato di proprietà, offrendo il nuovo certificato digitale, inviando un delegato o per chi non può eseguire operazioni online, mediante Unità Territoriale ACI (PRA) entro 60 giorni dall'accettazione della firma. Quindi, iniziamo dicendo, che nel caso fosse il titolare stesso o un delegato (il delegato dovrà scaricare questo modulo, da compilare e presentare all'ufficio prima della richiesta) a presentarsi, la documentazione da consegnare sarà la seguente qui indicata:

  • Certificato di Proprietà Digitale (CDPD online);
  • Atto di vendita;
  • Nota di presentazione al PRA (avente indicato il codice fiscale dell'acquirente);
  • Carta di circolazione per il controllo;
  • Fotocopia leggibile della carta di circolazione;
  • Modulo TT2119 per aggiornare la carta di circolazione (offerto gratis allo sportello STA, ACI (PRA) e UMC);
  • Fotocopia della carta di identità dell'acquirente del veicolo;
  • Dichiarazione di certificazione della residenza del compratore (solo se la residenza non è indicata);
  • Copia del permesso di soggiorno per gli extracomunitari;
  • Copia del permesso di soggiorno CE per soggiorni di lungo periodo (solo extracomunitari).

I costi e i pagamenti da rispettare per il passaggio di proprietà di un veicolo avente già il certificato di proprietà disponibile, sono i seguenti presentati nella tabella sottostante:

Imposta di Trascrizione da pagare
Varia in base al veicolo e comune di residenza
Somma corrisposta per il lavoro ACI
27,00 euro
Imposta di bollo – registrazione PRA
32,00 euro con il CdP
48,00 euro con il modulo NP3C
Tariffa da versare con bollettino (Diritti DTT)
9,00 euro + eventuali costi riguardanti i versamenti
Costo imposta di bollo per aggiornare la nuova Carta di Circolazione del guidatore acquirente
16,00 euro + eventuali costi postali


Come si paga il passaggio di proprietà digitale e dove andare?


I bollettini da compilare (prestampati) sono offerti dalla Motorizzazione Civile gratuitamente per tutti i nuovi acquirenti e venditori; mentre per quanto riguarda la richiesta è giusto ricordare che si può operare in 3 diversi modi. Quindi la richiesta per fare il passaggio di proprietà può essere presentata presso:

  1. Unità territoriale ACI (PRA), dove tutte le cifre da versare possono essere pagate direttamente allo sportello STA tramite contanti o utilizzando il servizio di pago-bancomat.
  2. Delegazione AC o agenzia per la consulenza automobilistica, dove la somma si pagherà allo sportello. In questo caso per ogni somma pagata si dovranno aggiungere anche i costi di intermediazione e servizi.
  3. Motorizzazione Civile, dove prima di accedere allo sportello è opportuno depositare tutta la somma richiesta all'ufficio postale (utilizzando dei conti correnti postali) e una volta eseguito il tutto consegnare allo sportello STA, la documentazione reale che attesti il pagamento e versamento avvenuto.

Somme da versare ed operazioni da compiere per il passaggio di proprietà


Per chi invece dovrà eseguire il tutto in altri modi e presentare la documentazione direttamente negli uffici territoriali ACI e quindi non online; perché vi sono più di 10 acquirenti, perché il veicolo è senza l’adeguato certificato di proprietà (ma è presente il foglio complementare), perché si vuole richiedere usufrutto, perché si vuole registrare il passaggio di proprietà in un altro modo, perché si vuole svolgere una tutela del venditore o perché ad esempio si vogliono presentare richieste relative a sensi di legge, variazioni o autorizzazioni; sarà obbligato a consegnare questi documenti:

  • Certificato di proprietà cartaceo;
  • Foglio complementare e dichiarazione unilaterale di vendita con firma del venditore;
  • Atto di vendita pubblico;
  • Copia della sentenza uguale all'originale;
  • Nota di presentazione al PRA (avente indicato il codice fiscale dell'acquirente);
  • Copia della carta d’identità del compratore;
  • Dichiarazione sostitutiva nel caso ci si presenta come persona giuridica;
  • Dichiarazione di certificazione della residenza del compratore (solo se la residenza non è indicata);
  • Copia del permesso di soggiorno per gli extracomunitari;
  • Copia del permesso di soggiorno CE per soggiorni di lungo periodo (solo extracomunitari);
  • Copia della carta di soggiorno del familiare (cittadino dell'Unione Europea).

Fatto ciò si potrà procedere al pagamento che in questo caso è così suddiviso:

Imposta di Trascrizione da pagare
Varia in base al veicolo e al comune di residenza
Somma corrisposta per il lavoro ACI
27,00 euro
Imposta di bollo – registrazione PRA
32,00 euro con il CdP
48,00 euro con il modulo NP3C


Vi ricordo che i costi potrebbero variare per via delle intermediazioni e servizi offerti dall'ente di riferimento. Invece per quanto riguarda l'aggiornamento della carta di circolazione in queste circostanze è obbligatorio rivolgersi all'UMC. Quindi per info e dettagli contattare la Motorizzazione Civile Locale più vicina alla vostra residenza.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).