domenica 16 ottobre 2016Ultimo Aggiornamento:

Lavoro e fisco insieme per un ambiente più Eco

 |   | 
Con il nuovo Eco Fisco, molto probabilmente il prelievo fiscale verrà spostato dall'attuale produzione al nuovo consumo delle risorse; questo nuovo aspetto di eco fisco, secondo Giovanni Legnini (politico, avvocato italiano è Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura) dovrebbe aiutare la crescita dell’Italia, delle imprese e delle nuove occupazioni per il lavoro.

A far scattare questa nuova idea di Eco Fisco è stato Legnini, subito dopo aver ricevuto un controllo da parte della Green Economy. Durante una conferenza con le varie commissioni, riguardanti le industrie e l’ambiente è riuscito a far capire il suo nuovo progetto per creare un sistema di eco fisco più sano.

Arriva eco fisco per agevolare lavoro e ambiente


Lavoro_fisco_e_ambienteSu questo tipo di argomenti ci sono sempre dibattiti in Italia, forse perché non si riesce mai a creare qualcosa di sano e costruttivo realmente per il paese e la fiscalità ambientale è uno tra questi problemi.

Alla fine e come se tutto fosse diviso in due fronti, dove da una parte si leggono sempre informazioni riguardanti le nuove tassazioni sui prodotti energetici e dall'altra parte la continua oppressione dell’istituzione Europea nell'utilizzo dei nuovi incentivi fiscali e delle riforme ecologiche per mettere in piedi un progetto di innovazione eco-sostenibile.

Quindi in poche parole, non si riesce mai a far coincidere le cose o meglio a capire cosa sia giusto fare. 


Ecco le parole di Giovanni Legnini durante la conferenza:

Una nuova regolazione e adattamento fiscale su tutti i prodotti inquinanti è un ottimo passo di unione con ciò che viene richiesto dalla commissione Europea e questo ci permetterebbe di spostare il prelievo produttivo sul nuovo consumo ambientale per le risorse. Questa operazione ci permetterebbe di raggiungere gli obiettivi prefissati e ridurre in questo modo le emissioni inquinanti, così da trasformare il vecchio ed attuale sistema economico; in un nuovo sviluppo eco fiscale che faccia uso il meno possibile di fonti fossili ed inquinanti.


AGGIORNAMENTO - Lavoro e fisco insieme per un ambiente più Eco


In poche parole con il nuovo progetto di Eco Fisco e lavoro si potrebbe migliorare l’ambiente e la futura crescita dell’occupazione in Italia. In questo modo si sta decidendo di portare il prelievo fiscale dalla produzione al consumo per migliorare l’ambiente e rendere tutto più eco-sostenibile, abbassando cosi il peso dell’inquinamento nel nostro paese.

Questo nuovo modulo fiscale se attuato sui prodotti inquinanti, favorirebbe di molto il paese, spostando il prelievo dai classici prodotti ai consumi ambientali. Così facendo oltre a ridurre le emissioni eccessive nell'aria che continuano ad inquinare il pianeta, si riuscirà a portare il sistema economico italiano verso il vero sviluppo.

Ecco perché la fiscalità ambientale con il progetto Eco Fisco non è solo uno scherzo, ma una realtà Ue che rivoluzionerebbe la riforma fiscale in modo ecologico. Ciò favorirebbe il lavoro e abbasserebbe le disoccupazioni, aumenterebbe la crescita sostenibile dell’economia e migliorerebbe la tassazione sui prodotti di natura energetica.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).