sabato 28 maggio 2016Ultimo Aggiornamento:

Come aprire una fattoria di successo: requisiti e progetti

 |   | 
In questi giorni ci hanno chiesto: come si apre una fattoria di successo? quali sono i requisiti per avviare una fattoria e suoi costi a quanto ammontano? Avere i soldi per aprire una fattoria didattica, sociale o biologica al giorno d’oggi potrebbe essere la scelta migliore per chi desidera avere una propria attività lavorativa di successo; non solo per i guadagni che negli ultimi anni sono aumentati per questa tipologia di lavoro, ma anche per la possibilità di avere sempre gente nuova pronta a dare una mano, visitarci ed oltretutto far diventare il luogo di creazione un vero e proprio centro educativo. Creare una fattoria come centro istruttivo per bambini, giovani studenti e appassionati della natura è una delle migliori scelte che oggi come oggi si potrebbe fare per lavorare senza stress.

Il lavoro ti consente di stare sempre a contatto con la natura e gli animali, anche se alla fine dei conti si tratta di una semplice city farm (fattoria a contatto con i centri urbani o meglio di periferia). Nella fattorie di questo tipo oltre ad allevare animali, ci si cimenta nella produzione di formaggio, latte o tantissimi altri prodotti legati essenzialmente alla terra; come ad esempio gli alberi da frutto, la panificazione (realizzazione del pane fresco fatto in casa), la produzione di olio di oliva, preparazione del miele e raccolta del grano. La prima cosa da fare per gestire una fattoria agricola trasformata in fattoria didattica, sociale e biologia è quella di stare al passo con i tempi e gli ultimi aggiornamenti lavorativi. Ciò consiste nel prepararsi attraverso corsi informativi, aggiornamenti statali e partecipare a corsi di istruzione; una volta fatto ciò e diventati a tutti gli effetti una fattoria di successo seria la 100% i guadagni potrebbero essere molto buoni, visto che solitamente il costo di ingresso per un bambino è pari a 5 euro, per un giovane studente di circa 8 euro e per gli adulti anche sui 15 euro a persona.


Come aprire una fattoria in Italia: requisiti


Uno dei principali requisiti per poter aprire una fattoria in Italia è quello di procurarsi la carta della qualità (documento unico di riconoscimento per la gestione e produzione a regola d’arte) e passare così da azienda agricola a fattoria didattica in pochi minuti. Per avere tutto ciò è necessario essere in possesso di una polizza rischi, al fine di coprire e proteggere tutti da eventuali e possibili danni o disagi. Oltre a questo la fattoria dev'essere ecocompatibile e torniamo qui al discorso che essa deve presentarsi come una fattoria biologica di qualità. Una volta svolto anche questo passaggio è obbligatorio dedicarsi alla struttura ricettiva, in modo da accogliere gli ospiti nel migliore dei modi (come fosse un agriturismo). Quindi ricapitolando ecco l’elenco completo di tutti i requisiti e passaggi da eseguire per essere in piena regola durante l’apertura di una fattoria biologica, didattica e sociale in Italia. Lista requisiti fondamentali e passi importanti:

Come aprire una fattoria di successo
Guida completa per avviare una fattoria di successo!!
  • Avere le idee chiare sulla gestione ed apertura;
  • Ragionare come un vero imprenditore;
  • Creare un piano (business plan) di successo;
  • Cercare il terreno adatto per la fattoria;
  • Richiedere i finanziamenti per la fattoria didattica;
  • Espandersi in modo progressivo nel tempo;
  • Essere sempre aggiornati sulle ultime norme;
  • Crea un piano di lavoro per le scuole della città;
  • Crea un piano di visite per le scuole o persone;
  • Diffondi la tua proposta in rete online
  • Fatti conoscere tramite volantini o promozioni;
  • Fi sempre nuovi corsi di studio e formazione,
  • Per il guadagno puntare sempre alla produzione.

Quando vi sentite pronti ed operativi per compiere il grande passo verso il successo, si potrà anche presentare la propria domanda per entrare all'interno del grande elenco regionale delle fattorie presenti in Italia. In questo elenco sono presenti tutte le fattorie didattiche, le fattorie sociali, le fattorie biologiche e le migliori aziende agricole italiane. Per fare domanda basta presentare il modulo di accettazione al Comune della propria regione di residenza. Per fare un esempio sul sito dell’Umbria è presenti tutto ciò che si vuole sapere su come aprire delle fattorie in Italia e sviluppare nel migliore dei modi; ecco il link: “Agricoltura Regione Umbria”. Ricordo che le carte qualità si possono ricevere solamente dopo aver superato tutti i vari requisiti imposti dal proprio Comune di residenza, che solitamente riguarda principalmente: l’adeguamento strutturale, partecipativo, qualitativo ed educativo dell’azienda. Oltre alle classiche leggi basi sul rispetto dell’ambiente, norme di sicurezza, gestione delle barriere architettoniche e utilizzo di materiali, prodotti e macchinati ecocompatibili con l’ambiente circostante.

Come creare una fattoria di successo: segreti e migliorie


Per poter avere successo in questo campo è opportuno sapersi rivolgere alla clientela in un determinato modo ed offrendo delle specifiche opportunità che gli altri ancora non offrono. Ad esempio una fattoria italiana può puntare sul turismo, offrendo i propri prodotti tipici fatti in casa al 100% italiani. I paesi esteri amano i nostri prodotti, il nostro cibo e la nostra cultura e per questo bisogna sfruttarla sempre a proprio vantaggio! Per fare tutto questo un modo davvero unico è quello di attirare una clientela di piccola età, proponendo cose divertenti, educative e perché no, magari anche delle serate a tema in formato scout all'aperto tra gli animali. Anche se a primo impatto non sembra, anche questa organizzazione è una strategia di marketing e business sicura, in grado di farti attirare sempre nuova clientela grazie al semplice passaparola. Ricordate che la parola innocente di un bambino vale più di 1000 parole di un adulto!

Scopri =>    Come avviare un pastificio artigianale (fare la pasta fatta in casa e mettersi in proprio)

Aprire una fattoria didattica quindi può essere un ottimo metodo di insegnamento anche per i bambini, i quali riescono a stare a contatto con la natura e gli animali e capire così il valore del vita. Oltre a questo il contatto visivo e umano con questa realtà aiuta i più piccoli a conoscere se stessi e non avere paura di ciò che ci circonda, come in questo caso gli animali, le api o la vegetazione. All'interno di una fattoria si può imparare di tutto, dalla semplice semina di un orto, alla distinzione di ogni albero da frutto (nomi, età e stagione), come trasformare il latte in formaggio, come dare da mangiare ad un animale senza avere paura e cosi via dicendo… il tutto logicamente con un tocco di magia a fine giornata, che riguarda l’assaggio di tutto ciò che è stato prodotto e realizzato; come ad esempio la degustazione delle verdure dell’orto, delle marmellate, del miele, del latte e tantissime altre buonissime prelibatezze.

Per fare tutto questo però una fattoria sociale e didattica necessita di proprietari creativi, operai professionali e/o volontari qualificati per la messa in atto del programma educativo per bambini, il controllo degli stessi nelle aree scoperte (fuori all'aperto), la gestione di un laboratorio didattico, con tanti manuali d’apprendimento, corsi di educazione sociale, norme sull'alimentazione, la corretta somministrazione dei pasti e il rispetto del territorio; in poche parole bisogna insegnare ai più piccoli come comportarsi al meglio al fine di una vita futura migliore.

Aprire una fattoria quanto costa? Ci sono dei finanziamenti?

Come aprire una fattoria

Il costo per aprire una fattoria varia moltissimo, infatti può essere pari a zero se si utilizzano i fondi statali, di poche migliaia di euro per una piccola cascina in fase di ristrutturazione o abbastanza elevati se si vuole avere una bella fattoria, con agriturismo e molti ettari da coltivare e pascolare. Qualunque sia la tua scelta è sempre importante fare della gavetta ed apprendere le basi di una buona gestione ed organizzazione presso qualche altro ente o fattoria della zona. Una volta in possesso delle giuste doti e di una giusta quantità di soldi da investire (che può variare da un minimo di 10.000 euro fino ad arrivare anche a 150.000 euro) allora sì che si potrà pensare all'apertura vera e propria. Ad ogni operazione svolta cerca sempre di calcolare le tue uscite e i guadagni per capire cosa togliere o casa migliorare in maniera definitiva e successivamente finisci di investire i tuoi soldi su ciò che manca per migliorare la fattoria. Per chi desidera capire come ricevere dei finanziamenti per aprire una fattoria didattica in modo semplice, gli consiglio di leggere la guida presente nel link in azzurro.


Ad ogni modo è opportuno avere sempre la testa sulle spalle e mai fare il passo più lungo della gamba! Una fattoria agricola, azienda o qualsiasi altra cosa sia deve sempre avere dei profitti e guadagni mensili o giornalieri fissi per poter andare avanti. Gli unici momenti morti di non guadagno dell’anno possono solamente essere le stagionalità di chiusura, le feste e le vacanze estive, per il resto bisogna sempre cercare di rimboccarsi le maniche e dare il meglio di se… Infine come ultimo consiglio ricordo che è sempre meglio offrire i prodotti della propria terra, garantire un servizio di qualità e rendere la propria fattoria di successo unica nel suo campo; il tutto magari con ottime: degustazioni, eventi, feste, mercati di vendita, open space gratuiti, spazi turistici e alloggi per la clientela estera. Solo operando in questo modo si avrà la sicurezza di aprire e avere per sempre una fattoria didattica, sociale e biologica di successo in Italia!


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).