venerdì 29 agosto 2014Ultimo Aggiornamento:

Collaborazione tra agenti immobiliari per migliorare il lavoro e le vendite

 |   | 
Oggi, abbiamo voluto indicare i disagi in Italia sulla compravendita immobiliare e i problemi di collaborazione tra agenti immobiliari per quanto riguarda le vendite, gli affitti e gli strumenti di comunicazione.

Purtroppo ultimamente per il mercato immobiliare in Italia non va molto bene, da una parte, per colpa del lavoro mancante, nel mezzo per via dei soldi che non girano più come una volta e dall'altra per colpa del governo e della politica che non sanno come sistemare le cose per far andare meglio l'Italia.

Ultimamente qualche segno di ripresa è arrivato, ma niente di così eclatante. Comunque sia il problema principale è la solitudine a causare i problemi più gravi. Per andare avanti in questo campo bisogna avere la consapevolezza di aiutarsi e di sostenere i propri colleghi, solo chi si potrà andare avanti e raggiungere ottimi obbiettivi.

Attualmente a Milano gli affitti vanno bene, anzi possiamo dire con certezza che non hanno subito per niente la crisi economica; in molti affittano e sono molti gli affittuari che richiedono una casa. Si potrebbe "quasi" dire che le locazioni siano state fino ad ora una scialuppa di salvataggio per la città di Milano. Comunque le persone sono costrette a cercare appartamenti in affitto, visto che non hanno abbastanza soldi per poter acquistare una casa.

Potrebbe essere questo il motivo per il quale, il mercato immobile sugli affitti va così bene?


Purtroppo si, per la poca liquidità i cittadini non hanno la possibilità di acquistare un immobile al giorno d'oggi, mentre prima, pur di comprare una casa ci si indebitava e si correvano dei rischi. Ora la situazione è cambiata, una famiglia prima di acquistare ci pensa due volte e inoltre analizza anche tutte le pratiche in corso e le problematiche future, come ad esempio un figlio a carico o un lavoro poco remunerativo.

Leggi anche:

Quindi cosa fanno i cittadini al giorno d'oggi?


Oggi si pensa solo ad andare avanti e a cercare di sopravvivere durante la giornata, mentre per quanto riguarda la casa e difficile pensare di venderla o di acquistarne un'altra. Da un certo punto di vista per via dei costi e dall'altra parte per colpa dei tassi di interesse troppo elevati.
Anzi i pensieri della gente sono... Teniamoci quello che abbiamo e pensiamo a sopravvivere, altrimenti il Governo ci tira via anche quel poco che abbiamo! Quindi bisogna ammettere che le cose non sono più come una volta, adesso l'incertezza e la mancanza di liquidità hanno il sopravvento per qualsiasi scelta. Anche durante la scelta di un mutuo, come una casa l'incertezza fa da padrona e non c'è niente che può cambiare le cose.

Ma solo gli affittuari e gli acquirenti hanno problemi con gli immobili?


No, anche chi cerca di vendere la propria casa per acquistarne una nuova ha molti problemi, ma questa volta per tre diverse ragioni, (ma che alla fine rimandano sempre agli stessi) l'incertezza per il tipo di immobile d'acquistare, la difficoltà di trovare nuovi acquirenti e la mancanza di denaro per acquistare il nuovo immobile (questo quando il vecchio immobile è stato venduto a poco)

Cosa possono fare gli agenti immobiliari per superare la crisi e migliorare il loro lavoro?


Sono anni, mesi, momenti difficili, ma alla fine un lampo di luce ci ha aiutato, facendoci capire che per vincere dobbiamo collaborare tra colleghi e non essere cane e gatto. Il nostro vicino agente immobiliare non dev'essere una minaccia, ma un aiuto; inoltre la collaborazione tra agenti immobiliari è molto importante e dev'essere sfruttata, magari usando qualche piccolo e nuovo mezzo!

Queste parole arrivano direttamente da un agente immobiliare, che ha saputo difendersi ed esprimere le proprie idee, facendo capire che per raggiungere un obbiettivo, bisogna mettercela tutta e “magari” usare qualche piccolo aiuto… di cosa parla? Dell’avvento di internet nelle nostre vite. Esatto! Per lui e penso per tanti altri agenti presenti nel settore è importante scambiarsi idee, collaborare e aiutarsi a vicenda. Questo fattore potrebbe rafforzare il mercato e magari attirare la gente giusta, che vuole acquistare casa, semplicemente collaborando e utilizzando mezzi o strumenti informatici che qualche altro non conosce o che non ha ancora avuto modo di provare.

Voi agenti immobiliari cosa ne pensate di tutto questo? Siete a suo favore ed è giusto utilizzare Internet come mezzo di proposte per la collaborazione sulla compravendita immobiliare?