sabato 9 maggio 2015Ultimo Aggiornamento:

Come ricevere un prestito da privati

 |   | 
Come sappiamo richiedere un prestito in banca è diventato sempre più difficile, soprattutto se si parla di privati o piccole/medie imprese. Quindi perché non optare per i prestiti da privati? In questa guida cercherò di farti capire come ricevere un prestito da privati, senza passare da banche o finanziarie.

Il tutto verrà gestito in base ai tuoi interessi e alla tua esigenza economica che vorrai richiedere mediante il social leading. Un prestito tra privati, non vuol dire solamente oltrepassare le barriere bancarie, ma anche ottenere qualcosa di concreto che ci aiuti realmente a pagare i nostri debiti e ci permetta di gestire le nostre finanze in maniera adeguata.

Logicamente per qualsiasi operazione si voglia intraprendere, esistono sempre delle opzioni vantaggiose ed altre svantaggiose. L'unica cosa che bisogna fare è capire realmente cosa si vuole, se c’è la possibilità di realizzarla e fino a che punto si può arrivare!

Come ricevere un prestito da privati – ma perché non richiederlo in banca?


Prima di tutto bisogna capire che le banche, non offrono più prestiti, mutui e finanziamenti a destra e a manca. Purtroppo il mercato non offre più questa possibilità e come ben sappiamo, richiedere un prestito in banca vorrebbe dire, andare in contro a leggi, richieste di garanzia e tassi da pagare davvero elevati. Quindi perché andare a spendere di più e non essere neanche sicuri di ottenere il prestito a fine giornata?

Il vantaggio nel richiedere i prestiti tra privati:


  • Non esiste intermediazione bancaria, quindi niente costi inutili che fa pagare la banca;
  • Si potrà ricevere il denaro richiesto senza costi aggiunti e con tassi di interesse convenienti.

Lo svantaggio nel richiedere i prestiti tra privati:


  • Non conosciamo realmente chi abbiamo di fronte durante la stipulazione del prestito richiesto;
  • Non sappiamo se il creditore è affidabile (anche se i servizi dicono di non preoccuparsi in quanto vengono eseguititi direttamente da loro tutti i controlli adeguati. Per questo motivo non ci saranno problemi e possibilità di essere ingannati durante la richiesta di un prestito e la ricezione del denaro richiesto);
  • In alcuni casi la tassazione del prestatore, potrebbe essere più elevata delle banche. In un caso come questo però, basterà evitare il seguente creditore ed richiedere il prestito ad un altro privato in elenco.

Dove e su chi basarsi per un prestito tra privati in sicurezza:


Le strade da intraprendere sono due, la prima riguarda la comunicazione diretta/indiretta tra altri soggetti privati (i quali molto probabilmente non sono per niente affidabili), la seconda opzione è quella di collegarsi a pagine web autorizzate e utilizzare i loro servizi gratuiti nella ricerca di prestatori affidabili, in grado realmente di aiutarci nella ricezione di un prestito e di conseguenza iniziare le operazioni sicure tra privati. 

Secondo il mio punto di vista e la mia esperienza, io consiglio sempre due piattaforme, che sono: Prestiamoci e Smartika. Questi due portali, sono il meglio che si possa trovare sul web, per quanto riguarda degli interscambi di comunicazioni e gestione reali di transizioni tra privati seri. I servizi, consentono al richiedente (che in questo caso sei tu) di accedere al portale e ricercare un prestatore (che in questo caso è il creditore che stai cercando) e una volta trovato, si potrà analizzare tutto il suo profilo e ciò che offre. Ciò che bisogna sapere di questi portali e che al primo impatto, potrebbero anche essere considerati uguali, ma in realtà sono completamente differenti l'uno dall'altro. L’unica cosa che a parer mio hanno in comune è la corretta riservatezza per la privacy. Oltre a questo ci sono anche altri fondamentali aspetti che gli permettono di essere simili, come ad esempio:

  • La trasparenza delle operazioni. Infatti grazie a questo aspetto, la gente collegata e i clienti, potranno divulgare le loro esperienze dirette. I commenti e queste situazioni, ti permettono anche di capire quando un prestatore sia affidabile o meno.
  • La sicurezza del sito in generale. Qualsiasi operazione è tenuta sotto estrema sorveglianza e questo aspetto, consente alla gente di analizzare e consultare le varie sezioni con estrema sicurezza. I siti sono anche dotati nel protocollo “Https” che riguarda la sicurezza della pagina web.
  • Libertà di scelta e richiesta. Ogni utente, potrà richiedere, parlare e concordare con il prestatore tutte le caratteristiche del prestito, gli elementi che dovrà possedere e anche le rispettive clausole interne.
  • Screening e affidabilità. Questo passaggio, conferma la reale affidabilità del creditore e la reale affidabilità del credito in suo possesso. Ogni richiedente privato, potrà anche valutare e controllare il profilo di rischio.

Come richiedere ed ottenere un prestito tra privati, senza difficoltà (leggi le linee guida):


Conclusioni e consigli vari:


Infine puoi anche rivolgerti ad un conoscente, un parente o una persona amica affidabile; l’importante è che tutto venga risolto e praticato secondo le norme vigenti. Infatti ricorda che le stipulazioni per prestiti tra privati, devono essere gestire con estrema delicatezza. La prima cosa da tenere in considerazione quando si sottoscrive un contratto con un’altra persona, che non sia una banca, bisogna, prima di tutto scrivere un contratto che vada bene ad ambedue le parti, rileggerlo e modificare/aggiungere eventuali clausole mancanti o errate ed infine siglare il contratto. Fatto ciò i documenti dovranno essere in possesso sia del debitore, che del creditore; quindi bisognerà stampare una seconda copia di tutti i documenti precedentemente scritti e controfirmarli ancora una volta. In questo modo si potranno avere 2 copie identiche per entrambi le parti.

Il contratto dovrà contenere al suo interno, tutti i dati del creditore e del debitore; i nominativi e le generalità; i vari tassi di interessi che si ha deciso di applicare sul prestito (tutto deve riguardare ogni singola rata mensile); i dati bancari per inviare ed erogare il prestito e la modalità di rimborso del finanziamento concesso e le condizioni finali.

Per essere sicuri che il vostro lavoro e contratto sia andato a buon fine, dovrete dare uno sguardo al seguente documento: “Articolo 1813 - Normativa per scrittura privata di prestiti”, che garantisce la corretta compilazione e sottoscrizione del contratto. Qualsiasi contratto redatto per prestiti da privati per privati, non necessita di una firma legale del notaio o giudice; l’unica cosa che bisogna fare è avere la presenza di 2 testimoni (uno per parte) durante la firma e mantenere la parola data. Secondo la legge stipulare un contratto tra privati, non deve diventare un lavoro, ma essere una cosa del tutto casuale, in questo non si pratica realmente la seguente professione. Questo logicamente riguardo le norme di legge in vigore su come ricevere un prestito da privati. Qualsiasi azione stupida andrà solo a vostro discapito.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).