lunedì 16 maggio 2016Ultimo Aggiornamento:

Cos'è l'accatastamento di un immobile: quanto costa?

 |   | 
In molti in questi giorni ci stanno chiedendo: a quanto ammontano le spese accatastamento di un immobile? quanto costa accatastare una casa di nuova costruzione o terreno? Cos'è l’accatastamento, cosa significa nel dettaglio? Oggi in questa guida cercherò di spiegare proprio questo argomento, indicando specificatamente come accatastare un immobile e cosa vuol dire accatastamento.

La prima cosa da sapere è che accatastare un immobile significa mettere una casa o qualsiasi altro soggetto immobiliare (garage, tettoie, terreni e così via dicendo…) dentro la mappa catastale. Essa come ben sappiamo è un documento sempre aggiornato che fa riferimento alla base del catasto geometrico particellare disponibile solitamente online su semplice richiesta. Ad esempio, l’inserimento nella mappa catastale di una casa di nuova costruzione (mai accatastata) è un passo importante per aggiornare gli archivi catastali. Tale operazione però non può essere effettuata da soli, ma ci si dovrà munire di un esperto del settore in grado di svolgere lui il lavoro per noi. Esso provvederà quindi alla gestione, alla compilazione dei documenti e all'invio finale presso l'Agenzia del Territorio.


Il procedimento è molto semplice. Il tecnico una volta uscito inizierà il controllo delle misure e della costruzione, facendo un rilievo di tipo mappale da aggiungere sulla mappa. L’operazione avverrà in pochi giorni o settimane, rendendo la mappa catastale aggiornata. Una volta fatto il tutto, se l’agenzia del territorio lo richiede è obbligatorio servire anche le schede catastali che rappresentano l’immobile in ogni sua parte, indicando esattamente tutti gli elementi presenti, che in questo caso possono essere: una piscina, una nuova tettoia, una pensilina e/o un box. In questo caso sarà creato un elaborato digitalizzato online planimetrico catastale della propria casa. A fine lavoro il professionista provvederà a consegnarvi la visura aggiornata con la quale sarà poi possibile calcolare il valore Imu della casa. 

Quindi, ora che abbiamo capito che cos'è l’accatastamento immobiliare e che per farlo ci si deve rivolgere direttamente al proprio Comune di residenza per una verifica approfondita, più l’intervento di un tecnico specializzato (può essere anche un geometra o un ingegnere) in grado registrare il nuovo ampliamento dell’appartamento, vecchi spazi mai accatastati o l’aggiunta di tettoie; possiamo procedere oltre e capire esattamente a quanto ammontano i prezzi accatastamento di una casa

Quanto costa accatastare un immobile? 


accatastamento-immobile

Le spese accatastamento immobile non sono sempre uguali. Esse si differenziano per il tipo di operazione che si vuole o deve svolgere; infatti ogni modifica o cambiamento varia la spesa finale che si dovrà pagare. Ad esempio se si effettua un modifica per l’immobile in cui si vive e quindi già esistente su carta per cambiare la sola rendita catastale; un aggiornamento è più che sufficiente, facendovi tenere un range di prezzo basso. Mentre se si dovesse svolgere il tutto per una nuova casa, oltre al documento DOCFA si dovrà richiedere quello mappale, facendo salire il valore del prezzo di molto. Oltre a quanto indicato possiamo anche dire che il prezzo cambia molto in base alla superficie prevista e quindi più metri quadri (mq) ci sono da accatastare e controllare, maggiore sarà il costo finale da pagare.

Ti potrebbe interessare anche =>    Nuova riforma del catasto in Italia    -    Info e notizie sul catasto

Alla fine dei consti il tutto costa circa 50 euro per ogni singola unità abitativa da aggiungere o aggiornare, più le imposte da aggiungere per la presentazione del mappale. E non dimentichiamo di sommare anche i circa 2.000 euro richiesti dal professionista incaricato. Ho detto 2.000 euro ma anche in questo caso il prezzo può variare molto, visto che si dovrà tenere in considerazione il luogo di residenza (in centro alle grandi città il prezzo può anche essere triplicato) i costi di accatastamento del mercato e la relativa parcella del geometra (più le pratiche catastali sono complicate più il prezzo lievita) da pagare. Proprio per questo motivo se possono darvi un consiglio è sempre meglio effettuare diversi preventivi e richieste, prima di scegliere cosa fare e da chi far eseguire il lavoro di accatastamento. In questi casi i tecnici di bassa lega presenti nelle periferie di città o vicino alla propria abitazione saranno sicuramente a basso costo ed inoltre non è detto che siano anche migliori degli altri più costosi. Quindi scegliete sì il miglior tecnico, ma valutate sempre anche i costi e l’offerta migliore!


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).