mercoledì 17 giugno 2015Ultimo Aggiornamento:

Richiesta di cancellazione crif modulo

 |   | 
Per richiedere la cancellazione crif, un metodo più efficacie di quello presentato dal sito Centrale Rischi Finanziari è sicuramente l’invio di una raccomandata A/R. In questa guida cercherò di spiegare nel dettaglio come effettuare una richiesta di cancellazione crif + modulo allegato per cattivi pagatori. Una volta fatto ciò indicherò anche tutte le spiegazioni dettagliate al fine che il richiedente (cattivo pagatore o protestato) esca finalmente dalla banca dati del crif.

Per chi non lo sapesse questo grande sistema creditizio, ha lo scopo principale di contenere tutti i dati riguardanti le società in Italia che richiedono un prestito, un mutuo o un finanziamento. Quindi all'interno dell’elenco crif, principalmente sono presenti tutte le compagnie, che posso essere positive, negative e così via. Questo permette alla centrale rischi di tenere sempre tutto sotto controllo ed al contempo di capire quali sono i pagatori corretti e i cattivi pagatori.

Ricordo che scrivere una raccomandata è molto più efficace che compilare il form dati presente sul sito: "crif" visto che l’uscita dalla lista nera dei cattivi pagatori, alla fine (come indicato sito Centrale Rischi Finanziari) è del tutto automatica. Infatti tutti hanno il diritto di inviare una richiesta di cancellazione dal crif sui finanziamenti iscritti nel registro della banca dati.


Richiesta di cancellazione crif modulo gratuito e senza mediatori


Richiesta-di-cancellazione-crif-modulo
Guida e modulo per cancellarsi da cattivi pagatori
Una cosa molto importante da ricordare, durante l’invio della raccomandata è quella di gestire tutto da soli in modo indipendente. Vi dico questo perché moltissima gente per cercare di fare le cose per il meglio, o sentirsi più sicuri, molte delle volte chiedono assistenza ai mediatori (che sono a pagamento e anche costosi) per la stesura e spedizione della lettera di cancellazione informativa crif. Questo passaggio oltre ad essere sbagliato è anche sconsigliato, in quanto vi farà spendere tanti soldi inutili, che invece potreste risparmiare se portato a termine da soli. Logicamente se gestirete il tutto voi stessi i costi saranno pari a zero!

Come cancellarsi dal crif e non essere più un cattivo pagatore


Prima della compilazione del modulo crif e l’invio della raccomandata per la cancellazione dalla banca dati come cattivo pagatore è opportuno controllare se si ha diritto ad inoltrare di un’istanza di cancellazione crif. Fatto ciò si potrà iniziare a compilare il modulo, sottostante (presente in formato pdf) ed inviarlo obbligatoriamente tramite raccomandata andata e ritorno.


Dentro la lettera, dovranno essere presenti il nome e il cognome del richiedente interessato, il codice fiscale, la data, il luogo, la provincia di nascita, la residenza, il domicilio e l’oggetto di appellazione. Successivamente si dovranno indicare anche la finanziaria che ha concesso il finanziamento, l’importo e la data di stipula del contratto. Infine invece si dovranno eseguire quattro diverse fotocopie, che sono le seguenti: documento di identità, codice fiscale, contratto del prestito o mutuo (indicare il contratto che si vuole cancellare dal crif) e liberatoria o denuncia di truffa. Infine basterà concludere la compilazione con la data del giorno e la propria firma personale.


Per inviare il modulo compilato si può anche utilizzare il portale online, dal quale seguire l’andamento della busta e capire, chi, come e quando è stata letta. Per farlo basta accedere al seguente link: Modulo richiesta crif seguire le istruzioni e inoltrare il tutto in pochi e semplici passi. All'interno della pagina web è anche possibile richiedere il modello crif, in caso di smarrimento o mancato download. Per questo riguarda i costi, non dovrebbero esserci spese, a meno che non vengano trovati dati d’esercizio del diritto d’accesso nella lettera di riscontro finale.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).