sabato 2 aprile 2016Ultimo Aggiornamento:

Come fare isee 2016 senza caf: documenti necessari e costo

 |   | 
Con l’ingresso del nuovo Isee 2016 compilare i documenti, non è molto più coì semplice come una volta. La nuova documentazione isee contiene dati aggiornati sul reddito, il patrimonio mobiliare, il patrimonio immobiliare e le informazioni sul nucleo famigliare. Infatti per chi non lo sapesse con l’indicatore di situazione economica equivalente, tutti i cittadini possono eseguire il calcolo in maniera automatica e fare tutto il processo senza il Caf o altri enti pubblici. Questo avviene grazie alle informazioni già in possesso del Fisco, che se abbinate ai dati DSU consentono al richiedente di compilare e fare l’isee da soli senza l’assistenza del CAF. Ecco perché oggi in questa guida cercherò di aiutarvi a capire come fare isee 2016 senza Caf ed al contempo essere informati su quali tipologie di documenti necessari si ha bisogno, per il corretto inserimento dei dati.

Oltre a quanto indicato è giusto sapere che esistono sei differenti moduli isee per il 2016, ed ognuno di essi corrisponde ad una specifica operazioni; ad esempio possiamo trovare: isee standard classico, Isee per Università, Isee per residenze assistenziali, Isee per altri tipi di servizi assistenziali, Isee per minorenni e anche isee corrente. Tra le novità e news possiamo notare l’aggiunta dei movimenti riguardanti il conto corrente bancario. Essa, tiene in considerazione la giacenza media delle operazioni bancari, messe in atto dal contribuente proprietario, degli ultimi 12 mesi. L’aggiornamento rispetto all’isee 2015 è che prima veniva evidenziato solamente il saldo finale e non tutti i movimenti avvenuti durante l’anno.

Come fare isee senza caf: Guida fai da te 2016


come-fare-isee-senza-caf

Vista la difficoltà maggiore per la compilazione dei documento i vari centri assistenza hanno pensato di aumentare i costi da un minimo di 10 euro, fino ad un massimo di 12 euro per documento compilato. In questo caso il Caf e/o altri enti, vorranno pagate (con maggiorazione del prezzo) tutte le loro prestazioni ed elaborazioni dell’Isee 2016. Se negli scorsi anni più del 93% dei contribuenti si avvallava dei servizi del CAF per la compilazione dell’Isee; quest’anno in molti cambieranno strada ed inizieranno a fare il tutto da soli con il semplice fai da te in modo da risparmiare soldi e svolgere il tutto gratuitamente. Quindi per iniziare a capire come fare a compilare il DSU ed inviare il modulo isee senza caf, non si dovrà fare altro che seguire queste indicazioni:

  • La prima cosa da fare è accedere al portale Inps.
  • Ad operazione eseguita, si dovrà fare l’accesso al profilo, confermare il tutto e cercare la voce: “Acquisizione interattiva”.
  • Clicchiamoci sopra e passiamo alla nuova schermata, per arrivare alla pagina: “Compilazione modello base”.
  • Scegliamo il modello di nostro interesse ed inseriamo i seguenti dati: “Nucleo familiare, Patrimonio e Prestazioni richieste”.
  • Ricordatevi di effettuare la registrazione al portale Inps e richiedere il codice pin personale, altrimenti non si potranno utilizzare le funzioni proposte e procedere da soli.

Elenco dei documenti necessari per la compilazione Isee

documenti necessari caf isee

Compilare DSU da soli senza Caf + invio Isee 2016


Come vi abbiamo già indicato per avere tra le mani il calcolo dell'Isee è necessario compilare prima di tutto la DSU o meglio indicata: Dichiarazione sostitutiva unica. All'interno di essa si dovranno inserire le generalità anagrafiche di ogni membro famigliare, il reddito percepito e il proprio patrimonio. A differenza del precedente indicatore di situazione economica equivalente proposto negli anni precedenti, quest’anno non sarà il cittadino singolo ad essere indicato nel modello, ma l’intero gruppo del proprio nucleo familiare (compresi i 18enni non conviventi). Mentre nel caso i genitori fossero separati, non sarà il genitore a fare il lavoro di aggiunta dei dati, ma dovrà essere il figlio stesso diciottenne a trovare il proprio nucleo famigliare di appartenenza.


Infine ricordatevi che in caso di prestazioni ordinarie, basta compilare il mini modello DSU. Mentre per le prestazioni straordinarie, basta compilare il modello esteso. Invece in caso ci fosse un genitore non convivente, avente un figlio di età minorenne, esso dovrà essere aggiunto all’Isee. Per restarne fuori, il genitore dovrà pagare le spese del figlio e mantenerlo fino alla maggiore età; oppure non essere aggiunto a patto che esso abbia avuto figli anche da un’altra moglie.


1 commento:

  1. Se abito con i miei devo inserire anche loro nel nucleo familiare anche se non sono a carico mio?

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).