martedì 26 gennaio 2016Ultimo Aggiornamento:

Modello Isee 2016 cosa cambia? documenti Inps e novità

 |   | 
Nuovo modello Isee 2016 modificato e creato per i consumatori, basandosi esclusivamente sui criteri unificati e sul reddito dei cittadini. Questo strumento ha la capacità di analizzare tutte le situazioni economiche delle persone che fanno domanda per richiedere agevolazioni.

Modello Isee 2016 cosa cambia?

Con l’inizio del nuovo anno, anche il modello ISEE 2016 è cambiato, seguendo alla lettera tutte le regole imposte dalla circolare INPS che riguardano l'aggiunta delle carte di credito fornite dalla propria banca emittente. Esse dovranno infatti essere aggiunte nei rapporti finanziari utilizzando il modulo al paragrafo “quadro FC2”. Oltre ai nuovi criteri di valutazione che dovranno fare riferimento al saldo di fine dicembre se durante il 2015 sono stati comprati immobili o beni mobili. Il tutto seguendo il calcolo della situazione economica di chi presenta la domanda per le prestazioni sociali agevolate.

Le nuove entry per il 2016 sono, ben 5 modelli modificati Isee gestiti dall'Inps:


  • Isee ordinario – Modello per il calcolo riguardanti le prestazioni sociali agevolate.
  • Isee Università – Utilizzato per richiedere con diritto prestazioni di studio universitario.
  • Isee Socio Sanitario – Modello per utile per richiedere prestazioni socio sanitarie.
  • Isee corrente – Modello per la correzione della dichiarazione in caso di perdita del lavoro.
  • Isee minorenni – Modello utile per i genitori non coniugati e anche non conviventi.

Su cosa si baserà il calcolo del modello Isee 2016 ?


Modello Isee scarica online la versione 2016 dall'Inps
Il calcolo per il modello Isee 2016 si baserà principalmente sulla situazione economica reddituale del richiedente o dalla somma totale di tutta la famiglia in questione.

Questa norma servirà a bloccare i furbi che cercano sempre di fregare il sistema dichiarando meno, dimostrandosi disabili e tanto altro…

Oltre a questo i calcoli sanno eseguiti anche sul valore patrimoniale, sul valore immobiliare, sul valore degli arredamenti interni, sul nucleo famigliare, il valore della prima casa, i patrimoni presenti all'estero, le spese di franchigia sul patrimonio e tutti i depositi bancari.

Dichiarazione sostitutiva unica 2016


Come potete vedere dai seguenti link è possibile scaricare le due parti di moduli da compilare della:

Dichiarazione sostitutiva unica 2016 (1°parte)  -  Dichiarazione sostitutiva unica 2016 (2°parte)

Come indicato dall'ente INPS, che servirà ad aumentare nuovamente e notevolmente i controlli di sicurezza. Proprio per questo motivo il modello Isee 2016 una volta scaricato e compilato dovrà essere allegato alla dichiarazione sostitutiva unica 2016 (prima della consegna finale) che a sua volta dovrà contenere i seguenti dati: 

  • Numero esatto dei componenti presenti in famiglia.
  • Numero esatto delle persone presenti in famiglia con problemi o disabilità
  • Numero esatto e spiegazione delle condizioni dei membri famigliari.
  • Calcolo esatto del reddito totale di tutti i componenti famigliari.
  • Agevolazioni già avute e trattamenti di assistenza ricevuti.
  • Il totale per quanto riguarda il patrimonio immobiliare
  • Il totale per quanto riguarda l’arredamento dell’abitazione principale.
  • Il canone annuo di spesa riguardo l’affitto della casa
  • Elenco completo di tutte le auto e moto possedute superiori ai 500 cc.

In poche parole il nuovo modello Isee 2016 servirà a calcolare in modo corretto lo stato reddituale, patrimoniale ed economico dei vari nuclei famigliari italiani; come abbiamo già indicato verrà calcolato in base alle persone presenti, alle loro caratteristiche e a ciò che ogni componente possiede. Il tutto calcolato al 20%, ma suddiviso in questo modo:

  • 20% - con un massimo di 3mila euro per lavoro dipendente
  • 20% - fino a 1000 euro per tutti i pensioni (leggi=> Limite reddito per le pensioni di invalidità)
  • 20% - fino a 1000 euro per chi offre assistenza
  • 20% - con massimo 7mila euro per i costi di locazione che si vogliono togliere e detrarre.
  • 20% - fino a 500 euro per tutti i figli ancora conviventi, dopo il secondo nato.
Mentre per quanto riguarda le disabilità, sono presenti 3 criteri, organizzati in ordine di grandezza dal peggiore al meno peggio, che sono stati definiti in:

  1. Disabilità grave
  2. Disabilità media
  3. Non autosufficienza

Logicamente è da sottolineare l’ultimo punto, visto che secondo le nuove leggi vigenti e i dati offerti dall'ente Inps, dovranno ricevere maggiori attenzioni tutti i componenti disabili presenti in famiglia, le persone disagiate e tutti i nuclei famigliari numerosi. Nel progetto Isee 2016 entreranno anche gli assegni ricevuti per invalidità, cedolare secca, premi produzione, indennità, assistenza, accompagnamento e contribuenti di livello minimo.
Infine ricordo che ci sarà anche un occhio di riguardo maggiore per tutti i modelli Isee 2016 consegnati, con analisi delle tabelle, dei calcoli e maggiore verifica sulla situazione economica di ogni ente famigliare; al fine di valutare perfettamente il compenso dovuto, gli assegni e le agevolazioni sulla maternità. Un controllo più elevato consentirà utilizzo delle prestazioni agevolate a chi realmente ne ha bisogno e non come gli anni passati a chi dichiarava il falso andando a discapito dei cittadini onesti con reali problemi economici.


[AGGIORNAMENTO 2016] Isee 2016 novità Inps e documenti online

Da quest’anno il modello isee 2016 dovrà essere consegnato al Caf che si prenderà carico delle operazioni di invio entro un massimo di 4/5 giorni lavorativi. Dopo altrettanti giorni verranno analizzati i dati del modulo inviato e l’Inps potrà iniziare a calcolare i dati Isee segnalando il tutto al Caf. Più o meno a svolgere il lavoro ci varranno in totale circa 10 giorni di lavoro senza contare i week end. Per chi non vorrà affidarsi al Caf, potrà svolgere il tutto online o presso gli uffici Inps sul territorio.

Con le nuove modifiche anche i moduli per gli universitari sono cambiati, apportando modifiche ai modelli universitari aventi un genitore separato. Questi dati dovranno essere inseriti nel paragrafo del Quadro C, al modulo MB. Mentre per gli universitari sposati si dovranno inviare i dati anche del congiunto, indicando in particolare il reddito.

Oltre a questo le ultime novità indicano: aggiornamenti sul rimborso spese, i contributi percepiti, aggiornamenti sui collaboratori domestici, i dettagli sui trasferimenti e i dati sul patrimonio mobiliare. Più l’aggiunta finale di tutti i membri della famiglia che ancora oggi sono esonerati dalla dichiarazione dei redditi 2016.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).