venerdì 12 settembre 2014Ultimo Aggiornamento:

Lavoro in Italia non si trova, il guadagno non migliora è meglio scappare all'estero?

 |   | 
Come mai non si trova lavoro in Italia e le aspettative lavorative non migliorano? In molti ultimamente fuggono all'estero o cercano riparo in un altro paese, al fine di ricevere un lavoro remunerativo e soddisfacente, così da poter mantenere la propria famiglia e magari migliorare la propria finanza economica.

Ma perché scappare e cercare un lavoro all'estero?

Sicuramente perché all'estero si hanno delle prospettive migliori, uno stipendio superiore, un portafoglio pieno e allo stesso tempo anche una vita più rilassata. Voglia fare una piccola parentesi su di me.

Io mi chiamo Marco Trotta e circa 1 anno e mezzo fa ho deciso di trasferirmi all'estero per cercare nuovi stimoli, nuovi lavori e fare nuove esperienze. Vi devo assicurare che tutto ciò che cercavo sono riuscito a realizzarlo… infatti adesso voglio creare un piccolo elenco che indichi i 3 punti fondamentali e i motivi principali (a parer mio) per il quale si decide di cambiare vita:

Punto numero uno – il lavoro e le varie occupazioni in Australia a differenza dell’Italia:


In Australia, non dico che il lavoro vi cade dal cielo, ma devo anche ammettere che ci siamo molto vicini; infatti, uno dei nostri vantaggi è appunto essere italiani. In Australia i cittadini italiani sono visti di buon occhio e siamo considerati gente per bene, lavoratori eccellenti, persone capaci e volenterose di imparare sempre cose nuove. Questo possiamo considerarlo un punto a nostro vantaggio, ma non è determinante per farci avere il lavoro. Comunque sia ottenere lavoro non è molto difficile, basta recarsi sul posto di lavoro fare domanda e magari una prova e fidatevi che se al datore gli piacete verrete assunti anche nell'istante stesso della richiesta. Mentre in Italia prima di essere assunti, passano giorni e anche mesi alcune volte, nei quali e raro poi ricevere una risposta; inoltre ultimamente sto sentendo che le cose non vanno molto bene e di lavoro se ne trova sempre meno…

Leggi anche:

Punto numero due – gli stipendi e i guadagni in Australia, rispetto all'Italia:


In Australia, dipende dal tipo di lavoro che si fa, secondo le mie esperienze e conoscenze e davvero semplice mettere via soldi, al fine di godere poi in un futuro dei propri risparmi. Prendiamo ad esempio i ragazzi che decidono di andare a lavorare nelle fattorie (esperienza provata anche da me nell'anno 2013); ecco questi lavoratori ricevono uno stipendio medio che varia da 1000 ai 2000 dollari alla settimana. Io personalmente guadagnavo sui 1250 dollari ogni 7 giorni e devo ammettere, che anche se era duro, ero molto felice J Per chi si trova in città il discorso è leggermente diverso, visto che la paga oraria varia dai 17 ai 40 dollari l’ora (dipende anche dai giorni festivi). Io personalmente lavoro attualmente come aggiusta-tutto e ho una paga che si aggira sui 20 dollari l’ora. Mentre ad esempio la mia ragazza lavora in un ristorante e guadagna sui 25 dollari l'ora (più diventa brava più la sua paga aumenta e poi noi italiani anche nell'ambito culinario siamo molto richiesti qui nella terra dei canguri). Comunque questo è per farvi capire la differenza rispetto all'Italia, dove per arrivare a fine mese, bisogna in alcuni casi lavorare 24 ore su 24. Ho anche sentito alcuni amici in questi giorni, che mi hanno informato che guadagno solo 50 euro al giorno! Roba da matti!

Punto numero tre – lo stile di vita e il relax in Australia a differenza dell’Italia:


In Australia, forse per via dell’atmosfera, forse per il mare pieno di allegria tutto l’anno o forse per la rigogliosa vegetazione che la circonda, permette alla gente sempre e ribadisco sempre (davvero non sto scherzando in alcuni momenti sembrano finti) è felice! Non troverete mai gente arrabbiata, triste, sconvolta, annoiata o priva di felicità; qui… la gente ride sempre, tutti sono felici, nessuno si arrabbia, ruba, fa del male ad altri. In poche parole è il paese delle favole. Pensate solamente che tutte le notizie che vediamo al TG sono di cose “stupide” perché nessuno fa niente di cattivo per creare notizia ed inoltre alche quelli del TG ridono, incredibile… va beh sto divulgando ancora una volta. In Italia invece, ditemi, quali sono le notizie che sentite al telegiornale? Rapine? Morti? Problemi finanziari? Mancanza di lavoro? Licenziamenti? Imprese e ditte fallite? Purtroppo… si!! Ed è brutto se ci pensate un attimo, inoltre anche la gente in giro non è più amichevole come una volta, tutti si guardano male e nessuno pensa più al prossimo.

Leggi anche:

Lavoro in Italia e cerco di guadagnare o scappo all'estero per vivere meglio?


Dopo questa parentesi, proprio in questi giorni ho sentito che nel Bel Paese è prevista una riforma per il lavoro, la quale permetterà a moltissima gente di essere assunta, trovare un lavoro soddisfacente e magari iniziare a guadagnare molti soldini. Secondo una nostra analisi, circa il 5% dei cittadini pensa che le cose miglioreranno, il 20% invece pensa che sia una cavolata e che invece ci saranno ulteriori tagli di personale e quindi meno assunzioni, mentre infine il 75% pensa che tutto rimarrà invariato, visto che l’Italia ha ormai una mentalità chiusa e non pensa al futuro dei cittadini.

Ora vi chiediamo voi da che parte siete? Cosa pensate che succederà a questa Italia è giusto rimanere e lottare per migliorare l’economia e le proprie finanze o è meglio prendere tutto e scappare all'estero per cercare fortuna in un altro modo? A voi la risposta:


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).