sabato 13 settembre 2014Ultimo Aggiornamento:

Legge di Stabilità 2015 e problematici tagli alla Sanità, TASI e IRAP per recuperare 20 miliardi di euro!

 |   | 
In questo momento ci troviamo difronte alla legge di stabilità 2015 e ad un nuovo aumento di tasse, a meno che non si decida di eliminare “qualche spreco” sulla sanità, TASI e IRAP per recuperare la somma di 20 miliardi di euro.

Ecco ci siamo, in molti si aspettavano questa mossa, ma non credevano che ne fossero davvero capaci; invece si, ecco che iniziano i tagli alla sanità senza mezze misure e senza badare a chi c’è all'interno di essa. È stato detto che verranno eliminati solo gli sprechi, mentre tutti gli altri enti necessari verranno risparmiati e continueranno tranquillamente il loro corso, sarà vero? O per risparmiare ancora di più, qualche altro taglietto in giro lo faranno??

Ora tutto gira attorno alla legge di stabilità 2015, alla riforma delle pensioni, Quota96, ai tagli sulla sanità, al welfare, all'aumento di tasse al nuovo Sblocca Italia.

Chi avrà la meglio?


A quanto pare il Governo ha deciso di accettare il taglio della sanità, che verrà seguito da un taglio della Tasi (tassa dei servizi indivisibili) e da un taglio sull'imposta regionale (Irap) al fine di salvare le pensioni e il welfare; cioè quest’ultime non verranno toccate durante il periodo di “potatura”.

Ma quali sono i problemi che incombono sul governo?


Legge di Stabilità 2015/2016 e problematici tagli alla Sanità
Problemi? Qui si parla di vere e proprie guerre! Pensate che tra Renzi e Sergio Chiamparino è stato siglato un accordo che riguarda la sanità e nel caso dovesse rompersi, addio fiducia e aiuti dal presidente delle regioni. Inoltre, anche se dovessero tagliare tutto ciò che è in possesso ai Ministeri, non riuscirebbero a raggiungere la quota prevista e necessaria per recuperare i “loro” 20 miliardi di euro, visto che la cifra è davvero molto elevata!

Oltre a questo esiste ancora il problema legato all'evasione fiscale che non sembra voglia smettere nel creare problemi allo Stato.

Quindi cosa si può fare? Sinceramente? Niente! Il governo attuale non sembra avere la forza di andare avanti e di conseguenza non sembra neanche in grado di uscirne illeso da questo problema e da tutti quelli che devono ancora arrivare, visto che è tutto collegato come un domino e se ne cade giù uno…addioooo…


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).