venerdì 19 febbraio 2016Ultimo Aggiornamento:

Buoni fruttiferi 2016: Calcolo interessi BFP 18 mesi (Diciottomesi plus)

 |   | 
In Italia i buoni fruttiferi 2016, sono tutt'ora una forma di investimento sicuro e affidabile. I risparmi che si investono nei BFP non offrono elevati guadagni, ma al contempo consentono di avere un rendimento fisso e sicuro senza perdite. Ma come si esegue un calcolo interessi BFP 18 mesi o diciottomesi plus in modo semplice?

Prima di capire come calcolare un buono fruttifero è opportuno capire che cos'è e cosa offre. Ad esempio un buono fruttifero 18 mesi è una forma di investimento sicuro con una durata breve, che consente al richiedente risparmiatore di investire i propri soldi per un tempo non troppo lungo e di conseguenza non mettere mai a rischio il proprio capitale. Questa tipologia di buono postale a differenza degli altri si aggiorna ogni 6 mesi, offrendo al cliente un rendimento fisso semestrale.

Purtroppo ricordo che il buono fruttifero a 18 mesi è attualmente sospeso per dare spazio ad altre tipologie di investimenti simili, la lista la potete trovare al seguente link: "Elenco BFP nuovi".

Infatti la popolarità dei buoni fruttiferi postali diciotto mesi 2016 è proprio quella di investire i propri soldi in tre diverse fasce temporali, che riconoscono gli interessi maturati senza rischi di perdita. Il tutto avviene quindi ogni sei mesi e alla fine del semestre i vari interessi salgono sempre 0,5% punti percentuale arrivando alla fine degli ultimi mesi con guadagni e rendimenti lordi pari a 0,20% all'anno.


Calcolo interessi BFP 18 mesi 2016 - buoni fruttiferi postali a rendimenti sicuri!


Oltre a ciò che ho già indicato, i buoni fruttiferi postali godono di una tassazione fiscale, molto più bassa, rispetto ai classici conti correnti o prodotti bancari; infatti la tassazione BFP è pari al 12,5%, rispetto al 20% dei C/c. Per quanto riguarda invece l’imposta di bollo possiamo considerarla alla pari dei conti bancari, visto che si paga solo in caso si possiedano cifre in denaro superiori ai 5.000 euro. Il costo dell’imposta di bollo in caso di un risparmio superiore alla quota indicata è di 0,2% sui soldi investiti. Ecco fatto, ho indicato in linee generali ciò che rappresenta un buono postale a Diciotto mesi; adesso possiamo finalmente calcolare il rendimento netto del prodotto e capire realmente quanto conviene.

Tassi di interesse BFP 18 mesi, appartenenti alla serie D53, offrono adesso i valori percentuali:


buoni fruttiferi postali 18 mesi calcolo interessi 2016
Primi sei mesi => 0,10% di interessi all'anno lordi
Secondi sei mesi => 0,15% di interessi all'anno lordi
Terzi sei mesi => 0,20% di interessi all'anno lordi

Per effettuare i calcoli e capire a quanto ammonta attualmente il vostro rendimento, basterà accedere al sito della Cassa Depositi e Prestiti da questo link: “Calcolo rendimenti buoni postali” una volta eseguito l’accesso alla seguente pagina, basterà cliccare sulle seguenti voci in sequenza:

  • “Tipologia Buono Postale” – indicare il tipo di buono postale da calcolare
  • “Data di sottoscrizione” – segnare la data di acquisto del titolo, nel formato (gg/mm/aaaa)
  • “Importo sottoscritto” – indicare in lire o in euro il valore iniziare stipulato con le poste
  • “Data liquidazione” – indicare la scadenza del buono fruttifero, sempre (gg/mm/aaaa)
  • “Figura fiscale” – qui vi verrà chiesto di visualizzare gli interessi in forma lorda o netta.
  • “Calcolo” – l’ultima voce si basa sul calcolo che deve fare, quindi scegliere lire o euro.

Una volta impostati questi passaggi, vi apparirà la pagina di riepilogo, nella quale dovrete trovare delle indicazioni simili a queste (logicamente il mio è un semplice esempio), ma con dati differenti. I dati si baseranno dunque sul tipo di buono fruttifero scelto e dati inseriti. Ecco l’esempio:

Buoni fruttiferi Calcolo interessi BFP 18 mesi (Diciottomesi plus)
Per maggiori info ho inserito la guida PDF che spiega come calcolare i buoni: Guida BFP + utilizzo nuovo Calcolatore

In alternativa è sempre possibile eseguire lo stesso procedimento anche dal sito delle poste italiane; le quali hanno usano lo stesso programma ma in versione più semplice: Quanto vale il buono fruttifero?

Buoni Fruttiferi Postali 18 mesi, rendimento 2016 e ritiro del denaro

Per poter richiedere il ritiro del denaro, non è necessario nessun intervento specifico; infatti i proprio soldi investiti, possono essere prelevati in qualsiasi momento senza dover dare conto a nessuno e senza spese extra. L’unico accorgimento, sono gli interessi. Infatti se si dovessero prelevare i soldi prima dello scadere dei sei mesi iniziali, le poste italiane non concederanno al risparmiatore gli interessi. Per poter godere degli interessi è necessario far passare almeno 6 mesi, una volta trascorsi si potranno ritirare i soldi con tanto di interessi.

Nel caso stiate pensando di ritirare i vostri soldi per investirli in un altro prodotto bancario (conto deposito ad esempio), eseguite dei calcoli e delle ricerche prima di firmare il contratto. Il motivo è molto semplice, i buoni fruttiferi postali a 18 mesi, godono di una tassazione “bassa” pari al 12,50%, invece ad esempio i conti depositi richiedono una tassazione del 26%! Logicamente oltre a queste spese di tasse, si aggiungerà poi anche l'imposta di bollo del conto deposito. Quest'ultima però, solo nel caso superiate la soglia massima di 5.000 euro.

Quindi conviene investire nei buoni fruttiferi BFP a Diciotto mesi?


Come ho già indicato il guadagno non sarà di certo dei migliori; infatti sul mercato sicuramente esistono forme di risparmio e prodotti molto più remunerativi. Il problema principale è che si dovrebbero analizzare tutti uno per uno e capire con esattezza, qual è il loro rendimento finale, a quanto ammonta la tassazione dello Stato, se sono protetti e garantiti, la quota netta degli interessi quant'è e così via… una volta individuati tutti questi passaggi, si potrà stilare un resoconto, in modo da capire quali sono i migliori investimenti sul mercato. Per quanto riguarda il BFP 18 Diciottomesi 2016 ricordo ancora una volta che i guadagni sono bassi (fissi e costanti), però godono della protezione dello Stato e per questo sono dei prodotti sicuri e affidabili nel tempo. Quindi l’ultima scelta su come operare e cosa scegliere toccherà a voi.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).