martedì 5 gennaio 2016Ultimo Aggiornamento:

Buoni fruttiferi postali a 18 mesi 2016

 |   | 
I buoni fruttiferi postali sono davvero tantissimi ed ogni anno che passa diventano anche più complessi da analizzare e capire; Infatti attualmente ci sono moltissime persone che vorrebbero investire nei buoni fruttiferi postali a 18 mesi, ma non sanno come procedere, a chi riferirsi e come calcolare gli interessi.

Nonostante in Italia ci siamo problemi di natura economica, in molti ogni giorno cercano e provano ad affrontare l’ardua strada dell’investimento, al fine di riuscire avere qualche introito in più a fine mese, magari anche di elevata consistenza e spessore. Tra i più richiesti e migliori tipi di investimento, il numero uno sono i buoni fruttiferi postali a 18 mesi. Peccato che essi non siano più disponibili da Gennaio 2016. Questo però non deve intimorire chi adesso ha deciso di investire in prodotti di tale tipo; possiamo affermare infatti che sono tantissimi gli investitori che si recano in posta per richiedere informazioni e depositare soldi sui libretti di risparmio o convertire quelli scaduti in nuovi buoni fruttiferi postali.


Come mai la gente vuole ancora i buoni fruttiferi postali a 18 mesi per il 2016?


offerte-buoni-fruttiferi-poste-italiane
Calcolo e Buoni fruttiferi postali a 18 mesi per il 2016
I buoni fruttiferi postali a 18 mesi, sono tra i buoni più aggiornati e controllati; inoltre offrono un ricircolo dei tassi di interesse in modo trimestrale e un guadagno ponderato con pochi rischi per l’investitore.

Per chi non lo sapesse, infatti i buoni fruttiferi postali a 18 mesi offrono una durata gestibile in 3 trimestri, con ottimi guadagni che maturano alla fine di ogni mese. Questo sta a significare che:

  • Una volta concluso il primo mese si otterrà un incremento degli interessi pari allo 0,10%.
  • Una volta concluso il secondo mese si otterrà un nuovo incremento degli interessi pari ancora allo 0,15%.
  • Una volta concluso il terzo ed ultimo mese si otterrà un incremento degli interessi pari allo 0,20%!

(Aggiornamento    -    Questi dati riguardano il mese di dicembre 2015)

Infatti ricordo che per il 2016 non è previsto un aggiornamento ulteriore per questo tipo di buono fruttifero. Però per tutti coloro che attualmente hanno ancora il prodotto attivo in posta, possono continuare a tenerlo visto e considerato che continua ad aumentare gli interessi degli vecchi investitori che l'hanno scelto. Il buono è stato sospeso dalle poste il 31 dicembre 2015.

Per i nuovi prodotti consiglio di leggere questo post => Nuovi buoni fruttiferi postali 2016


Ma se volessi calcolare i buoni fruttiferi postali 2016 a 18 mesi, cosa dovrei fare? è possibile?


Questa è un operazione molto semplice, visto che bisognerà eseguirla presso il sito delle poste italiane, collegandosi al formulario di gestione e calcolo del rendimento buoni fruttiferi postali. Per farlo ti consiglio di cliccare sul pulsante  e una volta effettuato l’accesso al sito, pigia sulla voce “tipologia di buono” sceglie tra le voci presenti: “buono 18 mesi o buono 18 mesi plus” e poi inserisci i successivi passaggi che sono: Data di emissione, Data di rimborso, Data di Nascita, Importo capitale sottoscritto. Fatto ciò clicca nuovamente sul pulsante calcola che troverai alla tua destra, come da immagine:

calcolo-buoni-fruttiferi-postali-2016
Buoni-fruttiferi-postali-18-mesi

  • * Ricorda che il Rimborso Lordo è stabilito dalla somma del Valore Nominale + gli interessi lordi maturati nel corso del tempo...
  • ** Ricorda che per il Rimborso Netto non si calcola l'imposta di bollo

Dettagli da tenere a mente e considerare durante i calcoli:


  • Per tutti i Buoni fruttiferi registrati in data 20/09/1986 non è prevista nessuna ritenuta fiscale
  • Per tutti i Buoni fruttiferi registrati dal 21/09/1986, fino al 31/08/1987, la ritenuta fiscale è pari al 6,25%
  • Per tutti i Buoni fruttiferi registrati dal 01/09/1987, fino al 23/06/1997, la ritenuta fiscale è pari al 12,50%
  • Per tutti i Buoni emessi dal giorno 01/07/1997 l’imposta sostitutiva è pari al 12,50%
  • Infine i buoni scaduti a fine dicembre 2015 continueranno a registrare interessi, anche se in piccola taglia e con rendimenti molto bassi.
Come puoi vedere è bastato inserire dei semplice dati, per poter calcolare in modo corretto e perfetto i tuoi buoni fruttiferi; ma ora la domanda che sorge spontanea è: ma se volessi acquistarli cosa dovrei fare? è ancora possibile?

Per acquistarli è opportuno prima di tutto di munirsi di tutti i dati personali necessari, recarsi in posta e parlare con un addetto alla vendita; il quale cercherà di consigliarvi il miglior modo per poter investire i vostri soldi. Logicamente non potrà consigliarvi i buoni fruttiferi postali a 18 mesi 2016 in quanto non sono più disponibili sul mercato. Però potrà farlo con tantissime altri tipi:


Comunque sia starà a voi decidere se ascoltarlo o proseguire sulla vostra scelta e decisione. Ricordo che la stessa procedura potrà essere eseguita anche sul sito delle poste online, senza doversi recare per forza presso le poste italiane. In questo caso però, la versione dei buoni fruttiferi acquistati sarà virtuale e non cartacea.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).