giovedì 10 marzo 2016Ultimo Aggiornamento:

Come montare una tettoia e risparmiare in 5 mosse

 |   | 
Una tra le prime cose da fare per poter montare una pensilina o tettoia è quella di effettuare una richiesta di installazione. Come avviene con i vari interventi di ristrutturazione, anche per le pensiline è necessario inviare una richiesta ed avere un permesso di costruzione. Oggi con questa guida cercherò di spiegarvi come risparmiare sulla scelta del materiale, risparmiare con il fai da te e soprattutto risparmiare con il montaggio della tettoia; però prima di poter spiegare come procedere è giusto sapere che i vari interventi per la realizzazione di tettoie o pensiline in Italia sulla propria abitazione, necessitano di un permesso di costruzione. Solo a patto che esse siano utilizzate come opere di protezione da agenti atmosferici e non indicate come operazioni provvisorie, in quanto non serve alcun permesso.

Questi permessi, sono stati imposti dalla legge nel corso degli anni per via di operazioni non corrette. Infatti è stato deciso di attuare il permesso di costruzione proprio evitare che il proprietario dell’immobile possa aumentare la superficie della propria abitazione in modo truffaldino. Per questo prima di capire come risparmiare soldi montando una pensilina ho trovato giusto informarvi che il permesso dev'essere richiesto non solo per realizzare nuove opere, ma anche per tutti i vari casi di ristrutturazione o ampliamento, visto che implicano (ai fine delle normative) una reale modifica del territorio circostante. Logicamente se si dovesse creare un pergolato o una tettoria a risparmio energetico, dietro al giardino di casa, i permessi possono essere evitati. Ciò a cui mi riferivo in precedenza era indicato per le montature di pensiline in zone urbanistiche o per abitazioni a confine strada.


Come costruire una tettoia fai da te


come-montare-una-pensilina

Costruire una tettoia in legno (ma si possono utilizzare anche altri materiali, come ad esempio il policarbonato o i pannelli solari, questo comunque dipende da voi e da quanto siete disposti a spendere) per la propria abitazione è utile quando piove, così da proteggerci dalla pioggia stessa ed evitare di entrare in casa tutti bagnati. Però anche in questo caso la costruzione deve essere ottimale, altrimenti non avrebbe senso montare una pensilina piccola che non protegge. La soluzione ideale è quella di costruire una pensilina abbastanza sporgente da proteggerci e ridurre così i problemi causati dalla pioggia. Per iniziare la realizzazione si deve avere:

  • Del tempo a disposizione per completare l’opera e non lasciarla a metà. L’ideale sarebbe effettuare il montaggio durante un week-end o durante un periodo di vacanza dal lavoro.
  • Il giusto materiale a minor prezzo possibile, così da risparmiare denaro durante la costruzione. Come materiale ideale si potrebbe utilizzare lo stesso usato per la costruzione del tetto della casa.
  • La giusta copertura finale potrebbe essere offerta dai: coppi, tegole, plexiglas, policarbonato, pannelli solari o qualsiasi altra cosa pensate possa essere adatta a voi. Io ho utilizzato il rame ad esempio.

Creare una struttura in legno per la pensilina

montare una pensilina e risparmiare
La struttura che andrò ad indicarvi in questa guida si adatta perfettamente a qualsiasi tipo di abitazione, visto che non necessita di operazione di edilizia, ma solamente di operazione facili per l’istallazione fai da te. Infatti la struttura, durante la costruzione, verrà ancorata al mura della casa con potenti tasselli ad espansione, in grado di mantenere la tettoia senza l’utilizzo del cemento o altro. Ora serve comprare il materiale e per farlo sono possibili diverse situazioni; come ad esempio:

  • Contattare il proprio falegname di fiducia. Il quale potrebbe procurarvi il legname e consegnarvelo già a misura (il costo potrebbe essere moderato, ma anche più costoso del classico fai da te). 
  • Recarsi presso un centro specializzato: Brico, BricoMan, Leroy Merlin, Obi e cosi via dicendo (il costo è decisamente basso ed inoltre se gli indicate le misure che vi servono provvederanno loro stessi a tagliarvi il legname gratis). 
  • Realizzare anche le travi, montanti e puntoni da solo con il fai da te. In questo caso il costo sarebbe davvero molto basso; ma in compenso ci vorrà davvero molto tempo per la realizzazione finale. 
  • Infine è anche possibile optare per l’acquisto già pronto e finito, come abbiamo indicato a fine guida. In questo caso il costo potrebbe variare da poche centinaia di euro fino a quale migliaia, ma al contempo ci vorranno solo poche ore di lavoro.

montare una pensilina e risparmiare con le detrazioni
Foto offerta da BricoPortale
Inizio costruzione tettoia. Calcolate che durante il montaggio di una pensilina, il carico maggiore è sostenuto dai montanti; quindi più essi sono lunghi più la struttura potrà reggere pesi elevati. La lunghezza minima consigliata è pari a 120 centimetri. Questi pezzi dovranno essere fissati ad un muro robusto con degli appositi tasselli e viti da cemento. Per il sostenimento della falda sono necessarie 2 traverse (grandezza minima: 5x10x170) dove una verrà inserita dietro ai montanti (con l’apposita fessura) avvitandola di conseguenza al muro, mentre l’altra sulla parte anteriore. Prima di tale operazione però è necessario spinare il traverso sui lati in modo da collegarci poi gli arcarecci. Gli arcarecci, aventi una lunghezza minima di 6x7x100 centimetri si dovranno fissare sulle traverse con delle robuste viti per il legno. Per aumentare la resistenza è possibile creare degli intagli sulle traverse ed inserirci all'interno gli arcarecci, così rendere la struttura più solida.

montare una pensilina e risparmiare sui materiali
Posizione dei materiali sulla pensilina
Ora sotto gli arcarecci, arrivando fino alla fine del montante si dovranno installare le volpi. Questi listelli sono un punto d’appoggio molto importante della struttura, visto che sostengono il peso insieme al montante stesso. A questo punto sopra gli arcarecci si possono aggiungere le assi ed inchiodarle alla struttura. Esse oltre a bloccare il tutto consentono una maggiore; mentre sopra le tavole si dovrà aggiungere una copertura di isolante catramato per ultimare la protezione in caso di infiltrazioni d’acqua. Quindi in caso si vogliano utilizzare le tegole è necessario aggiungere dei listelli per i coppi sopra la carta catramata; in alternativa si potrà optare per l’aggiunta del policarbonato o panelli solari. Prima di tale operazione però vi consiglio di verniciare la pensilina con del colore per esterni (impregnate adatto per contrastare l’umidità) utile per gli agenti atmosferici ed insetti. A questo punto provvedete a collegare la grondaia alla pensilina e posizionate le tegole sopra di essa. Sempre se avete optato per questa opzione vi consiglio di bloccare l’ultima fila di tegole con della malta cementizia per evitare infiltrazioni di acqua tra il muro e la pensilina stessa.


Ristrutturare una pensilina e risparmiare soldi con le detrazioni fiscali


Con il decreto fiscale edilizio per quanto riguarda i lavori di ristrutturazione per l’acquisto di mobili o riqualificazione energetica; anche in questo caso è possibile richiedere la detrazione fiscale per la messa in opera, ristrutturazione o costruzione di una pensilina. La detraibilità dei costi è pari al 50% e interviene sulle operazioni di ristrutturazione (importo detraibile 96.000 euro) divisa in 10 quote annuali di importo identico. Quindi se vi siete sempre chiesti: Cosa posso fare se devo montare una pensilina per proteggermi dagli eventi atmosferici? E possibile risparmiare richiedendo poi le detrazioni fiscali aggiungendo questa operazione tra le opere di risanamento dell’edificio? Si certo che si può! Si potrà godere dell’Iva agevolata se i lavori messi in atto rientreranno tra le voci di: "ristrutturazione edilizia". La detrazione spese IRPEF è consentita anche nei condominiali e singole unità immobiliari; l’importante che si richieda la certificazione mediante la ristrutturazione e riqualificazione energetica. In questo caso l’aggiunta di pannelli solari sopra alla pensilina al posto dei coppi sarebbe sicuramente la scelta migliore!

Pensilina con pannelli solari per guadagnare: montare una tettoia per il futuro

La pensilina fotovoltaica è una tra le migliori innovazioni presenti oggi e per il futuro. Con essa oltre a risparmiare soldi durante a sua installazione per via delle detrazioni; si potrà anche iniziare a guadagnare i più campi. Ad esempio se la vostra energia solare accumulata è più di quanto abbiate bisogno, avrete la possibilità di rivenderla al comune e guadagnare soldi sull'energia che voi stessi producete; in alternativa si riusciranno a risparmiare moltissimi soldi in casa, consumando meno corrente, luce, gas e quant'altro. In questo caso si dovrà però optare per strutture in alluminio anodizzato di colore chiaro, in modo d’attirare più luce possibile sulla pensilina; inoltre questo materiale ha una garanzia che va da un minimo di 10 anni fino ad un massimo di 20 anni (utile per la protezione di vento, pioggia, neve).

Il tutto grazie agli incentivi fiscali. Questo consente di avere una o più pensiline di protezione a risparmio energetico in grado di produrre energia, grazie ad un impianto fotovoltaico di ultima generazione. L’investimento da fare non è alto visto che si parte da un minimo di 5.000/10.000 euro. Dico che non è alto perché grazie alla produzione di energia si potrà in pochi anni recuperare quanto spese e guadagnarci di conseguenza.

Negozi convenienti come comprare una tettoia a basso costo

I migliori negozi convenienti dove acquistare il materiale per il montaggio di una pensilina sono: il Brico, Bricoman, Leroy Merlin, Obi, Amazon e TrovaPrezzi. I primi indicati sono devi veri e propri centri commerciali dov'è possibile trovare diverse strutture, materiali, oggetti per la casa ed apparecchiature per edilizia. Mentre la "pensilina" su Amazon e le tettoie di Trova Prezzi sono molto utili quando si parla di negozio online; infatti su di essi si potranno trovare occasioni davvero interessanti e pensiline di ultima generazione già costruite anche a soli 30 euro! Le pensiline sono per lo più in acciaio inox o alluminio, facili da montare ed installare; infatti anch'esse non richiedono l’intervento di uno specialista, visto che non è necessario l’utilizzo di cemento o componenti per la muratura. Quindi se dovessi risparmiare e montare una pensilina a basso costo scegliere sicuramente una cosa già fatto su uno di questi negozi online, soprattutto se il tempo a disposizione e sempre poco! Anche in questo caso se si cambia o si costruisce una pensilina nuova si potranno ricevere gli incentivi fiscali sul prodotto.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).