venerdì 12 agosto 2016Ultimo Aggiornamento:

Garanzie sul tuo conto corrente: come avere sicurezza

 |   | 
Può capitare di aprire un conto corrente classico o online è ritrovarsi sfortunatamente truffati. Ecco perché in questa guida cercherò di indicarti come avere delle garanzie di sicurezza sul tuo conto corrente e non incorrere più in casi di violazioni. Quindi ciò che bisogna fare per proteggersi da eventuali attacchi di hacker, truffe online o malintenzionati allo sportello e cercare sempre di adottare misure di sicurezza elevate sul conto corrente, che in questo caso possono essere: delle strategie di difesa, l’informazione, il diffidare, l’aggiornamento delle password e la protezione durante il controllo online.

Ad esempio se apri un conto corrente online, la prima cosa che devi fare è quella di collegarti sul web per la configurazione e il controllo del denaro da depositare. Proprio per questo bisogna principalmente modificare la password d’accesso offerta dalla banca, con un nuovo codice di protezione molto più complesso di quello standard. In questo caso immettere una password lunga, contenente: numeri e caratteri speciali, sarebbe un ottima soluzione per garantire la sicurezza del conto contro hacker e cosi via dicendo.

La stessa cosa vale per il controllo delle email, soprattutto quando si apre il conto e bisogna procedere all'apertura del link online, proprio dalla casella di posta elettronica. Ecco in questo caso è opportuno diffidare da eventuali email che non ci convincono o meglio ancora installare sul PC un software anti-spam che ripulisce in automatico l’email maligne.


Come garantire il conto corrente: strategie e protezioni


Ciò che bisogna fare o meglio assolutamente evitare è il collegamento al conto da un computer obsoleto. Quindi se dovessi avere un PC vecchio che necessita di aggiornamenti non accedere mai al conto. Il motivo? Semplice i virus. Essi intaccano il computer fino al momento opportuno, difatti nel questo caso dei servizi bancari esistono degli appositi virus che intaccano la rete digitale controllando qualsiasi tuo movimento (compresa la digitazione sulla tastiera) svolto. Sto dicendo che utilizzare il conto o effettuare l'accesso al tuo Home Banking privato da un computer senza protezioni (più pieno di virus trojan ad esempio) è come cadere dalla padella alla brace. I truffatori sono sempre in agguato e per questo bisogna evitare di collegarsi a siti contenenti materiali illegali, browser sharing o siti che non superano il controllo anti-phishing.

Un altro aspetto molto importante prima di effettuare l’accesso ad un sito web, soprattutto che il sito web in questione è quello della tua banca è quello di controllare il lucchetto di sicurezza online. Questo lucchetto, visibile sulla parte in altro del motore di ricerca, all'interno della barra d’indirizzo serve a capire quando una pagina web è sicura. Ad esempio se si dovesse trovare il lucchetto prima della voce: “https://” significa che il sito che stai visitando è protetto. Inoltre ricordati di accedere sono a siti contenenti la lettera: “s” vicino all'indirizzo: “http”; che in questo caso deve risultare appunto: “https”. Tale simbolo ti indica che il sito della banca alla quale ti stai collegando è sicuro e protetto al 100%.

Un’altra cosa alla quale devi stare attento è il cambiamento. È vero il sito di una banca può cambiare veste grafica di tanto in tanto o affiliarsi ad un altro istituto bancario; ma al contempo ogni cambiamento che avverrà in futuro dev'essere preventivamente comunicato al correntista, che in questo caso sei tu cliente. Se tutto ciò non dovesse avvenire allora significa che il sito è stato crackato è sei dinanzi ad un tentativo di truffa. Se dovesse verificarsi un problema del genere, ciò che devi fare è contattare subito la tua banca e capire cosa sta succedendo, magari effettuando un controllo degli estratti conti (meglio direttamente in banca su carta scritta) e vedere se tutto quadra alla perfezione. Questo aspetto è molto importante da valutare, anzi di norma dovresti di tanto in tanto controllare gli estratti conti online del tuo Home Banking con quelli cartacei e verificare che tutto coincide; segnalando alla banca anomalie nel caso ci fossero.

Garanzia di sicurezza del conto con dispositivo OTP


Garanzie sul tuo conto corrente: come avere sicurezza

Un’altra forma di sicurezza sulla quale contare è il servizio OTP offerto dalle banche. Questo dispositivo, chiamato anche: One-Time Password, genera un codice segreto che serve ad accedere al conto per eseguire le classiche transizioni dei correntisti. A differenza degli altri metodi d’accesso che offrono una password statica, il dispositivo OTP genera una password diversa ogni volta che lo si utilizza e per questo garantisce una sicurezza maggiore rispetto ad altri servizi. Esso infatti non può essere compromesso da hacker o programmi che replicano password, in quanto crea un codice diverso ogni volta che lo si usa. Per questo, qualsiasi sia il malintenzionato che riesce a rintracciare la password, non potrà mai riutilizzarla per derubarci, visto che una volta utilizzata tale password non sarà più valida per una seconda sessione al proprio profilo bancario. Ecco perché conviene sempre contattare una banca o meglio associarsi a istituti bancari che offrono conti correnti con tecnologie avanzate e che utilizzano ed offrono ai clienti dispositivi di sicurezza OTP.


Come proteggere il conto corrente dal phishing via mail


Per mantenere al sicuro il tuo conto corrente da casi di phishing via mail, la cosa migliore da fare è quella di controllare gli errori ortografici. Infatti devi sapere che nessun hacker, anche se esperto, ha voglia di mettersi lì a scrivere un messaggio completo e dettagliato. Ciò che loro fanno è prendere un traduttore automatico e convertire le parole del testo in pochi secondi, per poi inviare il messaggio a tutte le loro possibili vittime. La cosa da fare in casi come questi è quella di prendere il messaggio e cestinarlo immediatamente senza neanche perdere tempo a leggerlo. Anche i link infatti, se dovessi notarli non saranno mai identici al sito originale della banca, ma avranno sempre qualche piccola differenza (un carattere aggiuntivo speciale o numero) al fine di ingannare il cliente.

Controllare il conto corrente e i movimenti bancari


Come quanto dice la guida di protezione del conto, creata dalla banca Unicredit e dodici associazioni dei consumatori; mantenere il proprio conto corrente online al sicuro è importante e proprio per questo ciò che tu devi fare per essere certo di non incorrere in problemi è controllare periodicamente il conto e i movimenti dello stesso. La guida, per chi la volesse scaricare si intitola: “10 migliori consigli per tutelare il proprio conto corrente contro le frodi”. Essa consente al correntista di avere sotto mano delle regole da seguire, dei consigli e delle strategie d’adottare per essere sempre protetti da qualsiasi tipo d’attacco. Ogni giorno e mese dell’anno dovresti quindi effettuare un controllo dei soldi presenti sul conto, i movimenti in entrata e quelli in uscita e successivamente capire se tutto coincide o meglio risulta corretto. Se così non fosse devi chiamare subito la banca, far bloccare le carte e richiedere un resoconto completo, al fine di individuare il problema.


Ulteriori consigli importanti e ricapitolo delle informazioni


Se vuoi collegarti al tuo profilo Home Banking, cerca di farlo sempre da cellulare o Tablet, i quali a differenza del PC sono molto più protetti. Ad ogni modo se dovessi scegliere invece l’opzione diretta in banca parlando con un operatore, sarebbe ancora meglio. Cerca sempre di contattare il contact center per richiedere informazioni o per gestire il tuo conto corrente in sicurezza.

Ricordati sempre che i documenti bancari sono documenti sicuri, quindi cerca sempre di leggerli ascoltandone i consigli. Oltre a questo per qualsiasi operazione (bonifico, ricarica, accesso Home Banking) è obbligatorio utilizzare il dispositivo OTP ed aggiungere la password di sicurezza. Se quando non dovesse capitare o ci fossero dei blocchi di sistema, contatta subito la banca riferendogli il problema.

Diffida sempre dalle email spam e non compilare o aggiungere informazioni se non ritieni che sia estremamente necessario. Rispondi solo alle e-mail della tua banca, controllando che la posta non sia quella indesiderata e soprattutto non aprire mai link, se non ne conosci il contenuto o il sito non risulta attendibile. Oltre a questo evita sempre di aggiungere password o dati anagrafici su siti o email.

Infine cerca sempre di proteggere il tuo computer con antivirus aggiornati e ultimi update di protezione contro malware o virus. In questo modo qualsiasi cosa intacchi il tuo PC, puoi stare certo che non andrà a toccare i tuoi dati privati e soprattutto non metterà le mani su password o dati bancari.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).