martedì 27 gennaio 2015Ultimo Aggiornamento:

Come chiudere il conto corrente senza spese e richiedere il trasferimento

 |   | 
Con le nuove leggi in vigore, chiudere il conto corrente, non sarà più un problema! Infatti basterà solamente recarsi in banca, depositare una firma sui documenti ed il gioco è fatto! In questa guida ti mostrerò come chiudere il conto corrente senza spese con le nuove leggi ed al contempo richiedere il trasferimento del c/c presso una nuova banca, senza costi aggiuntivi o penali.

Ricordo che con le nuove leggi in corso, sarà il cliente stesso a decidere la data di chiusura del conto corrente, con l'aggiunta possibilità di scelta di richiedere anche il trasferimento dei versamenti, dei pagamenti, la gestione della pensione e il pagamento della bolletta di casa presso un'altra banca a costo zero! Quindi possiamo dire che, chiudere il conto corrente è e sarà un gioco da ragazzi!


La chiusura del conto o il suo trasferimento negli anni passati, ha causato sempre grandi problemi ai cittadini italiani; i quali si vedevano sempre costretti a lottare con la banca per:

  • I conti correnti sospesi o annullati durante il trasferimento da una banca ad un'altra 
  • I titoli trasferiti a costi troppo elevati e nella maggior parte dei casi a carico del cliente 
  • I tempi troppo lunghi nella chiusura del conto corrente (alcune volte superiori ad un mese)
  • La dimenticanza delle firme da parte delle banche
  • La dimenticanza delle autorizzazioni speciali per il trasferimento bollette nella nuova banca
  • Le carte di credito bloccate, perché non segnalate in modo corretto
  • I versamenti o bonifici bancari troppo costosi con clausole non dettagliatamente indicate
  • La mancata documentazione di chiusura conto, richiesta dalle poste per compilare i moduli
  • Le bollette non saldate, visto che l'istituto di credito, non aveva segnato correttamente i dati

Adesso tutto questo non dovrà più preoccuparvi, visto che per chiudere il conto corrente servirà solamente una firma dell'intestatario c/c. Oltre al fatto che sarà anche possibile, eseguire tutte le operazioni di trasferimento e chiusura gratuitamente; il tutto senza più avere intermediari finanziari. Nel caso queste leggi non venissero rispettate dalla banca e i tempi di attesa per le operazioni richieste, dovrebbero essere più lunghe del previsto; la stessa dovrà prendersi carico delle spese per risarcire i clienti danneggiati, nel miglior modo possibile.


Come funziona la chiusura del conto corrente e il suo trasferimento?


come-chiudere-conto-corrente-senza-spese
Nuovo metodo per chiudere il conto corrente senza spese!
Il procedimento è davvero molto semplice, visto che il consumatore in questo caso non dovrà fare altro che recarsi in banca per una firma; fatto ciò la banca, comunicherà al nuovo istituto di credito l'avvenuta compilazione dei documenti e la chiusura dei rapporti presso di essa. Questo passaggio non riguarderà principalmente voi, in quanto sarà la ex-banca a fare tutto il lavoro per i clienti, a costo zero! Come potete vedere i passaggi da compiere sono sbrigativi, facili e sopratutto senza costi, oneri, spese e servizi extra da pagare in nessun caso. Una volta eseguiti questi passaggi toccherà a voi correntisti decidere la data per chiudere il conto corrente e richiedere il trasferimento presso la nuova banca; per farlo basterà compilare il modulo di trasferimento, reperibile presso gli sportelli bancari della vostra filiale. Il modulo in questione si chiama: "modello unico d'autorizzazione al trasferimento" e per renderlo attivo, basterà inserire al suo interno la data esatta (che volete utilizzare per far partire i vecchi pagamenti), non inferire a 6 giorni lavorativi, che avete scelto per erogare i pagamenti sul nuovo conto corrente.

Ricordo che il modello di trasferimento vi elencherà specificatamente tutti i bonifici avvenuto in entrata, i bonifici bancari e anche gli addebiti che volete trasferire. In aggiunta si potrà "finalmente" sapere con estrema precisione quando inizierà il trasferimento e quando tutte le operazioni richiesta saranno concluse. Tutto questo sarà possibile se la banca però, consegnerà le varie scartoffie entro 5 giorni lavoratovi, che riguardano:

  • Gli ordini permanenti e varie condizioni 
  • Gli ordini di addebito (con effettiva richiesta di trasferimento)
  • Le vostre informazioni Homebanking, bonifici in entrata e i vari dati personali 
  • L'effettivo saldo presente sulla carta di credito o carta conto
  • I pagamenti rateali mensili in corso... (come ad esempio: le rate del prestito o finanziamento)
  • Le vostre informazioni sugli addebiti diretti dei precedenti 13 mesi (passaggio molto importante, visto che serviranno per creare una rete di comunicazione bancaria, al fine di agevolare il re-indirizzamento in modo del tutto automatico)

In caso contrario la banca dovrà pagare una multa e risarcire il cliente dei danni subiti in base al ritardo subito. Vi consiglio comunque di inviare la documentazione di richiesta entro 2 giorni e di sollecitare il tutto, ma non prima della data scelta, al fine di non creare inutili disagi tra la vecchia/nuova banca e di conseguenza a voi stessi. Vi dico questo perché, annullando gli ordini di pagamento, verranno automaticamente bloccate anche le rate del mutuo o il pagamento delle bollette, quindi è opportuno non annullare nessun ordine prima della data scelta, altrimenti ci saranno molti e gravi problemi!


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).