lunedì 27 ottobre 2014Ultimo Aggiornamento:

Nel caso non dovessi pagare la Tasi, subisco una mora?

 |   | 
Purtroppo si, nel caso non si dovesse pagare la prima rata della tassa Tasi, si dovrà pagare una mora di circa il 30% relativa alla somma che non si ha pagato in precedenza.

Come ben sapete la scadenza della Tasi era fissata al 16 ottobre 2014; quindi si nel caso non si dovesse pagare la rata o la si dovesse pagare in ritardo, bisognerà pagare una sanzione. Però… in alcuni casi ci si può avvalere del ravvedimento operoso


Che cos'è il ravvedimento operoso?


È in poche parole un rapporto di tempo che viene allegato al pagamento della Tasi, per far capire se il ritardo con cui è avvenuto il pagamento è corto, medio o di lunga durata. Ogni ravvedimento operoso ha la sua importanza è le sue caratteristiche, ecco perché abbiamo deciso di elencarle, creando una mini guida sul suo funzionamento. Da questo link, potrai anche analizzare tutte le nuove tabelle + le sanzioni attive e capire: Come calcolare il ravvedimento operoso

Nel caso si eseguisse il pagamento Tasi in un tempo breve, cioè con un massimo di 14 giorni di ritardo, la sanzione da pagare sarà di circa lo 0,2% per ogni giorno di ritardo + l’1% di interessi che verranno calcolati dal giorno successivo alla scadenza, fino al giorno effettivo del vostro pagamento.

Nel caso si eseguisse il pagamento Tasi in un tempo medio, cioè 15 e 30 giorni di ritardo, la sanzione da pagare sarà di circa del 3% per ogni giorno di ritardo + l’1% di interessi che verranno calcolati dal giorno successivo alla scadenza, fino al giorno effettivo del vostro pagamento.

Nel caso si eseguisse il pagamento Tasi in un tempo lungo, cioè superato il mese di ritardo, la sanzione da pagare sarà di circa lo 3,75% per ogni giorno di ritardo + l’1% di interessi che verranno calcolati dal giorno successivo alla scadenza, fino al giorno effettivo del vostro pagamento.

È sempre consigliabile pagare la Tasi in tempo, visto già le continue, tante ed elevate tasse che abbiamo in Italia, non è proprio il caso ricevere sanzioni inutili; quindi per evitare multe seguite o controllate i canali di news riguardanti le scadenze delle tasse e la legge di stabilità 2015.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).