lunedì 12 gennaio 2015Ultimo Aggiornamento:

Novità 2015 bollo moto d'epoca

 |   | 
News 2015 - Nuovo anno nuove regole e niente più agevolazioni per il bollo moto d’epoca; queste sono le nuove normative imposte dal governo, il quale ha definitivamente cancellato le esenzioni del bollo moto.

Come ben sappiamo qualche giorno fa, la stessa identica sorte è toccata anche a tutte le nostre care => auto d’epoca che non potranno più usufruire delle agevolazioni sul bollo!


Il tutto è stato approvato con la nuova legge di stabilità 2015, la quale considera le auto tutte uguali; proprio per questo motivo tutte le moto aventi 20 anni di età non sono più considerate storiche (anche quelle registrate presso i club o aventi il tesserino "veicoli d’epoca") e di conseguenza dovranno pagare il bollo come tutti gli altri automobilisti.

Novità 2015 bollo moto d'epoca


La legge ha però introdotto nuove normative che dovranno essere prese in considerazione solo di chi possiede un mezzo con più di 30 anni di età (unici veicoli attualmente sotto osservazione per nuove agevolazioni). Tutto questo è stato deciso dal Governo per evitare che la gente vada in giro con mezzi pericolosi ed inquinanti, visto la vecchiaia del prodotto. Da considerare che l’ACI ha fatto di tutto per evitare tutto questo, ma a quanto pare l’attuale governo ha deciso ugualmente di aggiungere una nuova tassa da pagare. Ci sta, visto e considerato che ne abbiamo poche di tasse, no? Comunque sia… questa nuova manovra farà entrare in questi anni più di 75 milioni di euro nelle casse dello Stato, anche se andrà a discapito di moltissimi automobilisti, costretti a vendere o svendere il proprio mezzo pur di andare avanti ed evitare di pagare tasse inutili.

Assicurazioni moto e spese:


Con il nuovo aumento dei prezzi del bollo moto e dei vari costi da sostenere, logicamente saliranno anche tutti i costi delle assicurazioni moto e auto, visto che in Italia, ogni cosa segue l'altra. Infatti le assicurazioni agevolate saranno disponibili solo per le moto sopra la trentina e al contempo tutti dovranno pagare anche la polizza allo stesso modo e chi possederà più di una sola moto o mezzo... la cifra da pagare sarà veramente molto elevata!

Opinioni di un tesoro ormai perduto:


Tutto questo purtroppo farà perdere la passione a tanta gente, ci saranno ugualmente gli appassionati, ma non sarà mai come in passato. Saranno pochi i collezionisti che porteranno avanti le proprie passioni, ma altrettanti saranno quelli che venderanno le proprie moto e auto all'estero, facendoci perdere tesori automobilistici preziosi che hanno fatto la storia d’Italia!

Vi ricordate: Lancia Delta versione Integrale, Ferrari Testarossa, Ferrari 348, Ferrari 355, Porsche 964 e Porsche 993. Ecco tutte queste fantastiche reliquie andranno perdute, “purtroppo” all'estero, solo per l’aggiunta di una nuova tassa sul bollo, o peggio ancora andranno demolite; ma vi sembra giusto?
Novità 2015 sul bollo moto d'epoca

Sinceramente, se posso esprimere il mio parere, non penso sia corretto privare la gente, le persone e gli automobilisti appassionati, solo per un capriccio del Governo. Ci rendiamo conto che stiamo perdendo un bene prezioso, che non tornerà mai più in nostro possesso?

Uno sguardo al passato per una scelta futura migliore … invece:


Questo doveva essere lo slogan delle tasse sul bollo moto d’epoca, uno sguardo al passato per una scelta futura migliore! Sarebbe stato giusto guardare indietro e capire quanto hanno fatto in questi anni gli appassionati di moto e auto storiche per continuare a mandare avanti la storia del nostro paese; invece la scelta del Governo quale è stata? Ottenere ancora più soldi? ma perché? Per perdere tutto questo? La riduzione delle tasse sul bollo ha permesso a moltissime persone di portare avanti una passione lunga una vita e al contempo ha permesso all'ingegneria, alle moto, alle automobili e a tutti i motori creati di essere ricordati; con questa nuova legge “purtroppo” si perderà tutto questo patrimonio oltre a non aver più sconti e agevolazioni sulle moto.

Ora non ci tocca altro che dare uno sguardo in qualche rottamaio o tra qualche anno all'estero, per vedere sfrecciare le nostre bellissime moto e auto, chiamate: nessuno! L’unica cosa giusta da fare sarebbe stato far pagare una cifra ancora più irrisoria, se proprio bisognava pagarla e continuare ad andare avanti con il bollo moto e auto d’epoca come in passato. Voi cosa ne pensate è sbagliato il mio pensiero? se volete aggiungete un commento e sfogatevi anche voi...


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).