mercoledì 12 ottobre 2016Ultimo Aggiornamento:

Busta arancione Inps a chi arriva, cos'è?

 |   | 
La busta arancione Inps è un metodo alternativo per la visione dei contributi Inps relativi alla futura pensione del lavoratore. La busta arancione è una lettera di avviso che servirà ai futuri pensionati di analizzare i dati sulla data di accesso alla pensione e l’importo di quanto circa si dovrà prendere una volta completata la propria carriera lavorativa.

La busta arancione Inpsa a chi arriva? Essa verrà spedita a casa a tutti coloro che sono impossibilitati ad eseguire l’accesso ad internet e che quindi non contengono il codice Pin Inps per entrare sul sito dell’Istituto di previdenza Sociale Nazionale in Italia.

A quanto pare la busta arancione ha origini Svedesi e quindi non siamo sicuri al 100% che anche nel nostro paese la suddetta lettera possa arrivare con lo stesso colore; comunque sia di una cosa siamo certi! La busta è in arrivo, non si sa una data precisa, ma secondo l’Inps, il tutto arriverà a domicilio già dai primi di autunno. Secondo i calcoli dell’istituto la lettera verrà inviata a circa 10 milioni di cittadini italiani.

Cos'è la busta arancione Inps – calcolo delle pensioni e contributi Inps, senza Pin


La lettera/busta Inps come già indicato conterrà moltissimi dati, i quali saranno importanti per tenere sotto controllo il proprio futuro pensionistico. In essa saranno presenti i dati sulla vostra attuale situazione, i contributi pagati, quelli che si dovranno ancora versare per andare in pensione, il giorno sulla data per richiedere il pensionamento e anche l’importo “probabile” che riceverete ogni mese con la futura vostra pensione.

Come si calcolano le pensioni con questa busta?


Busta_arancione_Inps_a_chi_arriva
Cos'è la busta arancione Inps a chi arriva e a cosa serve?
Il calcolo delle pensioni Inps, avverrà in automatico direttamente dall'Inps e ciò che noi dovremmo fare, sarà solo quello di leggere la busta recapita a casa. Per chi ben ricorda questo argomento era già stato analizzato dal presidente dell’ente Inps - Tito Boeri - il quale parlava di questo progetto come un salvadanaio di vetro da consegnare ai cittadini, in modo che essi potevano vederci dentro e capire la loro reale situazione economica pensionistica futura.

Sul sito dell’Inps le cose procederanno sempre allo stesso modo; infatti per consultare i propri contributi di lavoro si dovrà eseguire l’accesso al web e tramite la pagina dedicata ai servizi del cittadino, si dovrà immettere il pin per prendere visione dei contributi e tanto altro. L’unica differenza attuata con questa nuova busta arancione, sarà invece dedicata a coloro che non potranno fare l’accesso ai sito Inps e per questo motivo riceveranno a casa una lettera contente i dati e i vari calcoli della pensione. La lettera sarà un nuovo modo di controllare la situazione pensionistica, anche senza l’ausilio del computer. 

Su cosa si basa Inps per capire i dati da inserire nella busta?


L’Inps prenderà conto della vostra aspettativa di vita e con essa analizzerà i dati della vostra pensione, eseguendo dei calcoli “provvisori” su come sarà la vostra pensione, se: completerete il ciclo completo della carriera lavorativa fino all'ultimo giorno; proseguirete la vostra attività lavorativa anche dopo la pensione per un tot di anni e anche attuando dei calcoli sul fronte economico.

Comunque sia, anche se non su grande scala (appena circa 12.000 cittadini selezionati), questo progetto riguardante la busta arancione Inps è già attivo da tempo. L’Istituto di previdenza Sociale Nazionale in Italia infatti ha provveduto in questi anni a mettere in pratica delle prove e sperimentazioni su alcuni cittadini, in modo da capire come si sarebbe evoluta la cosa. I dati raccolti erano stati basati su fasce di età minori di 40 anni, tra i 40 e i 50 anni e anche su persone di 60 anni. I risultati ottenuti, sono stati buoni e positivi, per questo motivo è stato deciso di attuare e spedire la busta Inps su larga scala.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).