mercoledì 6 maggio 2015Ultimo Aggiornamento:

Come richiedere un finanziamento auto

 |   | 
Richiedere un finanziamento auto, potrebbe sembrare inizialmente difficile, se non si seguono le giuste direttive. Infatti il mercato automobilistico è uno dei più grandi mercati del mondo e su questo fronte non è facile operare da soli.

Proprio per questo esistono vari siti online per i finanziamenti auto, che offrono preventivi e metodi di acquisto di facile accesso al pubblico sul tipo di vettura che si vuole comprare. Un finanziamento auto usata o nuova che sia, deve essere giustamente ponderato in alle proprie esigenze economiche; solo in questo modo si potrà avere la certezza di ottenere il finanziamento e restituirlo nei tempi previsti.

Un finanziamento auto è pur sempre un prestito come tanti altri, ma in questo caso è specificatamente finalizzato per l’acquisto di auto nuove o usate. Solitamente le modalità di rimborso variano da compagnia a compagnia, con tassi di interesse fissi o variabili.

Come richiedere finanziamento auto – acquisto auto, tasso e calcolo del prestito


Oltre a questo è giusto indicare che moltissimi concessionari, operando direttamente con banche o finanziarie, hanno la possibilità di contattare l’istituto interessato, per attuare le pratiche di inizio finanziamento auto in modo facile e veloce. Questo avviene per via di una cooperazione tra enti, che in questo caso sono: la concessionaria, la finanziaria e il reale marchio automobilistico. Detto questo non sto dicendo che siete obbligati a firmare un contratto di prestito auto direttamente con la casa automobilistica, ma solo che potrebbe essere un’alternativa. Infatti per chi volesse è possibile tranquillamente recarsi in banca e richiedere un qualsiasi altro classico prestito personale per autovetture. Fatto ciò ci si potrà poi ripresentare alla concessionaria, indicando la disponibilità dei soldi in banca, utilizzabili per pagare la vettura direttamente prelevando i soldi dal proprio conto corrente.

Quali sono le cose importanti da tenere a mente durante un finanziamento acquisto auto?


Il primo passo importante da tenere in considerazione è la richiesta. Infatti non è importante che la macchina sia nuova o usata; l’importante è capire se la banca o la concessionaria dalla quale volete richiedere il vostro finanziamento auto sia sicura ed affidabile. Fatto ciò basterà scegliere la migliore e proseguire con le pratiche. Ricordo che in caso si decida di acquistare un auto nuova è possibile farlo anche da una società interna, legata esclusivamente alla casa automobilistica della vettura che volete comprare.

Il secondo punto - le rate e il saldo. Esse possono essere a tasso fisso o variabile; anche se in molte circostanze quello solitamente utilizzato è fisso, in modo da evitare sbalzi durante le situazioni sfavorevoli di mercato. Comunque sia il finanziamento auto è un prestito legato alla vettura, con il quale si pagano ogni mese le rispettiva rate per mantenerne il possesso, fino all'ultima rata di saldo. Per quanto riguarda il rimborso, esso avviene sempre tramite un istituto finanziario, che in questo caso potrebbe essere anche il vostro nel quale avete stipulato il contratto di prestito automobilistico.

Il terzo punto - accordi tra venditore e acquirente. Per poter richiedere un finanziamento auto correttamente è opportuno rivolgersi ad una banca o ad un concessionario (come ho precedentemente indicato), cercando di analizzare insieme a lui tutti i dati presenti sul contratto. Questo servirà a garantire sicurezza al richiedente e capire anche che non ci siano clausole strane imposte sul contratto al momento della firma.

Il quarto punto - possesso dell’auto. Fatto ciò e se scelta la concessionaria per la gestione della pratica, essa inizierà per pratiche di accettazione ed erogazione del prestito, mediante accordi preventivamente presi con l’istituto interessato. Ricordo che in molti casi, ci potrebbero essere delle sovvenzioni o un maggior carico di interessi per stipule di questo tipo. Ad erogazione compiuta l’acquirente potrà prendere possesso della vettura ed iniziare dal mese successivo a versare le rate di rimborso del prestito. Le rate dovranno essere pagate ogni mese fino alla scadenza del contratto.

Il quinto punto - durata media e accesso al prestito. I finanziamenti auto solitamente hanno un età di rimborso che varia da 6 mesi fino ad un massimo complessivo di 84 mesi. In questi sette anni si dovrà cercare di pagare la vettura senza sgarrare nelle rate. Per quanto riguarda invece l’accesso al prestito è opportuno ricordarsi che può essere portato a termine sono se si possiedono dei determinati requisiti, che in questo caso sono i seguenti: avere un età maggiorenne di almeno 18 anni, possedere un reddito dimostrabile minimo, essere residenti in Italia e possedere la cittadinanza, non avere un’età superiore ai 75 anni.

Il sesto punto - prestito massimo concesso e importo. Di norma una finanziamento auto può raggiungere una cifra pari a 30 mila euro, che in poche parole e nella maggior parte dei casi copre appunto l’80/90% del valore totale dell’auto che si vuole acquistare. Questo passaggio è un po’ forfettario, in quanto non viene “quasi” mai rispettato; infatti molte compagnie pur di vendere l’automobile, offrono la possibilità di finanziare il 100% dell’importo o in caso l’auto costasse di più di 30 mila euro, anche di aumentare la cifra massima erogabile per attivare il finanziamento. Quindi in questo caso, contrattare per un prestito è un aspetto molto importante.

Il settimo punto - auto usata o nuova. Il questo caso non ha alcuna importanza se il prestito richiesto sia stato fatto per un auto usata o nuova. I finanziamenti seguono le regole e la durata di rimborso anche in questo caso è identica alle precedenti indicazioni. Infatti anche le auto usate possono essere finanziate per il costo massimo della vettura; l’unica cosa da ricordare, riguarda l’ammontare complessivo delle spese, che deve viaggiare allo stesso livello delle quotazioni di mercato. In poche parole si devono seguire i listini dell'Eurotax.

L’ottavo punto - assicurazione auto. Questo è un passaggio molto importante durante la sottoscrizione di un contratto finanziario; soprattutto se si decide di attivare il finanziamento e la polizza tramite una concessionaria. È opportuno sapere che attivando una nuova assicurazione con le case automobilistiche durante l’acquisto di auto nuovo e usate, non è assolutamente conveniente. Il motivo è molte semplice, ci perderete! Esatto, solitamente le concessionarie offrono assicurazioni gratis per un anno se si compra l’auto da loro. Questo servizio oltre ad essere un danno, sarà anche una beffa, in quanto vi farà perdere i privilegi della classe di merito ottenuta fino ad ora e non poter usufruire più della legge Bersani. Quindi è sempre meglio prendere visione di ciò che sta firmando e soprattutto chiedere informazioni a riguardo al vostro consulente bancario o del concessionario dal quale volete acquistare l’auto.

Il nono punto - assicurazione di protezione bancaria, spese, tasso Tan e Taeg. La banca in caso di acquisto di una nuova vettura solitamente richiede l’obbligo di stipula di un’assicurazione di grado di proteggere voi e lei stessa da eventuali e possibili problemi futuri. In questo modo in caso di problemi al richiedente, o alla macchina (ad esempio per furto o incendio) essa e voi sarete protetti. Così facendo la banca sarà tutelata e potrà rientrare in possesso dei soldi prestati in passato. Oltre a questo non bisogna dimenticare il tasso di interesse Taeg (dateci uno sguardo quando state leggendo il contratto), le spese extra, le garanzie del cliente e la durata effettiva del rimborso. Tutte queste piccole clausole devo essere controllate per capire realmente, se tutto stia procedendo secondo le leggi vigenti.

Ultimo e decimo punto - firma del cliente e maxi rata finale. Se tutto vi sembra corretto, potete procedere all'accettazione del contratto, siglando tutti i documenti proposti. A fine di tutto ciò, inoltre sarà possibile anche decidere se durante il rimborso del finanziamento auto, si voglia usufruire della maxi rata finale. Essa non è altro che una rata finale più elevata che comprende più rate assieme, in grado di far cessare il finanziamento e di conseguenza risparmiare sui vari interessi mensili. Per l’attivazione è necessario sborsare un piccolo anticipo iniziale, pagare ogni mese le rate per il pagamento dell’auto e alla fine liquidare il tutto con una somma in denaro in grado di coprire le ultime rate in un colpo solo! Una volta spento il finanziamento auto, se sarete al 100% i proprietari, senza più vincoli.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).