sabato 14 maggio 2016Ultimo Aggiornamento:

Assicurazione auto scaduta cosa succede?

 |   | 
Cosa succede se si circola per le strade senza assicurazione auto o con una polizza auto scaduta? E se dovesse accadere un incidente, si rischiano sanzioni o gravi conseguenze per il guidatore? Forse vi può sembrare strano, ma oggi come oggi circolare con le auto fantasma in Italia non è più un evento così tanto raro. Anzi nel giro di questi anni i fenomeni di blocco a persone con la polizza auto scaduta è aumentato moltissimo, facendo salire ancora le sanzioni e le multe per i guidatori.

In molti continuano ad utilizzare la scusa dei costi troppi elevati da pagare per una nuova assicurazione auto e per questo motivo evitano i pagamento, circolando per le strade senza polizza o con Rca scaduta. Ma altrettanti invece si dimenticano veramente del giorno della scadenza, cadendo anch'essi tra le grinfie della polizia. Per evitare di prendere le multe l’unico modo possibile è quello di segnarsi la data della scadenza sul cellulare o sul calendario di casa, in modo da aver sempre sott'occhio il giorno del pagamento.

Alcuni utenti dopo aver dato questa risposta ci hanno detto: ma scusa Marco non è compito dell’agenzia assicurativa informarmi che la mia polizza auto sta scadendo e che devo provvedere al pagamento? Purtroppo la risposta è no! La compagnia non ha il compito di avvisare il guidatore che la sua assicurazione auto è in scadenza, se dovesse farlo è solo un gesto di cortesia che non viene riservato a tutti. Per questo motivo è sempre meglio svolgere le cose con il fai da te e operare da soli; soprattutto adesso che non esiste più il tacito rinnovo per le assicurazioni auto in Italia. Nel caso siate in confidenza con il vostro assicuratore (anche Google è entrato in questo mondo) e sapete già che vi potreste scordare di rinnovare la polizza, ciò che potete fare e chiederle di avvisarvi almeno un mese prima della scadenza del contratto, così da evitare sanzioni o problemi inutili.


Assicurazione auto scaduta: come rimediare al pagamento?


Assicurazione auto scaduta cosa succede

Come vi ho già indicato può capitare a tutti una dimenticanza e in questo caso se si parla di assicurazione auto scaduta, l’unica cosa da fare per rimediare e provvedere subito al pagamento prima della scadenza dei 15 giorni di tolleranza. Per chi non lo sapesse la legge italiana ha aggiornato le leggi sul rinnovo, implementando nuovamente la possibilità di pagare la polizza dopo 15 giorni dalla sua reale scadenza (attivo solo per le polizze auto con scadenza annuale); in questo modo ogni guidatore avrà la possibilità di stipulare nuovamente il contratto e pagare il tutto senza sanzioni o multe.

Qualunque sia la vostra scelta, si hanno sempre 15 giorni di protezione in più (anche contro i vari incidenti stradali) una volta scaduta l’assicurazione auto. Mentre se si attende oltre questa soglia di tempo, il veicolo sarà completamente privo di assicurazione e se fermati si prenderebbe al 100% una multa salata, più il sequestro del veicolo. Una volta sequestrato il mezzo di trasporto senza assicurazione, scatterà la contravvenzione che può variare da un minimo di 840 euro, fino ad un massimo di 3.287 euro. Fatto ciò si dovrà quindi provvedere al pagamento della sanzione, stipulare un nuovo contratto assicurativo per l’auto (dev'essere di almeno 6 mesi) e pagare le spese relative al trasporto dell’autovettura durante il ritiro delle forze dell’ordine. Per i guidatori che invece “erroneamente” guidano e circolano in città senza il contrassegno o lo stesso scaduto, la multa è decisamente più bassa e può variare dai 25 ai 100 euro.

Circolare senza assicurazione auto: cosa succede?


Infine per concludere avviso tutti i conducenti che guidano senza assicurazione di stare molto attenti, perché se si dovesse avere un incidente le sanzioni da pagare sono davvero elevate! Infatti non essendoci più l’assicurazione a proteggere il veicolo e il conducente, si dovranno pagare di tasca propria tutte le spese di risarcimento dell’altra auto e di conseguenza si potrebbe anche rischiare la prigione. Logicamente alla polizia in questo caso non gli importa se avete ragione o torno; in ogni circostanza vi troviate dovrete sempre pagare multe salatissime. Se ci dovesse poi essere anche il decesso dell’altro conducente il reato passera subito a colposo, con tanto di risarcimento alle parti, al guidatore e alla famiglia dello stesso, in questo caso così grave si potrà richiedere l’ingresso al fondo per le vittime della strada gestito personalmente dalla Consap.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).