mercoledì 15 febbraio 2017Ultimo Aggiornamento:

Modello comunicazione conto corrente dedicato (modulo)

 |   | 
Come fare la comunicazione del conto corrente dedicato. Guida online + modello e modulo da scaricare per comunicare il conto dedicato alla Pubblica Amministrazione Territoriale.
Il conto corrente dedicato è identico ad un classico conto corrente bancario, ma con la sola differenza di utilizzo. Infatti come ben sappiamo un conto corrente normale è solitamente utilizzato dai risparmiatori per versarci i soldi e poterli poi prelevare o utilizzare per fare pagamenti online senza doversi potare sempre dietro del denaro contante. Il tutto inoltre serve anche per aiutare i correntisti a mantenere il denaro al sicuro.

Il conto corrente dedicato invece è un conto dove il denaro aggiunto serve per la gestione di una manovra finanziaria relativa alla propria attività o al tipo di investimento che si vuole attuare. In questo caso i soldi presenti sul conto possono essere spostati o utilizzati solamente attraverso bonifici bancari o assegni circolari non trasferibili.

In poche parole tutte le ditte, aziende o compagnie che decidono di partecipare ad una gara d’appalto pubblica, devono obbligatoriamente presentare il conto corrente dedicato; ecco perché oggi in questa guida, noi di salvadanaio.info, abbiamo decido di indicarvi come fare la comunicazione del conto corrente dedicato tramite il modulo o modello di presentazione.



Conto Corrente Dedicato cos’è?


comunicazione-conto-corrente-dedicato


Il conto corrente dedicato, come indicato precedentemente è uguale al conto corrente, ma con quale piccola sicurezza in aggiunta, che consente alla Pubblica Amministrazione di monitorare le operazioni contro la criminalità organizzata. Per questo il titolare del conto dedicato può utilizzare lo stesso solo a fini imprenditoriali, accreditandoci all’intero esclusivamente i soldi riguardanti l’attività o le spese svolte.

In questo caso i soldi accreditati e pagati potranno riguardare solo: gli accrediti dei clienti, le tasse pagate e le spese dei fornitori. In nessun caso vi si potranno aggiungere soldi non derivanti dall’attività, come dice la legge numero 136/2010 dell’articolo numero 3. Che spiega i passi da fare per capire chi è il titolare, come aggiungere i dati del dichiarante al modello, quel’é l’impresa che svolgerà i lavori e la banca che ha deciso di attivare il conto corrente.

Per essere certi che venga accettato il conto corrente dedicato dev’essere presentato agli enti pubblici territoriali (Comune, Camera di Commercio o Pubblica Amministrazione) mediante una comunicazione, altrimenti non si potranno utilizzare i prestiti o effettuare pagamenti. Per farlo serve quindi un modulo intestato: “Comunicazione Conto Corrente Dedicato” disponibile in seguito in formato doc e pdf.


Scaricare il modello comunicazione Conto Corrente Dedicato



Per poter scaricare il modello o modulo del conto corrente dedicato è opportuno recarsi presso un ente pubblico, collegarsi online presso il sito dell’Amministrazione territoriale; oppure effettuare il download direttamente dal nostro sito di salvadanaio.info dai seguenti link qui indicati:




Come compilare il modulo per comunicare il conto corrente dedicato



Per poter compilare uno dei moduli forniti è necessario precedere in questo modo:

Scrivere sul documento il titolare della comunicazione (nome e cognome) e gestione dei lavori. Oltre a questo andrà aggiunto anche il luogo di nascita, l’attuale residenza e il codice fiscale. Proseguendo oltre si dovrà poi indicare il nome della ditta, segnalando se siete voi o altri il rappresentante della compagnia.

Logicamente si dovranno anche aggiungere i legali, gli amministratori delegati, i lavoratori, i professionisti e cosi via dicendo… in poche parole si dovranno scrivere tutti i dati della propria impresa, con tanto di Partita Iva, codice fiscale, Regione Sociale e sede legale.

Nella parte della dichiarazione si deve indicare poi il tipo di conto corrente scelto e la banca nella quale lo si ha attivato. In questo caso molte attività sono state portate avanti anche con semplici conti aperti alle poste italiane. Una volta trovata la migliore per le proprie possibilità finanziarie, basterà aggiungere le coordinate bancarie sulla comunicazione del conto corrente dedicato (codice IBAN Italia o BIC SWIF per l’estero).

Per concludere, basterà compilare le altre parti vuote aggiungendo le indicazioni richieste, inserire la data e firmare. La firma dev’essere per forza quella del dichiarante, come le fototessere richieste e la carta di identità. Tali dati e documenti servono per garantire l’autenticità del conto corrente dedicato alle attività pubbliche e anche per abilitare i soggetti ad utilizzare il conto corrente senza problemi o difficoltà.

Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).

Articoli e guide più lette dagli utenti: