martedì 19 gennaio 2016Ultimo Aggiornamento:

Libretto di risparmio Smart 2016 online | rendimento e interessi

 |   | 
Come ben sappiamo Il libretto di risparmi Smart 2016, continua inesorabile la sua corsa, aggiungendo opzioni extra e cambiando i suoi tassi di interessi 2016 sul rendimento. Purtroppo i tassi di rendimento sono scesi negli ultimi anni dall'1,75% lordo allo 0,01% lordo di base, ma essendo un libretto di risparmi secondo le poste italiane, i guadagni rimangono ugualmente ottimi! sarà cosi?

Anche il tasso di interesse premiale è cambiato o meglio è scaduto ad inizio gennaio 2016; lasciando il libretto di risparmio Smart, privo di premi per i clienti. Oltre a questo però sono entrati in gioco i tassi di interesse dell'offerta, che consentono di accantonare i propri risparmi per un totale di 90 giorni e ricevere un guadagno lordo annuo dello 0,30%; oppure di accantonare i soldi per 180 giorni e ricevere un guadagno dello 0,40%. Logicamente si dovranno rispettare tutte le regole, visto e considerato che rispetto al classico libretto ordinario il tasso è "considerato" più alto!

Uno degli aspetti più importanti per chi ha richiesto il libretto di risparmio Smart 2016 è sicuramente la possibilità di avere un prodotto innovativo a titolo nominativo (cioè del quale può averne possesso solo l'intestatario unico) al quale si può collegare anche la carta libretto postale.



Rendimento libretto postale 2016 + tasso netto ed interessi


Oltre a quanto indicato con il libretto di risparmio Smart 2016 online si potrà controllare la gestione del risparmio (attraverso il sito online delle poste italiane), la possibilità di capire a quanto ammontano sempre i propri rendimenti, più la possibilità di analizzare il tutto riferimento al proprio conto personale sul libretto postale Smart 2016. Inoltre ricordo che l’apertura del libretto potrà essere eseguito solamente da clienti aventi 18 anni con l’aggiunta di quattro cointestatari per la gestione del libretto, in caso di problemi o gestione.

Il rendimento 2016 come ho già indicato è di base allo 0,01% lordo (molto basso) è sarà uguale per tutti i possessori del libretto fino alla fine dell'anno. Per quanto riguarda il mantenimento invece, bisogna depositare e lasciare un saldo sul conto del libretto postale. Il saldo doverà essere del 90% calcolato sui versamenti iniziali fino alla data indicata nel contratto. Per tutti i libretti che invece resteranno fermi per 10 anni, anche se aventi cifre superiori di 100 euro, verrà attivato il programma: "depositi dormienti" bloccando il programma fino alla prossima riattivazione con versamento.

Libretto smart 2016, conviene attivarlo? o meglio fare il calcolo interessi su altri fondi?


Ricapitolando velocemente, possiamo ribadire che l’attivazione della carta libretto postale entro il 30/03/2015 era gratuita ed offriva interessi sui nuovi contratti davvero elevati che solitamente portavano i rendimenti fino all'1,50%/1,75% e la soglia massima da versare, per usufruire del tasso di rendimento premiale era pari a 3 milioni di euro, dopo codesta cifra il tasso applicato era dello 0,15% lordo.
Adesso invece con l'avvento del 2016 tutto è cambiato portando il tasso di interesse e guadagni ai minimi storici; infatti il tasso è pari allo 0,01% lordo annuo su quota base, con una ritenuta fiscale del 26% ed un imposta di bollo dello 0,2%. in questo modo i guadagni sono veramente bassi e a fine anno si andrebbe a guadagnare tanto quanto bisogna versare per le spese. Ecco perché in casi come questi (fino a che non verranno aggiornati i tassi ed offerti nuovi tassi premiali) conviene optare per altre tipologie di fondi o magari conti deposito. Per maggiori informazioni sul rendimento libretto smart 2016 consiglio di leggere ed analizzare il seguente documento: "QUI" offerto dalle porte italiane.

Conviene attivare un libretto di risparmio Smart con nuovi interessi o un conto deposito 2016?

libretto-di-risparmio-smart-ilsalvadanaio
Libretto di risparmio Smart 2016 + interessi e rendimenti 2016
Tenendo in considerazione ciò che abbiamo indicato fino a questo punto, possiamo dire che il libretto Smart 2016 attualmente non conviene affatto, in quanto non è per niente conveniente; questo perché ora come ora esistono altri prodotti più remunerativi.

In questo caso entrano in gioco i tanto amati conti deposito con rendimenti alti. Oppure dei conti correnti a guadagno massimo, dove le condizioni di attivazione e di gestione non sono per niente problematiche, dove l’unica pecca sono solo le spese bancarie, in caso si superassero i 5.000 euro sul conto.




Non dimentichiamo poi che al libretto di risparmio Smart 2016 è possibile allegare la postepay Evolution per il trasferimento dei soldi e bonifici; inoltre, anche se non è un vero e proprio conto corrente, ne possiede appieno tutte le caratteristiche, come ad esempio: l'Iban, giroconto, versamenti, prelievi, e cosi via dicendo. Tutto questo porta però il nostro libretto sotto lo sguardo del fisco, facendoli applicare la stessa fascia fiscale di tassazione di un qualsiasi conto corrente.




Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).