lunedì 30 marzo 2015Ultimo Aggiornamento:

Pensione contributiva? Ok 1.000 euro in meno al mese e assegni da fame!

 |   | 
Ormai più niente ci stupisce! infatti tra Tfr tassato in busta paga, pensioni sempre più basse, stipendi e assegni da fame; cos'altro può succedere? Purtroppo con le continue leggi e normative (se continuiamo ad andare avanti cosi, ben presto non ci sarà più neanche un domani...) la vita in Italia è sempre più difficile.

In passato quando arrivava il giorno della pensione era come un toccasana che ti avrebbe accompagnato per tutta la vita; adesso, (a parte il fatto che il giorno della pensione non arriverà mai, se continuano a posticiparlo arriverà un giorno che lavoreremo fino a 90 anni!) arrivare alla pensione non è per niente semplice e una volta arrivati il contributo offerto dallo Stato non basta neanche per pagare le bollette. Ma questo è giusto? Certo che no! Adesso oltre a tutti questi problemi è sorto un nuovo disagio che colpirà tutti coloro che fanno parte del sistema contributivo; infatti i lavoratori, le lavoratrici dipendenti e autonomi riceveranno 1.000 euro in meno al mese, con assegni davvero miseri.

Leggi anche => Richiedere assegno sociale Inps di quasi 500 euro    -    Età della pensione aumentata!


Pensione contributiva? Ok 1.000 euro in meno al mese e assegni da fame!


Ormai sono moltissime le persone che si informano, su come proteggere il loro futuro una volta timbrato l’ultimo cartellino; ma purtroppo sono presenti troppi problemi alla base da saldare e per questo non è per niente semplice operare e trovare una giusta soluzione ai problemi in Italia. Una delle soluzioni potrebbe essere quella di investire il proprio Tfr, utilizzare dei buoni fruttiferi, cercare dei fondi investimento convenienti. Ma alla fine la pensione? Quella a discapito di tutti noi, purtroppo, rimarrà sempre la stessa, se non peggio ovviamente!

pensione-contributiva-1000-euro-assegni
Tra i sistemi più colpiti troviamo quello: retributivo, contributivo e misto; anche se quello contributivo, pare sia il più danneggiato. Una delle opzioni messa in moto da moltissimi risparmiatori, come ho già indicato è quella di devolvere il proprio Tfr presso fondi pensionistici personalizzati; in questo modo si potrebbe avere la possibilità in futuro di trovare qualche soldo da parte.

Per chi non lo sapesse il sistema contributivo, consiste nel rivalutare il capitale accumulato nel corso di 5 anni lavorativi sulla base dell’andamento economico. Quindi è facilmente intuibile che essendoci una forte crisi economica sul mercato italiano, si potrebbe davvero assistere ad un effetto domino negativo; il che se realmente applicato (come indicato dal Governo), porterebbe a una svalutazione elevata di tutte le future pensioni!

Nuove leggi sulla pensione, reddito di cittadinanza e possibili operazioni pensionistiche


Ultimamente sono stati messi in vetrina due nuovi sistemi previdenziali; uno proposto dalla Lega Nord e uno proposto dal Movimento 5 Stelle, così suddivisi:

  • La Lega Nord ho proposto di abbassare i contributi a tutti, impostando un tetto massimo raggiungibile pari a 7.500 euro all'anno; in questo modo si andrebbe a garantire a tutti cittadini una pensione di almeno 1.000 euro al mese sicura!
  • Il Movimento 5 Stelle invece, ha proposto (come già aveva fatto in passato) di attivare il reddito di cittadinanza; il quale consente nell'aiutare tutti coloro che perdono il lavoro dall'età di 55 anni in poi. Gli aiuti partiranno con un contributo minimo, fino a raggiungere la soglia massima possibile (leggere l'articolo indicato in questo paragrafo, per maggiori info) che aiuterebbe i cittadini ad andare avanti senza problemi!

Ora non resta altro che attendere e capire realmente cosa verrà attivato e cosa invece no; oltre alle garanzie fornite dall'ente Inps, i cittadini sembrano volere qualcosa di più, che possa realmente offrire un contributo valido per il proprio futuro e quello dei loro figli. Quindi, sarebbe meglio continuare a dare fiducia all'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, crearsi da soli dei giusti investimenti? O sperare in una attivazione del sistema d parte della Lega Nord o M5S? a quanto pare le richieste sembrano favorire il reddito di cittadinanza; mentre voi lettori, cosa ne pensate?


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).