venerdì 26 febbraio 2016Ultimo Aggiornamento:

Moduli sgravi fiscali da inviare Enea 2016 per risparmio energetico

 |   | 
Efficienza energetica Enea 2016 invio dei moduli sgravi fiscali per detrazione secondo la nuova legge di stabilità. Il ministro dello Sviluppo economico ha informato tutti i contribuenti che a partire aprile/maggio 2016, sarà possibile accedere al nuovo sito: "finanziaria2016 Enea" (attualmente ancora attivo il 2015), per l’invio telematico delle detrazioni fiscali pari al 65 % e dichiarazioni a favore dei vari interventi avvenuti durante l’anno per la riqualificazione energetica sulla casa.

I moduli che potranno essere inviati, dovranno comprendere solo le operazioni di ristrutturazione edilizia per efficienza energetica, riguardanti le spese per l’anno 2016, che in questo caso terminano a dicembre 2016. Tutti gli aggiornamenti e le varie pratiche dovranno essere in linea con la nuova legge di stabilità 2016. Inoltre nel caso aveste già provveduto ad inviare ad Enea tutti i moduli per gli sgravi fiscali, non dovrete preoccuparvi; in quanto Enea ha assicurato che le pratiche e i moduli spediti, sono stati archiviati e non perso. Quindi verranno correttamente inseriti e resi visibili a partire dai primi di aprile o primi di maggio 2016 (apertura del nuovo sito in corso).

Moduli per sgravi fiscali da inviare Enea 2016 per detrazione fiscale 65 %


Per poter usufruire della detrazione fiscale al 65 %, bisognerà seguire delle linee guida. Queste guide potrete consultarle direttamente dai seguenti file pdf:


Moduli per sgravi fiscali da inviare Enea 2016

Oppure accedere al portale del fisco ed analizzare tutte le voci sull'efficienza energetica/ecobonus per imprese edili e famiglia sul sito dell’Agenzia delle Entrate. In alternativa è anche possibile accedere al sito: "efficienza energetica (Acs) Enea", nel quale possono anche essere reperiti numeri di telefono e informazioni varie sulla compilazione.

Oltre a favorire le Pmi, vengono aiutate con le detrazioni anche le famiglie che hanno deciso di ristrutturare casa, aggiungendo un tocco di eco-sostenibilità; infatti gli ecobonus da quest’anno consentiranno di detrarre le spese anche per operazioni riguardanti le schermature solari e gli impianti di climatizzazione a senso alternato (in estete rilasciano aria fresca e in inverno producono aria calda). Ricordo che per la prima opzione è possibile inviare ad Enea i moduli per massimo 60.000 euro; mentre per la seconda opzione per un massimo di 30.000 euro.

Per quanto dureranno le detrazioni fino al 65% in Italia?


Esse saranno valide per tutto il 2016 e consentiranno ai consumatori e contribuenti di detrarre sempre il 65%; anche se si dovessero richiedere interventi di sicurezza e/o operazioni per l’aggiunta di impianti o interventi antisismici. Comunque sia, ogni documentazione, se non ancora fatto, andrà inviata ad Enea; la quale si impegnerà ad assistere tutti gli utenti che ne faranno richiesta, fino alla fine del 2016. Dopo tale data a quanto pare il sistema sugli sgravi fiscali subirà delle modiche portando la detrazione al 50%. Per quanto motivo è opportuno procedere adesso agli interventi di riqualificazione.

Proprio riguardo a questo Enea ha indicato che da quanto le detrazioni fiscali, sono passate dal 55% al 65%, sono stati rilevati dei nuovi cambiamenti e soprattutto è stato registrato un elevato incremento da parte dei cittadini. Questo incremento ha portato alla riqualificazione moltissimi edifici, case e appartamenti, come mai era stato registrato prima d’ora; quindi converrà veramente abbassare le percentuali al 50% per il 2016 o è meglio rimanere su questa soglia?

Dove e come inviare la documentazione e modelli Enea incentivi 2016


modelli Enea incentivi 2016 per risparmio energetico
Per poter inviare la propria documentazione, bisogna eseguire l’accesso al seguente portale: "finanziaria 2015 Enea" una volta fatto ciò, ci si dovrà registrare al sistema, eseguire l’accesso ed inserire tutti i dati anagrafici del richiedente o beneficiario delle detrazioni fiscali.

A questo punto, basterà proseguire, aggiungere l’immobile in questione che ha subito una riqualificazione energetica 2016 ed aggiungere il comma da applicare. Fatto ciò, basterà compilare anche gli allegati proposti, controllare che non manchino dati e verificare che tutto sia scritto correttamente. Ora non dovrete fare altro che cliccare sulla voce: “invia dichiarazione” per spedirla al mittente Enea. A fine operazione e consigliato eseguire una stampa per sicurezza; in questo modo anche voi avrete una copia reale che attesti in vostro invio del modulo.
Secondo un’ultima comunicazione il sito "Enea" ha indicato che i moduli per la detrazione fiscale, dovranno essere inviati, solamente dal link sopraindicato. Per sapere esattamente cosa inviare, cosa non inviare e cosa invece conservare è opportuno leggere questa guida: Quindi nel caso non abbiate dimenticato qualcosa o avete notato la presenza errata dei dati, non si potrà fare più niente. Essi non potranno essere modificati, neanche tramite una segnalazione postale per lettera. Proprio per questo motivo vi consiglio di analizzare sempre i dati più e più volte, al fine di non incorrere in errori.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).