giovedì 15 dicembre 2016Ultimo Aggiornamento:

Come organizzare il materiale in cantiere: riordinare (esempi)

 |   | 
Quando si lavora in cantiere è necessario tenere sempre un occhio di riguardo verso i materiali e gli strumenti utilizzati, proprio per evitare di farsi male.

I rischi che si possono avere se non si mantiene in ordine un cantiere edile sono tanti e per questo motivo è giusto capire come organizzare il materiale in cantiere e riordinare il tutto in modo semplice e veloce.

Se dovessi fare degli esempi, come ho già indicato nelle precedenti guide correlate all’argomento, i rischi che si possono subire sono:

  • Caduta del materiale mal messo e accatastato;
  • Caduta del materiale appoggiato sul ponteggio;
  • Caduta dei materiali dall’alto (gru, ponteggio o tetto);
  • Caduta delle assi da ponte se non accatastate o ben messe;
  • Ferite alle mani e ai piedi (con chiodi o assi di legno).


Esempi per riordinare il materiale in cantiere


Quando si deve riordinare del materiale in cantiere è giusto farlo seguendo una logica corretta, in modo da far rimanere il luogo di lavoro sempre ben pulito ed organizzato. Ad esempio quando si posizionano i materiali in laterizio (elementi da costruzione ottenuti grazie alla fusione di diverse argille, sabbia, ossido di ferro e carbonato di calcio) è opportuno fare attenzione a come si dispongono.

organizzare-riordinare-il-materiale-in-cantiere

La giusta organizzazione di questi materiali, come ad esempio i mattoni, i forati e le piastrelle dev’essere fatto ordinando i materiali in apposite ceste o spazi aperti dedicati ad essi. In alternativa i laterizi possono anche essere lasciati sui bancali ed utilizzati all’occorrenza.

Un altro aspetto importante da non dimenticare, riguardante l’organizzazione, è sull’utilizzo dei materiali avanzati. Ad esempio quando si decide di intonacare un muro, oppure si sta utilizzando della malta è giusto raccogliere il prodotto ancora buono ed utilizzabile, all’interno di una tola (secchio da muratore) così si potrà evitare di calpestarlo o scivolare.

Inoltre questa operazione consente al muratore anche di non sprecare la malta. Per evitare di farsi male invece è consigliato portare la malta, il cemento o i forati, utilizzando una carriola.

Scopri anche =>    Come usare una carriola correttamente    -    Come imbracare un carico pesante

Stare attenti a dove si butta la roba in disuso o il materiale ormai usurato/inutilizzabile è anch’esso importante, visto che averlo in giro per il cantiere causerebbe solo problemi ai lavoratori. Ciò che si potrebbe fare è quindi mettere in sacchi neri tutto ciò che è da buttare; oppure posizionare il tutto in bidoni (quelli blu utilizzati anche per i prodotti chimici) anch’essi poi da eliminare in discarica.

Cose da fare per riordinare il cantiere edile o campo lavoro


Ad esempio se in cantiere è presente una gru per lo scarico e carico merci è opportuno fare spazio attorno ad essa in modo da poter spostare meglio e più velocemente la roba presente sul campo di lavoro.

Ad esempio man mano che si smonta un ponteggio (durante lo smontaggio è opportuno indossare caschetto, guanti da lavoro e scarpe infortunistiche) è giusto posizionare le banchine, i tiranti, le assi da ponte, i morsetti e quant’altro completi la struttura del ponteggio, sopra una struttura elevata.

In questo caso quando si parla di cassero si intendo anche assi sollevate da terra o bancali, che possono essere presi dalla gru.

Ad ogni modo i materiali devono essere sistemati ognuno in un apposito spazio, che appunto potrebbe essere: un cassone, un bancale, un bidone, un container ecc… logicamente ogni catasta o struttura utilizzata per riordinare il materiale dev’essere anch’essa posizionata in modo da non intralciare il lavoro, il passaggio della gente o il movimento della gru.

Mantenere il cantiere pulito e sicuro


Infine per restare in termini di sicurezza è obbligatorio:

  • Evitare di gettare prodotti, materiali o qualsiasi altro elemento giù dal ponteggio. 
  • Posizionare le ceste da lavoro al centro del cantiere in modo che possano essere prese dalla gru in modo semplice.
  • Sistemare i bidoni dell’immondizia in un angolo del cantiere così da non intralciare i lavoratori.
  • Evitare che le assi o le fodere mostrino chiodi sporgenti (piegali con un martello se non servono o eliminali).
  • Evitare di lasciare oggetti pericolosi in giro, potrebbero bucarti un piede o lacerarti le mani.
  • Fare sempre una pulizia completa dell’area di lavoro. Quindi eliminare chiodi, assi rotte, pezzi di ferro e così via dicendo...

Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).

Articoli e guide più lette dagli utenti: