lunedì 29 settembre 2014Ultimo Aggiornamento:

Assicurazione auto e tagliando elettronico da ottobre 2015

 |   | 
Da ottobre 2015 il tagliando della propria assicurazione auto diventerà elettronico; ciò significa che non sarà più possibile utilizzare il contrassegno cartaceo sulla propria vettura.

Questo nuovo metodo andrà a rivoluzionare il mondo delle assicurazioni, bloccando tutti quelli che non pagano e i truffatori.

A questo sistema si affiancherà anche il rilevatore automatico di polizza, che andrà ad identificare se la vostra polizza è stata pagata, senza bisogno di carte o documenti. Per maggiori info, puoi leggere la notizia: Rc Velox, scopre chi non paga la polizza auto in modo automatico

E quindi se ci fermano, come fanno ad effettuare i controlli sulla polizza auto?


Per loro niente di più semplice, visto che tutto sarà collegato tramite una banda dati a tuo nome e di conseguenza potranno vedere, analizzare e segnalare comportamenti sospetti, multe non pagate e controllare anche se la polizza e il tagliando sono in regola. In poche parole saremo tutti super controllati.

I controlli saranno molto precisi, perché i dati arriveranno direttamente dalla motorizzazione, che allo stesso tempo essa si collegherà alla vostra compagnia assicuratrice per controllare i vostri dati personali inseriti all'interno del contratto della vostra assicurazione auto.

Controlli e analisi tramite i sistemi già installati sul territorio:


contrassegno-rca-tagliando-elettronicoIn poche parole possiamo dire che saremo all'interno di un vero e proprio “Grande Fratello” sistema di controllo avanzato, che per mezzo delle telecamere, controlli ZTL, sistemi, RC Velox e Tutor stradali non sarà per niente facile andare avanti senza problemi e discussioni da parte dei cittadini italiani.

Ma se il sistema sbaglia ad analizzare i dati?


Anche se le possibilità sono davvero remote, potrebbero verificarsi dei casi di errore nel sistema e purtroppo farvi prendere una multa senza motivo; in questo caso è consigliabile rivolgersi subito alle autorità competenti, presentare un ricorso e attendere informazioni. Il ricorso dovrà essere presentato il prima possibile, mostrando i reali documenti pagati nel corso degli anni e i dati della compagnia assicurativa con la quale si ha firmato il contratto, al fine di dimostrare che siete in regola e non avete problemi.

La stessa cosa è accaduta a molte persone con il calcolo della propria assicurazioni RC Auto, dove nel corso degli anni hanno pagato spese troppo alte, rispetto a ciò che realmente dovevano pagare, infatti adesso è possibile inviare un: Ricorso per le polizze auto troppo costose per riavere indietro i soldi spesi


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).