martedì 18 ottobre 2016Ultimo Aggiornamento:

Prestiti cambializzati a Napoli - elenco finanziarie Campania

 |   | 
Richiedere dei prestiti cambializzati a Napoli nel 2016 non è semplice, visto che non esistono molte agenzie o finanziarie in grado di erogare prestiti di questo tipo; comunque sia abbiamo deciso ugualmente di scrivere una guida per aiutare tutti i cittadini residenti della regione Campania che attualmente sono alla ricerca di soluzioni cambializzate nel comune di Napoli e provincie.

I prestiti cambializzati sono un prestito vecchio che ormai è tornato di moda. Essi, come dice la parola stessa si servono principalmente di cambiali, che in questo caso non è altro che un titolo offerto al creditore come fondo di garanzia. Questo titolo esecutivo infatti consentirà alla finanziaria di pignorare il bene messo a cambiale, nel caso non si dovesse finire di pagare il debito e di conseguenza si dovesse creare un insolvenza di capitale tra le due parti.


Questa tipologia di prestito può essere richiesta dai cattivi pagatori e protestati che purtroppo non possono avere più contatti con le banche per via di segnalazioni e aggiunta del loro nome nella banca dati (registro CRIF). Chi in passato ha avuto problemi finanziari con la banca e non ha potuto pagare i vecchi prestiti viene segnalato al CRIF; il quale provvede ad aggiungere all'interno del registro o lista nera, tutti i cattivi pagatori o protestati. Una volta arrivati a questo punto i cittadini che necessitano di liquidità possono solamente iniziare a richiedere prestiti tra privati o contattare le finanziarie giuste. In questo caso i napoletani bisognosi di ottenere dei prestiti con cambiali possono fare riferimento alle due compagnie che elencheremo successivamente. Ma prima analizziamo i requisiti per richiedere i prestiti cambializzati a Napoli

Richiedere prestiti cambializzati a Napoli


prestiti-cambializzati-a-napoli
Prestiti cambializzati 2016 in Campania - Cambiale a Napoli
Una volta per poter ricevere una somma di denaro mediante un prestito a cambiale, non era necessario dimostrare nessun tipo di garanzia e difatti non si doveva possedere neanche la busta paga. Questo perché la maggior parte della gente e persone che ne faceva richiesta era nei guai fino al collo e di conseguenza non aveva proprio la possibilità di offrire su carta un reddito dimostrabile. Oggi non tutti gli istituti offrono questa possibilità e in molti richiedono alte garanzie (la crisi ha tagliato le gambe a tutti, anche alle finanziarie) per questo motivo è sempre meglio informarsi adeguatamente prima di richiedere un prestito.

Comunque non è il caso dei prestiti cambializzati a Napoli, come ho precedentemente indicato un prestito cambializzato si definisce tale: “con cambiale”, proprio perché al posto di un reddito dimostrabile è necessario offrire un bene solido a chi ci presta i soldi; il tutto senza avere un lavoro e senza busta paga. In questo caso un bene valido, potrebbe essere appunto un immobile di proprietà. Ricordo che in caso di mancato pagamento la casa offerta verrà ceduta ed utilizzata per pagare il debito residuo.

Elenco finanziarie a Napoli che offrono prestiti con cambiale

Tra le finanziarie più ricercate nella regione Campana spiccano i nomi di Finsud SpA (recensione completa della compagni con contatti e telefono) e CooperFin SpA. Queste due finanziarie presenti a Napoli offrono prestiti cambializzati, mutui cambializzati e prestiti su pegno. Ma cerchiamo di analizzarle meglio una ad una e capire cos'è che realmente offrono.

  • La finanziaria Finsud SpA (registrata all’albo italiano) concede prestiti cambializzati in Campania e tutta Italia a cattivi pagatori e protestati, anche senza un reddito dimostrabile; Il prestito offerto a chi non ha una busta paga è di 50.000 euro, con un tasso di interesse fisso al 4%. Il denaro viene erogato in massimo 2 giorni lavorativi. Il pagamento avviene in cambiali per un massimo consentito di 10 anni. Vengono anche offerti mutui cambializzati fino a 300.000 euro a chi possiede un reddito dimostrabile, per un massimo di 30 anni. La finanziaria si trova a Napoli in Centro Direzionale Isola, numero 2. Mentre il numero di telefono è il seguente indicato: +39 338 2352440. Sito internet: "www.e-start.info/ms/ms.php?ms_id=110".
  • La finanziaria CooperFin SpA invece offre prestiti su pegno per beni preziosi; che in poche parole consiste nel fornire al richiedente una somma di denaro pari al valore dell’oggetto o bene messo in garanzia. Le operazioni sono semplici e veloci, non è previsto nessun controllo, non necessita di specifiche condizioni e si può rimborsare in qualsiasi momento. Logicamente più il prestito sarà piccolo, più sarà facile rimborsare la quota prestata ed inoltre anche la concessione sarà più veloce, anche in 24 ore se necessario. La società finanziaria si trova a Napoli in Piazza Cavour, numero 16/18 (Cap: 80137). Mentre il numero di telefono è il seguente: +039 081 447305. Sito internet: "http://www.cooperfin.com/".

Per entrambe le finanziarie aggiungo che molto probabilmente è anche possibile richiedere il prestito cambializzato a domicilio; in questo caso mediante un appuntamento prestabilito, sarà lo stesso incaricato a recarsi a casa vostra per parlare del prestito. Il tutto può essere svolto nel giro di 24/48 ore e rimborsato mensilmente o durante scadenza programmate precedentemente indicate sul contratto. Tutto comunque dipende dall'istituto contattato e dal tipo di finanziamento scelto.


Pignoramento in caso di non rimborso o insolvenza

Nel caso non si dovesse rimborsare la somma di denaro prestata il creditore potrà mettere in esecuzione la cambiale, richiedendo alle Autorità giudiziarie il pignoramento dei beni presenti su di essa. In questo caso le autorità garantiranno la reale autenticità della cambiale, del creditore e delle firme presenti e se tutto risulterà corretto si procederà immediatamente al pignoramento della casa o di qualsiasi altro bene descritto o messo a credito. Il bene una volta sequestrato sarà messo all'asta a valore di mercato, in modo da ottenere almeno i soldi per colmare i debiti residui. Se si volesse quindi continuare a vivere nella propria abitazione sarà opportuno pagare le cambiali scadute; oppure partecipare all'asta e riacquistare i vostri stessi beni a basso costo.

Come non perdere la casa grazie all'aiuto di un garante

Il ruolo del Garante è fondamentale durante la richiesta dei prestiti a cambiale urgenti se non si vuole perdere la proprietà immobiliare in caso di insolvenza. Avere qualcuno che ci aiuta durante queste situazioni non è semplice, ma nel caso ci fosse è giusto sapere che sarà il garante stesso a pagare tutte le spese mancate al fine di restare proprietario del bene concesso, nel caso fosse l’abitazione principale. Il garante in questo caso dovrà consegnare gli stessi documenti del richiedente. Nel caso il debitore dovesse superare la soglia da consegnare al creditore, il garante subirà lo stesso effetto del debito e di conseguenza anche i suoi beni verranno pignorati per pagare definitivamente la finanziaria in questione. Ecco perché è sempre meglio analizzare attentamente le cose prima di procedere; soprattutto se si tratta di prestiti cambializzati 2016.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).