domenica 3 gennaio 2016Ultimo Aggiornamento:

Bonus bebe 2016 modulo per la richiesta

 |   | 
Anche per quest’anno è disponibile il nuovo Bonus bebe 2016 per tutte le famiglie in difficoltà economiche. Queste nuove agevolazioni offerte dal governo consentono alle mamme che hanno avuto un figlio e con un reddito Isee basso di fare la richiesta per il bonus bebè 2016 in modo da mantenere il neonato nel miglior modo possibile. Tutto è stato deciso con la legge di stabilità 2016, che consente a mamme single, genitori naturali e famiglie adottive di richiedere ed ottenere un compenso mensile fin dal giorno di nascita del bebè. Lo stesso assegno verrà consegnato anche a tutti coloro che adottano un bambino, offrendo ad esso la cifra spettante fin dal primo giorno in famiglia.

Quindi le domande che adesso molto probabilmente ci stiamo ponendo sono: Cosa bisogna fare per ottenere il bonus bebè 2016? Chi può richiedere i bonus neonati fino al 2017? Quali sono i requisiti per avere i bonus bebè 2016? A quanto ammonta l’importo per ogni bambino nato o adottato? Ecco in questa guida, noi di salvadanaio.info cercheremo di rispondere a tutte le vostre domande in merito a quanto è stato deciso ultimamente dal Governo italiano.


Bonus bebe 2016 requisiti per la richiesta


Questo bonus bebè 2016 può essere richiesto da tutti coloro che hanno fatto o faranno un figlio. I requisiti da rispettare riguardano soprattutto le date e il reddito; infatti si potrà fare richiesta solo se il bambino è nato tra il primo di gennaio del 2015 e il 31 dicembre del 2017. Per il reddito invece è necessario non possedere un reddito Isee superiore ai 25.000 euro annui. Infatti superata tale soglia non si avrà diritto alla richiesta dell’incentivo in quanto si potrà badare al figlio grazie alle proprie risorse economiche.

Bonus bebè 2016: a quanto ammonta l’assegno offerto?

bonus-bebe-2016-modulo-per-la-richiesta
Come per il precedente anno, anche per il 2016 gli assegni offerti manterranno le stesse cifre; infatti ogni nucleo famigliare riceverà una quota pari ad 80 euro al mese se si possiede un reddito massimo e non superiore ai 25.000 euro. Mentre nel caso il proprio reddito Isee modello 2016 dovesse essere sotto i 7.000 euro annui, all'ora verrà riconosciuto un bonus doppio del valore di 160 euro. Facendo 2 calcoli per la prima tipologia di bonus si riceverà un importo totale di 960 euro; invece per la seconda tipologia più disagiata l’importo annuo arriverà a ben 1920 euro. La cosa bella di questo buono è la no-tax, infatti esso è privo di tassazione, visto che non rientra assolutamente nel reddito del richiedente.

Bonus bebè 2016: per quanto è attivo e quando viene bloccato?

La durata del bonus bebè 2016 una volta attivata rimarrà tale per 3 anni. Quindi per ben 36 mesi si potrà usufruire del bonus di 80 euro al mese fin dal 1° giorno di nascita del piccolo neonato. Ricordo ancora una volta che la stessa cosa vale anche per i bimbi adottati ed il tutto con le medesime regole. Il bonus viene bloccato al compimento del 3° anno di età del figlio; comunque sia lo Stato potrà decidere di bloccare gli assegni anche preventivamente se non si rispettano i requisiti e si cerca in qualche modo di fare i furbi. Ricordatevi che è obbligatorio rispettare quanto indicato, non dichiarare il falso, nel caso di decesso del piccolo lo si deve comunicare, se il reddito aumenta lo si deve segnalare e cosi via dicendo per tutte le alte clausole presenti nei documenti della richiesta.

Bonus bebè 2016: come richiedere il modulo per la domanda?


Per fare la domanda e compilare il modulo online per il bonus bebe 2016 ci si deve collegare al portale ufficiale dell’Inps dal seguente indirizzo: “Istituto di previdenza INSP”. Una volta all'interno sarà vostro dovere registrarvi al sito ottenendo la password di accesso e codice Pin (per maggiori info leggete la guida: Come fare account INPS e ricevere PIN). A questo punto basterà cliccare sulla voce: “Servizi per il cittadino” e successivamente entrare nella pagina di: “Autenticazione con PIN”. Ora cliccate proseguite leggendo le informazioni sulle domande di prestazioni a sostegno del reddito dei cittadini, fate click su: “Assegno di natalità” e accedete al Bonus Bebè 2016. Adesso non dovrete fare altro che scaricare il modulo (<= questa è una bozza d'esempio di ciò che troverai) in formato .PDF, salvarlo sul PC, stamparlo, compilarlo e consegnarlo all'Inps per l’accettazione. Ricordo che la domanda dev'essere fatta dai genitori conviventi e può essere fatta online dal 1° giorno di nascita del bambino; però poi la consegna dei documenti non deve superare i 90 giorni, altrimenti non sarà più valida.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).