lunedì 2 maggio 2016Ultimo Aggiornamento:

Come aumentare di valore un condominio

 |   | 
Come ben sappiamo il condominio è uno stabile immobiliare costituito da più unità abitative. Esse possono appartenere tutte allo stesso proprietario, che con il passare del tempo ha deciso di mettere gli appartamenti in affitto; oppure possiamo trovare il caso di un piccolo condominio con differenti proprietari, che hanno acquistato la casa con le proprie finanze. Il condominio, come avviene con i prezzi delle case in Italia o altre strutture immobiliari, ogni annuo subisce una svaluta o un aumento di valore e tutto questo viene caratterizzato principalmente dall'aspetto e dai lavori svolti.

Logicamente il valore aumenta con il passare degli anni se viene continuamente controllato e curato; altrimenti in breve tempo capiterà sicuramente l’opposto, cioè diminuirà di valore drasticamente e per rimetterlo a nuovo si dovranno spendere molti soldi e tempo. Ecco perché oggi in questa guida cercherò di spiegarvi molto brevemente, ma dettagliatamente come aumentare il valore di un condominio e di tutte le sue unità presenti all'interno.


Aumentare prezzo e valore del condominio con i lavori di manutenzione


aumentare valore condominio

Ordinaria amministrazione – Come abbiamo già indicato, un condominio organizzato e curato è destinato nel tempo ad aumentare di valore senza troppo spreco di denaro. Infatti come manutenzione ordinaria si intendono tutti quei lavori periodici che vengono fatti in breve tempo, al fine di mantenere ogni giorno lo stabile in condizioni buone ed eccellenti. Tra questi possiamo si potrebbero elencare i piccoli lavori di riparazione, la tinteggiatura delle scale, aggiustare le finestre rotte o che si chiudono male ed infine ad esempio anche il cambio delle luci. Tutti questi piccoli ritocchi sono un toccasana per il condominio ed al contempo un bel vedere per i futuri inquilini o acquirenti. Oltre a questo come manutenzione ordinaria si intendono quei lavori semplici all'interno dell’abitazione, che riguardano la sistemazione delle fughe tra le mattonelle, il rifacimento del parquet, il cambiare una piastrella rotta; oppure lavori a primo impatto straordinari, ma di breve durata. Come ad esempio: il cambio della pulsantiera nell'ascensore e la pulizia e riparazione dell’autoclave. Per accettare questi lavori alla fine dei conti servono ugualmente i voti dei condomini, che in questo caso sono: 1/3 dei millesimi in 2° convocazione e la metà dei condomini in 1° convocazione.

Straordinaria amministrazione – sono tutti quei lavori a lungo termine che richiedono più tempo e soldi per portarli a termine. In questo caso in elenco possiamo aggiungere: il rifacimento della tettoia, il rifacimento della facciata, l’aggiunta dei pannelli solari su tutto il tetto del condominio, una nuova pavimentazione con la resina epossidica nei corridoi o delle mattonelle nel cortile, il rifacimento del giardino condominiale e il cambio degli ascensori. Per questi lavori però dovrà essere d’accordo tutto il condominio e per questo serve la maggioranza (più della metà dei condomini) dei voti sia in prima che seconda convocazione. Soprattutto per i lavori di manutenzione esterna che richiede un team professionale e specializzato.

Innovazioni tecnologiche e miglioramenti alla struttura – tra le tante idee che si potrebbero fare per aumentare di valore l’immobile condominiale, si potrebbe pensare all'aggiunta di un terrazzo sul tetto, all'aggiunta degli ascensori se mancano, all'aggiunta di impianti fotovoltaici e pannelli solari (utili per diminuire i costi e aumentare i risparmi dei condomini), mettere una portineria all'ingresso se non c’è, ed infine optare anche per l’installazione di un impianto termico e l’aggiunta dei condizionatori nelle unità presenti. In questo caso se i costi saranno troppo elevati gli affittuari o proprietari potrebbero anche rifiutare e rinunciare all'offerta dell’innovazione. Quindi in alternativa si potrà sempre pensare (nel caso sia già installata) alla sola manutenzione degli impianti.

Ristrutturare lo stabile – come abbiamo già potuto vedere per accettare le operazioni di modifica è necessario il consenso dell’intero condominio. Oltre a questo è opportuno controllare anche le restrizioni condominiali amministrative, visto che a differenza di una casa normale sono molto più severe e restrittive. Comunque sia è sempre possibile fare richiesta ed optare per migliorare lo stile e il design sia interno che esterno della struttura. Questo passaggio sarebbe un ottimo punto di vantaggio per aumentare di valore un condominio. Creare una struttura che stia al passo coi tempi e con gli ultimi stabili in classe A e domotica, si potrebbe optare per la riqualificazione energetica, che aiuterebbe davvero molto.

Estimo condominiale – come abbiamo potuto vedere questi semplici passi ci hanno fatto capire che modificare l’aspetto ed eseguire le piccole opere di ristrutturazione aiuterebbe il condominio ad accrescere la sua stima sia sul mercato delle vendite e sia per gli acquirenti/proprietari stessi. Per fare tutto questo però è opportuno affidarsi ad una seria impresa di costruzioni, che la maggior parte delle volte può essere trovata e reperita direttamente dall'amministratore di condominio. Infine ricordatevi che: eseguire questi lavori di manutenzione ogni giorno o mese dell’anno in modo continuativo, vi aiuterà ad affrontare più facilmente le spese da pagare senza dover preoccuparvi di avere problemi in futuro. Almeno secondo noi, questa scelta è utile per non pagare tutte le spese dei lavori in una sola ed unica volta; in questo caso sarebbe davvero difficile accettare per i condomini.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).