sabato 3 dicembre 2016Ultimo Aggiornamento:

Come negoziare il prezzo di una casa: Acquistare negoziando

 |   | 
Purtroppo per i costruttori la crisi immobiliare non fa altro che peggiore le cose, costringendo i venditori ad abbassare il valore dell’immobile in vendita per poter risanare i debiti con le banche. Proprio per questo si è tornati in un epoca, dove per acquistare casa bisogna obbligatoriamente negoziare il prezzo. Quindi conviene comprare casa per investire? I prezzi delle case in italia sono bassi?

Siamo tornati a trattare il prezzo come al mercato? Esatto! Avete inteso perfettamente il concetto! Per poter comprare casa, ormai tutti negoziano il prezzo e proprio per questo se si vuole restare al passo con i tempi ed acquistare un immobile ad un prezzo stracciato è opportuno imparare a negoziare.

Come ho già indicato questa pratica non è apprezzata dai costruttori, i quali si ritrovano a vendere ogni immobile ad un prezzo di mercato ridotto e proprio per tale motivo, molte delle volte, la casa acquistata dell’acquirente viene totalmente svenduta. D’altro canto, per non andare in perdita questa è l’unica strada possibile.

Se da una parte i costruttori si sentono presi in giro e demoralizzati, dall'altra parte i nuovi proprietari sono contenti… perché sono riusciti ad acquistare una casa ad un prezzo di mercato molto basso!

Quindi possiamo affermare che la pratica della negoziazione sia tornata di moda o meglio sia pian piano andata ad aumentare per la gioia degli acquirenti. Ciò significa che adesso conviene comprare casa? Si ora come ora chi decide di firmare un contratto immobiliare, fa un affare con l'acquisto di un immobile! Il motivo? Semplice! Essendoci la crisi, un proprietario/ costruttore che mette in vendita la casa, lo fa con lo scopo di ottenere subito liquidità.

Questo aspetto crea una sorta di paura da parte del venditore, che di conseguenza viene trasmessa al compratore come una necessita nell'ottenere liquidità. Quindi, la voglia di vendere una casa è maggiore alla necessità d’acquisto e proprio per questo i compratori possono giocare come vogliono sul prezzo. Ciò è appunto definito come negoziazione forzata e chi impara ad utilizzarlo riesce ad avare case a prezzi scontati!

Leggi anche =>    Case in costruzione a cosa bisogna stare attenti?    -    Comprare casa senza soldi


Come si fa a negoziare il prezzo di una casa?

negoziare-il-prezzo-della-casa-impara-come-fare

Le prime cose da fare per essere certi che si possa negoziare il prezzo di una casa è quello di compiere delle valutazioni di mercato. Queste valutazioni molte delle volte vengono offerte dal costruttore stesso o dal consulente immobiliare; però se non ci si fida dei loro pari è anche possibile effettuare queste ricerche da soli.

Quindi ciò che bisogna fare è informarsi adeguatamente sulla zona d’interesse e capire realmente quanto denaro si può spendere per comprare la casa in questione. In questo caso, le regole basi per una corretta valutazione sono:

  • Conoscere la zona dov'è costruita la casa (una brutta zona fa scendere di molto il valore di mercato);
  • Conoscere l’anno di costruzione della casa (un’immobile nuovo è difficile da scontare, uno da ristrutturare invece no!);
  • Conoscere il prezzo al mq di altri immobili in vendita nella stessa zona di nostro interesse (le statistiche sono importanti);
  • Conoscere le opinioni della gente sulla zona della casa e le prestazioni che essa ha o potrà avere in futuro;
  • Conoscere quali negozi ci sono nelle vicinanze (centro commerciali, bus, metro, aeroporti, scuole e così via dicendo…).

Essere a conoscenza di queste informazioni, non può che essere utile per l’acquirente, il quale non dovrà fare altro che valutare la proposta del venditore della casa e capire se realmente sta dicendo la verità, oppure no…

Andare ad un appuntamento immobiliare già informati è solo uno dei tanti vantaggi che si potrebbe utilizzare a proprio favore per ottenere il prezzo migliore della casa durante la negoziazione. Ecco perché è necessario essere sempre preparati e pronti a rispondere “in modo educato” al proprietario della casa, al costruttore o all'agente immobiliare, in modo schietto e conciso! In questo caso le domande da proporre sono:

  1. Agente immobiliare: Il prezzo per la casa visionata è trattabile?
  2. Costruttore: Se dovessi dare un anticipo consistente per la casa è possibile avere uno sconto?
  3. Proprietario Privato: Come mai sta vendendo la sua casa?

Queste sono solo alcune delle domande che generalmente si fanno ad un incontro ed inoltre, come tutti sanno, il prezzo indicato dal venditore e sempre più alto rispetto al prezzo di vendita. Il motivo? Semplice, proprio perché ormai già si sa che la maggior parte della gente cerca di negoziare il prezzo durante l’acquisto della casa. Infatti visto che il prezzo iniziale è maggiorato, proprio per riuscire a portare a casa un guadagno, si sa per certo che il compratore come prima cosa che chiederà sarà dunque uno sconto!

Scopri anche =>    Come comprare case abbandonate in Italia    -    Investire sulla casa, conviene?

Imparare a negoziare sul prezzo della casa


negoziazione-prezzo-consigli
Fonte immagine: images.slideplayer.it (Introduzione psicologica della negoziazione sul prezzo)

Per essere dei bravi negoziatori di prezzo, ciò che bisogna fare è conoscere esattamente l’argomento di cui si sta parlando, che in questo caso riguardo il campo immobiliare. Ad esempio, una volta effettuato un primo ribasso del costo dell’immobile è possibile richiedere un abbassamento del prezzo extra, mediante determinati patti:

  • Se la casa dev'essere ristrutturata si può giocare molto sul prezzo. Quando un’immobile è vecchio necessita di molta manodopera e i lavori per ristrutturare una casa non costano di certo poco, anzi in alcuni casi, conviene acquistare il nuovo o costruita la casa direttamente da zero. Ecco in questi casi chiedere di abbassare ancora il prezzo è possibile, visto e considerato le ulteriori spese che si dovranno pagare in futuro per metterla a nuovo!
  • Se la casa che state guardando vi piace molto, ma la banca non vi concede il mutuo perché troppo costosa o perchè avete già il mutuo attivo sulla casa vecchia, potete trattare con il proprietario al fine che esso vi venga in contro con uno sconto o con delle dilazioni mensili in modo da pagare il tutto facilmente. In questo caso l’aiuto di un parente, garante, o quello di un amico è necessario purché la banca accetti il finanziamento per l’acquisto della casa.
  • Se si chiede al costruttore uno scambio di proprietà con differenza di capitale. In questo caso si concede la propria dimora al venditore come caparra e i compenso si compra la nuova casa offrendo la differenza dei soldi. Ciò logicamente avviene solamente se la casa nuova con la quale si vuole intraprendere questa negoziazione ha un prezzo maggiore della nostra vecchia casa, in caso contrario non sarà necessario ricorrere a tutto ciò. Ricordo che in alcuni casi è possibile evitare i costi del notaio sulla casa (leggere la guida per maggiori informazioni).

Oltre a questo è opportuno scegliere bene cosa fare… ad esempio, in questo caso il consulto famigliare è molto importante per due motivi:

  1. La decisione giusta – la famiglia consente all'acquirente di capire se la casa è quella adatta alle proprie esigenze.
  2. La lunga attesa – così facendo il gioco lo comanda l’acquirente; infatti con l’attesa chi vuole comprare casa mette fretta al venditore, il quale è costretto a negoziare ancora il prezzo di vendita dell’immobile.

Ti potrebbe interessare =>     Quanti soldi servono per acquistare casa?    -    Immobili a solo 1 euro!

Come acquistare casa negoziando correttamente


Per negoziare correttamente è necessario tenere un profilo basso o meglio, avere un equilibrio perfetto tra interesse economico. Se si basa tutto sull'interesse economico è difficile acquistare qualcosa, perché in questo caso ciò che comanda è la competizione. Cercare di competere con il venditore ad esempio non è semplice, se si tira troppo la corda… prima o poi si spessa. Infatti chi utilizza tecniche di negoziazione pesanti rischia di perdere tutto ciò che desidera, come in questo caso la casa dei propri sogni!

Eh sì, immaginate di trattare un prezzo e poi trattarlo ancora e successivamente trattarlo ancora una volta, al fine di ottenere sempre di più un prezzo profittevole per voi, ma svantaggioso per il venditore, cosa succede? Succede che il venditore si stufa delle vostre proposte e mette in vendita la casa per qualcun altro. Nessuno aspetta nessuno, se non ci si fa vedere interessati!

Quindi cosa bisogna fare? Semplice, si negozia il costo della vendita immobiliare in modo persuasivo, fino ad un tot (bisogna fermarsi prima del limite, del traguardo finale) e poi si blocca la casa con un assegno consistente. Questo farà sì che l’immobile, anche in caso di nuove offerte più alte, sia vincolato esclusivamente per la vostro acquisto. In alternativa, come già indicato, un altro ottimo modo di negoziare è un buon elevato versamento iniziale.

In questo caso per le ditte edilizie, un operazione del genere è molto vantaggiosa perché gli consentirebbe di portare avanti i lavori e non essere in rosso con le banche. Inoltre, allo stesso tempo sarebbe anche un affare per il cliente, compratore; il quale avrebbe la possibilità di ricevere un alto sconto sulla casa, oltre alla possibilità di ricevere in regalo un box auto, una cantina, un posto auto o l’arredamento interno dell’abitazione.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).