giovedì 7 gennaio 2016Ultimo Aggiornamento:

Case abbandonate come comprarle

 |   | 
Visto il periodo in cui siamo e il tempo di crisi che continua a battere sulle nostre spalle in molti cercano una vita di fuga e altri invece provano ad investire, cercando ugualmente di portare a casa qualche soldo extra. Quindi perché non provare ad investire i risparmi nell'acquisto di case abbandonate? Comprare case abbandonate potrebbe essere una nuova iniziativa per entrare in possesso di un’abitazione e comprare casa senza soldi da parte. Ora la domande che ci poniamo sono: Case abbandonate come comprarle in Italia? Come occupare una casa abbandonata senza eredi?

Per farlo è necessario mettere insieme molti tasselli, come ad esempio: la struttura, i pendenti su di essa, i proprietari, i recapiti, il recupero, la ristrutturazione e cosi via dicendo. Fatto ciò se l’immobile abbandonato scelto si rivela interessante non si dovrà fare altro che procedere, continuare nelle pratiche e fare di tutto per compralo anche se non in vendita. Questo è un aspetto importante della compravendita immobiliare; ecco perché oggi noi di: “ilsalvadanaio.info” faremo di tutto per farvi capire come acquistare delle case abbandonate in modo semplice e veloce.


Case abbandonate come comprarle in Italia nel 2016?


La prima cosa da fare è cercare di rintracciare il proprietario della casa (che sicuramente sarà un proprietario ormai anziano) chiedere ad esso informazioni sull'immobile residenziale visto, analizzare le condizione e fare cosi una proposta di vendita. Nel caso l’immobile non sia di nessuno o il proprietario privato non fosse più disponibile (se durante la ricerca noterete che il titolare della casa è deceduto, dovrete recarvi all'ufficio anagrafe e controllare se è presente una dichiarazione di successione), la casa sarà molto probabilmente diventata proprietà dello Stato e per questo si dovrà chiedere maggiori info ad un apposito ufficio Statale. Nel caso invece fosse stata ceduta in successione sarà necessario parlare e conoscere l’erede della casa in questione, in quanto sarà lui il legittimo proprietario interessato o meno alla vendita.

Comunque sia per fare tutto questo bisogna recarsi al catasto, consegnare numero civico, indirizzo della casa abbandonata ed attendere le indicazioni dell’impiegato addetto. Una volta svolto il colloquio ed aver consegnato al catasto tutte le informazioni possibili, essi provvederanno a fornirvi i dati di proprietà della casa indicandovi se esisto o meno un proprietario. Ora dovrete recarvi presso gli uffici dei registi immobiliari e confrontare se i dati forniti dell’ente del catasto siano aggiornati e corretti; se si, sarà vostra necessità chiamare l’intestatario dell’immobile abbandonato e proporgli una trattativa di acquisto. 

Contatto con proprietario della casa abbandonata da comprare


case-abbandonate-come-comprarle
Ora che avete telefonato o incontrato il proprietario dell’immobile sarà giunta l’ora di presentare la vostra offerta e contrattare il prezzo visto le reali condizioni dello stabile in suo possesso. Logicamente non bisogna scartare la remota possibilità che voglia tenere l’immobile per se o donare la casa ai propri figli (un domani come eredità) e quindi non venderla assolutamente. Se la vendita non fosse possibile potrete giocare la carta della locazione, chiedendogli di affittarla a voi gratuitamente. Diciamo gratuitamente perché voi in cambio dovrete fare una proposta di restaurazione a vostre spese. Questa opzione potrebbe giovare ambedue le parti, perché voi una volta sistemata avrete la possibilità di vivere in una casa senza spese e costi; mentre il proprietario si ritroverà un appartamento “nuovo” e totalmente riqualificato gratis.

Leggi anche => Intestare casa ai figli (norme e leggi)    -    Come vedere casa intestata a figlio minore

Se gli immobili abbandonati diventano dello Stato che si fa?

Quando le case abbandonate non hanno un erede e neanche dopo le varie ricerche si riesce a trovare un erede di sangue più prossimo; lo stabile in questione diventa proprietà dello Stato. Esso potrà decidere se metterlo all'asta per ricevere subito un compenso, al fine di ampliare le casse dello Stato; oppure tenerlo pronto per un futuro acquirente. Quando una casa abbandonata che ci piace e siamo intenzionati a comprare, diventa proprietà del Comune è obbligatorio rivolgersi al Consiglio Comunale. La valutazione del progetto immobiliare di restaurazione e acquisto verrà dunque presa in considerazione dal Comune del territorio. Esso provvederà dunque a stabilire le condizioni di compravendita, come se fosse un utente privato al 100% (questo avviene perché lo Stato in questo caso risulta registrato come proprietario; quindi agli occhi di tutti risulta un privato che vuole vendere una casa). Questa è un ottima cosa, perché essendo registrato “come privato” si possono iniziare le fasi di trattativa precedentemente descritte anche con il Comune o Stato indicato. L’unica cosa che potrà un pochino frenarvi, saranno i margini di prezzo e riuscita della trattativa, in quanto saranno meno ampi e più difficile da portare a termine.

Ulteriori consigli per capire come comprare case abbandonate

1)   Durante la visita al Catasto sarà possibile prendere visione della particella riguardante la casa abbandonata; non ignoratela, anzi controllatela adeguatamente! La suddetta particella catastale (mappale catastale) nel nostro paese serve ad indicare il tipo di porzione immobiliare, il terreno, il fabbricato in questione e la proprietà della casa. Questo permetterà di capire se lo stabile abbandonato è dello Stato, di un privato o di una Società.

2)   Una volta entrati in possesso dell’indirizzo e numero civico, si potrà anche avere il numero mappale e il numero del foglio riguardante la particella. Il tipo mappale alla fine non è altro che un aggiornamento dell’atto del Catasto (terreni, immobili, ecc…) di natura semplicemente tecnica.

3)   Durante il controllo, come precedentemente indicato è opportuno fare una ricerca incrociata grazie ai registri immobiliari della conservatoria. Questo passaggio vi aiuterà ad evitare futili discordanze tra il nome del proprietario attualmente proprietario della casa e il nome presente sul catasto non più attivo.

4)  Per la dichiarazione di successione controllate effettivamente se il proprietario non c’è più e assicuratevi veramente che non ci siano eredi; perché altrimenti ci si dovrà rivolgere esclusivamente all'amministrazione pubblica. Infatti nel caso remoto il rustico abbandonato fosse dello Stato, la trattativa potrà essere fatta solo in comune.

5)   Se il rustico abbandonato o le case abbandonate invece facessero parte del demanio comunale o ci fosse anche solo il terreno in una prossimità non adeguata, non sarà in alcun modo possibile comprarlo. Ricordo che come demanio comunale si intendono i cimiteri e i mercati comunali ad esempio.

Come ultimo opportunità noi di "Salvadanaioinfo" vi offre il consiglio di non farvi scappare questi tipi di immobili. I rustici, i vecchi terreni con possibilità di costruzione e le case abbandonate sono e saranno sempre un ottimo investimento dove puntare le proprie liquidità e risparmiare soldi. Spero di essere stato il più chiaro possibile e di aver fornito tutte le info possibili per comprendere come fare ad acquistare una casa abbandonata in modo semplice e veloce!


2 commenti:

  1. Ma merita veramente addentrarsi in una giungla simile per una casa "usata", quando in vendita, visto il periodo di crisi che sta passando l'edilizia, ne possiamo trovare a prezzi veramente vantaggiosi di nuove ?

    RispondiElimina
  2. si questo è vero, però il prezzo di una casa abbandonata da ristrutturare non sarà mai uguale ad una casa nuova. il mercato potrà essere in crisi e i costi degli immobili bassi, ma un rustico su un terreno abbandonato sicuramente costerà di meno. non ci sono paragoni!

    RispondiElimina

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).