martedì 5 maggio 2015Ultimo Aggiornamento:

Rinnovo cessione del quinto pensionati Inpdap e Inps

 |   | 
Iniziamo dicendo che la cessione del quinto pensionati è un prestito, concesso a tutti coloro che sono in pensione; come ad esempio: “Inps e Inpdap”, che necessitano di un finanziamento a rate in grado di aiutarli a soddisfare le loro esigenze, spese o debiti. Il tutto avviene con la trattenuta dal cedolino in quota massima di 1/5 dalla pensione. In questa guida cercherò di spiegarvi come effettuare e richiedere un rinnovo cessione del quinto pensionati Inpdap e Inps in modo semplice e veloce!

Oltre a quello che ho già indicato, tenete presente che un prestito cessione del quinto, vi permette di richiedere dei prodotti senza indicarne la motivazione, con un tasso fisso, somme elevate e lunghe durate per il rimborso. Le durante infatti, arrivano fino 10 anni, con la possibilità di rinnovo, nel caso si volesse continuare o ricevere un nuovo prestito da pensionati. Ricordatevi però che per legge, il rinnovo dopo la scadenza di un nuovo prestito che non sia lo stesso, non si può fare; quindi vi posso dire che il rinnovo della cessione del quinto Inpdap o Inps è possibile solamente se si decide di attivare lo stesso identico prestito. Per questo al momento della stipula del contratto richiedere solo l’aumentare della durata e se volete, chiedete magari un leggero abbassamento delle rate.

Rinnovo cessione del quinto pensionati Inpdap e Inps


Tenete in conto che il rinnovamento può essere fatto anche presso un altro istituto, differente da quello che vi ha consesso la prima cessione del quinto. Per farlo però ricordatevi di mettervi in contatto con il nuovo istituto prima della scadenza effettiva del contratto; altrimenti poi sarete quasi sicuramente costretti a rinnovare il tutto con la precedente banca. Oltre a questo bisognerà controllare che siano trascorsi almeno 2/5 della durata. In caso contrario il rinnovo non sarà possibile e si dovrà anche rimanere nell'attuale banca.

Perché richiedere un rinnovo della cessione e chi può farlo?


Richiedere il rinnovo della cessione del quinto per pensionati è un operazione che la maggior parte delle volte viene eseguita e richiesta in modo da ricevere una nuova somma di liquidità aggiuntiva, prima della scadenza reale del contratto. Tutto può essere fatto in modo veloce e senza appesantire minimamente il bilancio economico della famiglia. Possono richiedere il rinnovo della cessione del quinto i pensionati Inps Inpdap, i privati e dipendenti pubblici; l’unica cosa che bisogna ricordare è l’età massima, che varia da istituto a istituto. 

Quindi per essere sicuri che tutto vada nel verso giusto, si dovrà sempre chiudere il vecchio prestito, chiedendo in contemporanea l’erogazione e l’attivazione del “nuovo” prestito tramite la cessione del quinto; il tutto con una durata maggiore e suddiviso in 2 parti: una destinata a pagare ancora parte del vecchio debito, ancora attivo (quindi verrà concessa al vecchio istituto); e l’altra che rappresenterà invece la somma aggiuntiva, riguardante il rinnovo e che servirà a dare vita alla nuova cessione del quinto. Comunque sia vi consiglio di fare sempre i calcoli con la banca alla quale siete associati; così facendo saprà indicarvi i reali limiti di tempo ai quali potete accedere e anche come iniziare il processo di rinnovo senza incorrere in problemi.

Perché rinnovare la metà delle rate, prima di richiedere il rinnovo?


Purtroppo il rinnovo della cessione del quinto pensionati Inpdap e Inps è una pratica che non prende in considerazione i costi legati all'intermediazione, alle spese d’istruttoria, alle provvigioni del consulente e alle pratiche riguardanti il premio assicurativo; proprio per questo è sempre consigliabile evitare di richiedere una domanda d’estinzione anticipata prima della chiusa del contratto, o almeno prima di aver rimborsato almeno la metà della rate previste dal contratto. In poche parole i costi relativi al TAN non verranno conteggiati, mentre quelli riguardanti il TAEG verranno presi in considerazione. Quindi prima di un’estinzione o un rinnovo, informativi adeguatamente su tutti i costi, sul TAEG o TAN e anche sull'importo netto che avete erogato fino ad oggi.

Esempio pratico di rinnovo cessione del quinto per un pensionato:



Ricapitolando, un rinnovo della cessione del quinto per un pensionato Inpdap e Inps è conveniente solo dal punto di vista del bilancio. Questo perché disponendo di una nuova liquidità, il pensionato, potrà andare a saldare: con la 1° parte il vecchio costo con la precedente banca e con la 2° parte continuare ad andare avanti con il prestito, senza aggravare quindi il proprio bilancio economico/famigliare, visto che alla fine dei conti dovrà ugualmente rimborsare la stessa identica rata mensile. L’unica differenza sarà legata all'ammortamento del prestito, che sarà solamente posticipato rispetto alla precedente scadenza.


Nessun commento:

Posta un commento

Esprimi la tua opinione ... ma non inserire link cliccabili altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta sulla voce: "Inviami notifiche" prima di pubblicare il tuo commento, così verrai avvertito via e-mail di nuovi commenti al post (utile per interagire con altri utenti della rete).